+T -T


ABRUZZO. MARSILIO: SU NORME RICOSTRUZIONE TERREMOTO ASCOLTIAMO SINDACI

giovedì 14 febbraio 2019


ZCZC
DIR0206 3 POL  0 RR1 N/POL / DIR /TXT 


(DIRE) Roma, 14 feb. - Marco Marsilio, neo eletto presidente
della Regione Abruzzo, e' intervenuto nel programma 'Lavori in
corso' in onda su Radio Radio e Radio Radio tv. Il suo primo
impegno e' velocizzare la costruzione delle aree terremotate. "In
questi anni il governo e' intervenuto su una serie di questioni-
ha spiegato- tanto e' vero che sono stati fatti almeno 3 o 4
decreti legge in cui sono inseriti misure a favore delle
popolazione terremotate, ricordo la famosa vicenda della signora
Peppina, ci sono stati degli interventi ma ancora non siamo
arrivati in fondo. E' chiaro che aver voluto impostare la
ricostruzione del terremoto 2016 e 2017 in maniera ideologica,
facendo l'esatto contrario del 2009, ha portato quei risultati
che sono sotto gli occhi di tutti. Allora le case si sono fatte,
la gente ha trovato un riparo subito, si e' fatta molta polemica
su qualche balcone che e' caduto, io ci sono stato di persona
accompagnando Silvio Berlusconi che e' stato accolto come un
padre da persone che hanno visto una tragedia con i loro occhi e
che in 6 mesi stavano dentro una casa e non se lo sarebbero mai
aspettato anche perche' non e' mai accaduto. E' stato un evento
unico nella storia. Quel meccanismo funzionava mentre adesso ci
sono norme molto complesse che in due anni hanno portato a 30
istruttorie lavorate, adesso appena entrato in carica andro'
dentro quell'ufficio per capire se sono in grado di lavorare, le
norme le ha capite anche il sottosegretario Vito Crimi e insieme
ci metteremo a lavorare: se trovo collaborazione saro' il primo
ad essere contento, spero che Crimi voglia farlo e sciogliere i
nodi rimasti sul tappeto perche' rischiamo di fare cose
disorganiche e di non completare mai l'opera".
   "Credo che serva una nuova legge quadro per il futuro per
sapere come intervenire subito senza fare ogni volta decreti ad
hoc e poi bisogna sfruttare i sindaci se fossimo tutti piu' umili
e ascoltassimo chi ci ha gia' sbattuto il muso scriveremmo le
norme seguendo i loro consigli e risolveremmo un po' di
problemi" ha concluso Marsilio.
  (Acl/ Dire)
09:47 14-02-19

NNNN