TERREMOTO. CERISCIOLI: RICOSTRUZIONE, VANNO CAMBIATE REGOLE

venerdì 24 gennaio 2020


ZCZC
DIR2467 3 AMB  0 RR1 N/AMB / DIR /TXT 

(DIRE) Ancona, 23 gen. - "Se un sottosegretario ha gli stessi
poteri del commissario attuale non fara' di piu'. Non sara' un
elemento risolutivo. Quello che serve e' un cambiamento di
regole". Lo ha detto il presidente della Regione Marche Luca
Ceriscioli a margine della seduta del consiglio regionale in
merito all'ipotesi della nomina di un sottosegretario ad hoc alla
ricostruzione dei territori colpiti dal sisma del Centro Italia.
   "Se non semplifichiamo le regole poco cambia- dice
Ceriscioli-. Il ruolo del commissario straordinario e' molto
commissario e poco straordinario. Non ha poteri speciali che
possono derogare ai principi generali per rendere piu' snella la
ricostruzione. È quasi un commissario di coordinamento. Mi
appassiona poco il tema del commissario mentre mi appassiona
molto quello delle regole perche' io con gli ultimi due
provvedimenti sul sisma non ho visto alcuna accelerazione. Il
problema e' che si continua a non ascoltare la Regione". Intanto
il consiglio regionale ha approvato all'unanimita' una
risoluzione con cui impegna lo stesso Ceriscioli, in relazione
alla nomina del nuovo commissario straordinario, a "richiedere al
Governo una figura che sia di raccordo e di coordinamento, dotata
delle necessarie capacita' organizzative". L'atto e' la sintesi
di due mozioni a firma del consigliere Boris Rapa (Uniti per le
Marche) e dell'assessore Moreno Pieroni e di Peppino Giorgini
(M5s).
  (Luf/ Dire)
19:19 23-01-20

NNNN