Coronavirus: Zaia,su Venezia altro cataclisma dopo alluvione

lunedì 10 febbraio 2020



ZCZC2772/SXR
OMI87943_SXR_QBXH
U POL S42 QBXH

Flessione su turismo, Governo intervenga ma non alzando l'Iva
   (ANSA) - MILANO, 10 FEB - "Il coronavirus pesa moltissimo sul
turismo, è un altro cataclisma che arriva a Venezia dopo la
grande alluvione. Spero che si intervenga, non solo dal punto di
vista sanitario, ma anche da quello finanziario a sostenere la
nostra industria del turismo che è la prima in Italia". Lo ha
detto il presidente del Veneto, Luca Zaia, alla Bit
sottolineando che "la flessione già si vede in un periodo clou
come quello del Carnevale, ma non c'è nessun motivo per non
venire a Venezia". "Davanti alla più grande industria in Italia,
il turismo, e alla prima regione a livello nazionale con 18
miliardi di fatturato all'anno, il Governo deve avere la
questione come priorità, sicuramente non alzando l'Iva o altre
menate del genere - ha aggiunto Zaia -. In questo momento
bisogna non complicare la vita agli operatori e fare in modo che
i turisti tornino". (ANSA).

     Y1N-GNN
10-FEB-20 12:37 NNN


ZCZC3081/SXR
OMI88221_SXR_QBXH
R POL S42 QBXH
Coronavirus: Zaia,su Venezia altro cataclisma dopo alluvione (2)

   (ANSA) - MILANO, 10 FEB - "L'alluvione ha avuto risonanza
internazionale negativa, ci sono cittadini nel mondo che pensano
che a Venezia ci sia ancora l'acqua nei palazzi. Quindi il
coronavirus che blocca aerei e tutto quello che ne deriva
deprime  ancora di più gli arrivi. Diciamo che è l'anno nero di
Venezia, ma comunque dopo la pioggia viene il sereno", ha
aggiunto Zaia, ospite del padiglione del Veneto alla Borsa
internazionale del turismo a Milano. "Intanto c'è un dato
positivo: che il ministero ha accolto la nostra proposta,
facendo in modo che ci sia l'isolamento fiduciario, la
quarantena per gli studenti che vengono dalle zone infette. Poi
c'è da dire che il Coronavirus pesa tantissimo sull'offerta
turistica del Veneto e sui conti del Veneto, la flessione la si
vede - ha continuato il governatore -. Quella veneta è
un'industria da 70 milioni di presenze turistiche e 18 miliardi
di fatturato. Il turismo ha bisogno di semplificazione, di
restare sul mercato e avere i vantaggi dei nostri competitor,
penso al grande tema dell'Iva". (ANSA).

     Y1N-GNN
10-FEB-20 12:55 NNN