CORONAVIRUS. DADONE: SMART WORKING, GRANDE PLAUSO A VENETO E LOMBARDIA DIRIGENTI NON LO OSTACOLINO MA LO PROMUOVANO

mercoledì 25 marzo 2020


 
ZCZC
DIR1869 3 LAV  0 RR1 N/POL / DIR /TXT 

 

(DIRE) Roma, 25 mar. - "Nella Regione Piemonte sono in smart
working 1711 dipendenti su un totale di n. 2954 (68%), ai quali
vanno aggiunti 305 dipendenti gia' operativi in telelavoro
domiciliare; nella Regione Lazio in smart working operano
addirittura 4340 dipendenti su un totale di 4493 (96%); nella
Regione Emilia Romagna i dipendenti in smart working sono circa
l'80%. Tutte le Regioni hanno risposto piu' che adeguatamente
alle necessita' ed alle prescrizioni in materia di lavoro agile,
anche se desidero esprimere il mio plauso e il mio ringraziamento
alle Regioni Veneto e Lombardia, poste di fronte all'emergenza
piu' grande.". Cosi' la ministra della Pa, Fabiana Dadone,
durante il question time alla Camera.
   La ministra sottolinea che "smart working e' diventato uno
strumento chiave in queste lunghe settimane di emergenza" e
rappresenta "ben oltre il difficile momento contingente, il
tassello strategico di una vera e propria rivoluzione culturale
in ordine all'organizzazione del lavoro e della vita personale e
sociale, un cambiamento che i dirigenti pubblici non devono
ostacolare, ma devono promuovere e realizzare".
  (Tar/ Dire)
15:15 25-03-20

NNNN

ZCZC
DIR1870 3 LAV  0 RR1 N/WEL / DIR /TXT 

NOOO CORONAVIRUS. DADONE: SMART WORKING, GRANDE PLAUSO A VENETO E LOMBARDIA
DIRIGENTI NON LO OSTACOLINO MA LO PROMUOVANO

(DIRE) Roma, 25 mar. - "Nella Regione Piemonte sono in smart
working 1711 dipendenti su un totale di n. 2954 (68%), ai quali
vanno aggiunti 305 dipendenti gia' operativi in telelavoro
domiciliare; nella Regione Lazio in smart working operano
addirittura 4340 dipendenti su un totale di 4493 (96%); nella
Regione Emilia Romagna i dipendenti in smart working sono circa
l'80%. Tutte le Regioni hanno risposto piu' che adeguatamente
alle necessita' ed alle prescrizioni in materia di lavoro agile,
anche se desidero esprimere il mio plauso e il mio ringraziamento
alle Regioni Veneto e Lombardia, poste di fronte all'emergenza
piu' grande.". Cosi' la ministra della Pa, Fabiana Dadone,
durante il question time alla Camera.
   La ministra sottolinea che "smart working e' diventato uno
strumento chiave in queste lunghe settimane di emergenza" e
rappresenta "ben oltre il difficile momento contingente, il
tassello strategico di una vera e propria rivoluzione culturale
in ordine all'organizzazione del lavoro e della vita personale e
sociale, un cambiamento che i dirigenti pubblici non devono
ostacolare, ma devono promuovere e realizzare".
  (Tar/ Dire)
15:15 25-03-20

NNNN

ZCZC
DIR1871 3 LAV  0 RR1 N/DON / DIR /TXT 

NOOO CORONAVIRUS. DADONE: SMART WORKING, GRANDE PLAUSO A VENETO E LOMBARDIA
DIRIGENTI NON LO OSTACOLINO MA LO PROMUOVANO

(DIRE) Roma, 25 mar. - "Nella Regione Piemonte sono in smart
working 1711 dipendenti su un totale di n. 2954 (68%), ai quali
vanno aggiunti 305 dipendenti gia' operativi in telelavoro
domiciliare; nella Regione Lazio in smart working operano
addirittura 4340 dipendenti su un totale di 4493 (96%); nella
Regione Emilia Romagna i dipendenti in smart working sono circa
l'80%. Tutte le Regioni hanno risposto piu' che adeguatamente
alle necessita' ed alle prescrizioni in materia di lavoro agile,
anche se desidero esprimere il mio plauso e il mio ringraziamento
alle Regioni Veneto e Lombardia, poste di fronte all'emergenza
piu' grande.". Cosi' la ministra della Pa, Fabiana Dadone,
durante il question time alla Camera.
   La ministra sottolinea che "smart working e' diventato uno
strumento chiave in queste lunghe settimane di emergenza" e
rappresenta "ben oltre il difficile momento contingente, il
tassello strategico di una vera e propria rivoluzione culturale
in ordine all'organizzazione del lavoro e della vita personale e
sociale, un cambiamento che i dirigenti pubblici non devono
ostacolare, ma devono promuovere e realizzare".
  (Tar/ Dire)
15:15 25-03-20

NNNN

ZCZC
DIR1873 3 LAV  0 RR1 R/LAZ / ROM /TXT 

 

(DIRE) Roma, 25 mar. - "Nella Regione Piemonte sono in smart
working 1711 dipendenti su un totale di n. 2954 (68%), ai quali
vanno aggiunti 305 dipendenti gia' operativi in telelavoro
domiciliare; nella Regione Lazio in smart working operano
addirittura 4340 dipendenti su un totale di 4493 (96%); nella
Regione Emilia Romagna i dipendenti in smart working sono circa
l'80%. Tutte le Regioni hanno risposto piu' che adeguatamente
alle necessita' ed alle prescrizioni in materia di lavoro agile,
anche se desidero esprimere il mio plauso e il mio ringraziamento
alle Regioni Veneto e Lombardia, poste di fronte all'emergenza
piu' grande.". Cosi' la ministra della Pa, Fabiana Dadone,
durante il question time alla Camera.
   La ministra sottolinea che "smart working e' diventato uno
strumento chiave in queste lunghe settimane di emergenza" e
rappresenta "ben oltre il difficile momento contingente, il
tassello strategico di una vera e propria rivoluzione culturale
in ordine all'organizzazione del lavoro e della vita personale e
sociale, un cambiamento che i dirigenti pubblici non devono
ostacolare, ma devono promuovere e realizzare".
  (Tar/ Dire)
15:15 25-03-20

NNNN