Covid: Giani, sci non è solo divertimento, è lavoro

mercoledì 25 novembre 2020



ZCZC5668/SXA
XCI20330001917_SXA_QBXB
R POL S0A QBXB


(ANSA) - FIRENZE, 25 NOV - "Invito la gente a considerare che
chi si è espresso sugli impianti sciistici lo ha fatto perché
quello è lavoro". Lo ha affermato Eugenio Giani, presidente
della Regione Toscana, a proposito del dibattito sulla
riapertura o meno delle stazioni sciistiche, compatibilmente con
le norme anti-Covid.
"Smettiamola di fare i cittadini che guardano allo sci - ha
detto, a margine della presentazione degli esiti di due bandi
per le imprese - solo sotto l'aspetto del divertimento:
cerchiamo di capire coloro che vi lavorano, e tenendo il loro
reddito quindi in montagna consentono di tenere nella Toscana
diffusa famiglie e presidi. Quindi invito al rispetto quando si
parla dello sci, perché l'aspetto che ha portato a parlare delle
stazioni sciistiche non è tanto per il consumatore della pista
da sci, ma è il lavoro di persone che vivono in montagna e da
quello hanno l'unica risorsa". (ANSA).

YAD-ROS
25-NOV-20 15:14 NNN