Header
Header
Header
         

Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

n. 1004 - venerdì 28 settembre 2007

Sommario
- Finanziaria: trasporto pubblico locale; monito delle aziende
- Fassino-Vendola sui costi della politica
- Errani a III Conferenza Italia-America latina
- Patto di stabilità: accordo Governo-Enti locali per modifica
- Cuffaro:Finanziaria; non vado in Consiglio dei ministri
- CONFERENZA UNIFICATA 20.09.07: Documenti

+T -T
Finanziaria: trasporto pubblico locale; monito delle aziende

(regioni.it) Le Regioni nel loro Documento di proposte per la prossima legge Finanziaria hanno posto fra i temi prioritari quello del trasporto pubblico locale che va considerato ormai come una vera e propria emergenza nazionale. Lo hanno fatto ricordando che occorre “dare rapida attuazione ai contenuti sulle regole e sulle risorse del Tavolo interistituzionale per il Trasporto Pubblico di interesse regionale e locale, istituito presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri:

a) prevedere il sostegno e lo sviluppo del Trasporto Pubblico Locale con l’obiettivo primario di realizzare livelli adeguati di mobilità sostenibile e di garantire la riduzione di tutti i parametri di inquinamento ambientale per ricondurli a valori conformi agli standard vigenti;

b) prevedere un organico sviluppo dei servizi nella logica dell’incremento  sia quantitativo che qualitativo dei collegamenti ferroviari così come di quelli automobilistici, nonché l’adeguamento, il potenziamento e l’ammodernamento dei parchi rotabili, degli impianti, dei sistemi di sicurezza, nonché delle infrastrutture di accesso alle reti e ai nodi di trasporto;

c) definire regole chiare, confermando quelle previste a conclusione dei lavori del tavolo interistituzionale, con modifiche e integrazioni al decreto legislativo 422/97;

d) prevedere adeguate risorse strutturali e strumenti per il rilancio del settore;

e) procedere al riequilibrio fra compiti trasferiti alle Regioni in materia di Trasporto Ferroviario e le relative risorse finanziarie, ivi comprese le tematiche della sicurezza;

f) risolvere le questioni fiscali riguardanti il trasporto pubblico regionale e locale:

§         determinazione al 10% dell’aliquota IVA applicabile ai contratti di servizio per la gestione delle infrastrutture ferroviarie;

§         Contrasti interpretativi sorti a proposito degli effetti della norma di cui all’art. 3 del D.L. n. 833/86 convertito nell’art. 18 della legge n. 18/87

§         Assoggettabilità ai fini IRAP delle somme assegnate alle aziende di trasporto automobilistico a titolo di “contributi di esercizio”;

§         IVA trasporti: rendere permanente il riconoscimento di rimborso al lordo delle quote IVA spettanti in base alle norme sul cd. Federalismo fiscale, in considerazione del fatto che, diversamente operando, si contrasterebbe con i principi su cui si fondano i meccanismi di compartecipazione all’IVA, ai sensi del Decreto Legislativo n. 56/2000.

Obiettivi che erano già abbastanza chiari quando fu siglato l’accordo per il contratto del trasporto pubblico locale, laddove si prevedevano “linee strategiche e le direttive generali del riassetto del TPL”( confronta regioni.it n, 842 e n. 843 e il verbale dell’accordo siglato il 14 dicembre 2006).

Ora le aziende del trasporto pubblico locale - si legge in una nota dell'Asstra, l'Associazione delle società ed enti del trasporto pubblico locale - appoggiano apertamente la linea proposta dalla Conferenza delle Regioni e sollecitano il Governo affinché ''la legge Finanziaria contenga dei provvedimenti sostanziali a sostegno del settore, in linea con gli obiettivi indicati nel documento di programmazione economica, con le richieste esplicite e forti delle Regioni, e con gliimpegni concordati dalla Presidenza del Consiglio al tavolo interistituzionale costituito un anno fa per riformare il settore''. “Se alla resa dei conti per il trasporto pubblico locale nella

Finanziaria ci fosse solo una bolla di sapone, le aziende si dichiarano pronte a mobilitarsi, facendo appello ai lavoratori, -dice l'Asstra - alle associazioni di rappresentanza dei cittadini e dei consumatori ed alle associazioni ambientaliste, per denunciare all'opinione pubblica una insostenibile situazione di abbandono di un settore che fa muovere tutti i giorni 14 milioni di viaggiatori, da' lavoro a 116.000 persone, in 5 mila comuni italiani”.

(sm/28.09.07)

Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top