Header
Header
Header
         

Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

n. 1004 - venerdì 28 settembre 2007

Sommario
- Finanziaria: trasporto pubblico locale; monito delle aziende
- Fassino-Vendola sui costi della politica
- Errani a III Conferenza Italia-America latina
- Patto di stabilità: accordo Governo-Enti locali per modifica
- Cuffaro:Finanziaria; non vado in Consiglio dei ministri
- CONFERENZA UNIFICATA 20.09.07: Documenti

+T -T
Patto di stabilità: accordo Governo-Enti locali per modifica

(regioni.it) Un accordo per “correggere” il patto di stabilità interno è stato firmato dal Governo e dai rappresentanti degli enti locali nel corso di un incontro – alla sala degli Arazzi a Palazzo Chigi – avvenuto al termine della presentazione della Finanziaria 2008 alle parti sociali il 27 settembre. Si tratta – si legge in una nota dell’Upi di “un nuovo patto di stabilità interna per Province e Comuni”, l’utilizzo degli avanzi di bilancio per le spese di investimento. Questi alcuni degli aspetti più significativi dell’Accordo definito tra Governo, Province e Comuni in vista della manovra finanziaria.

“I risultati raggiunti ci soddisfano – commenta il Presidente dell’Upi Fabio Melilli – perché ci permettono di riaprire un confronto sereno e all’insegna della collaborazione con il Governo”.
L’accordo parte dalla scelta, condivisa, di procedere ad una riqualificazione della spesa delle Province e i Comuni, aumentando risorse destinate al finanziamento degli investimenti sui territori “obiettivo che le Province – prosegue Melilli – ritenevano prioritario per potere giungere alla chiusura dell’accordo stesso”. Prioritari, secondo quanto  stabilito nell’Accordo, saranno gli investimenti per l’ambiente, sicurezza, casa, scuola, infrastrutture e strade. L’accordo, “che - sottolinea Melilli - dovrà essere formalmente sottoscritto prima dell’approvazione della finanziaria” stabilisce che l’entità della manovra per le Province resterà quella definita già nel 2007.

“Un miglioramento e un alleggerimento della manovra, ma soprattutto il riconoscimento di una maggiore autonomia per i Comuni nella gestione dei propri bilanci sia sotto il capitolo spesa che sotto quello degli investimenti”. Così il Presidente dell’ANCI Leonardo Domenici ha presentato l’accordo tra Governo, Comuni e Province sul Patto di stabilità interno ai fini del ddl Finanziaria 2008 che è stato approvato all’unanimità dal Consiglio Nazionale ANCI che si è riunito a Roma.  “E’ un risultato importante – ha commentato Domenici - perché cambia la realtà rispetto allo scorso anno quando i Comuni si trovarono di fronte ad una stretta molto pesante. Nell’accordo con il Governo – ha detto - sono contenute proposte per avviare a soluzione uno dei problemi su cui i Comuni avevano concentrato le loro critiche e le loro proposte: quello dell’uso degli avanzi di amministrazione per l’abbattimento del debito, consentendone l’impiego per l’estinzione anticipata dei mutui e prestiti obbligazionari adottando ogni iniziativa utile perché ciò avvenga senza oneri per gli Enti locali”.  L’altra novità introdotta dall’accordo con il Governo riguarda i riconoscimenti per i Comuni virtuosi, quelli cioè che hanno avuto una gestione efficace ed efficiente del proprio bilancio. Il Presidente dell’ANCI ha parlato del Patto come di “una buona premessa, anche se mancano ancora alcuni capitoli sulle entrate”, come ad esempio la questione dell’ICI “sulla quale – ha detto - si dovrà ancora discutere”. Ma le priorità contenute nel Patto con il Governo sono anche altre: “c’è il riferimento anche a politiche attive che riguardano la sicurezza, la casa, l’ambiente, le infrastrutture, proposte che dovranno essere riempite di contenuti nel momento in cui si entrerà nel merito della legge Finanziaria”.

(sm/28.09.07)

Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top