Header
Header
Header
         

Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

n. 1029 - martedì 6 novembre 2007

Sommario
- Scomparsa Biagi: cordoglio dalle Regioni
- Finanziaria: ambiente ed energia, ecoincentivi per fonti rinnovabili
- Informazione: newsletter dalle Regioni, l'Abruzzo
- Economia: l'esposizione in derivati di regioni ed enti locali
- Welfare: il rapporto Anci - Ifel
- Agricoltura UE e OGM

+T -T
Agricoltura UE e OGM

(regioni.it) Si allarga il fronte del no comunitario agli Ogm in agricoltura . ''L'Europa deve dare maggiore ascolto alla maggioranza dei Paesi europei, che non vuole gli Ogm'', afferma il ministro alle politiche agricole Paolo De Castro. E si deve dare ascolto al rifiuto dell'80% dei consumatori europei che si dicono contrari agli alimenti derivanti dall'ingegneria genetica.

De Castro ha poi ricordato che l'Italia sostiene ''assieme ai francesi una forte iniziativa diplomatico politica contro gli organismi geneticamente modificati in Europa''. ''Il commissario europeo all'ambiente - ha rilevato De Castro -, per la prima volta ha detto no a due Ogm nonostante il parere favorevole della European food safety authority ed e' un fatto positivo; registriamo anche un elemento negativo che nonostante il no del Commissario in un'altra sede l'Europa aveva autorizzato due varieta', barbabietole e mais, Ogm''.

Intanto le regioni europee promuovono un confronto internazionale su ogm-free. Il Comitato delle Regioni e la Rete delle Regioni d'Europa ogm-free hanno deciso infatti di impegnarsi per massimizzare il vantaggio competitivo dei prodotti di qualita' non transgenici, cercando di assicurare una fornitura di mangimi non contaminati ai produttori europei, con particolare riguardo per la soia.

Nasce da qui l'invito ai soggetti operanti nell'industria agro-alimentare europea a partecipare ad un confronto internazionale, il 5 e 6 dicembre 2007 nella sede del Comitato delle Regioni, dal quale possano scaturire elementi utili ad assicurare una fornitura sostenibile e continua di soia ogm-free per il mercato europeo.

Inoltre dodici paesi europei hanno condiviso la proposta italiana, lanciata dal ministro dell'Ambiente Alfonso Pecoraro Scanio lo scorso agosto, per una riforma dei meccanismi autorizzativi per gli organismi geneticamente modificati. E lo stesso ministro ha reso noto che: ''la Presidenza portoghese e la Commissione hanno ringraziato l'Italia per l'iniziativa  intrapresa''. Pecoraro Scanio aveva posto il problema del meccanismo autorizzativo poco trasparente e fondato su ricerche parziali degli stessi produttori.

''E' importante - ha dichiarato il ministro - che un fronte cosi' ampio di paesi abbia condiviso il significato della nostra proposta in favore di un piu' trasparente e rigoroso iter autorizzativo che salvaguardi l'ambiente, l' agricoltura di qualita' e i consumatori. Oggi in Europa e' emerso chiaramente un fronte ampio e maggioritario attento al principio di precauzione".

(gs/06.11.07)

Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top