Header
Header
Header
         

Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

n. 1032 - venerdì 9 novembre 2007

Sommario3
- UE: Barroso rilancia ruolo Regioni, Illy la "multidentità"
- Colozzi a Prodi: preoccupazione per ritardo contratti sanità
- 15 novembre: Conferenza Unificata
- 15 novembre: Conferenza Stato-Regioni
- Il Parco Nazionale del Pollino tra Calabria e Basilicata
- Conferenza Unificata 30.10.07: Documenti

+T -T
UE: Barroso rilancia ruolo Regioni, Illy la "multidentità"

(regioni.it) Politica della sicurezza, ruolo delle regioni nell'Europa allargata, cooperazione transfrontaliera,  sviluppo delle identità e dell'innovazione per competere nell'era della globalizzazione: questi i temi affrontati da Josè  Manuel Barroso, presidente della Commissione Ue, il 9 novembre a Udine, alla giornata conclusiva dell'Assemblea dell'Are, l'associazione delle Regioni d'Europa, presieduta da Riccardo Illy.

Barroso, dopo aver affermato che “gli stati-nazione come li abbiano conosciuti nell'ultimo secolo non sono più in grado di affrontare le sfide future”, ha rilanciato il ruolo delle  Regioni ''capaci di interpretare al meglio il concetto di  sussidiarietà e, quindi, di contribuire all'efficace sviluppo dell'Europa''.

Il presidente dell'Ue ha precisato che “rispetto a due anni  fa oggi siamo più ottimisti sul futuro del nostro Continente.  L'economia sta crescendo a tassi superiori a quelli americani -  ha detto - e il processo di allargamento e' visto come un'opportunità. Ma dobbiamo essere in grado di esportare questo ottimismo anche ai Paesi in stato di pre-adesione - ha detto Barroso - i quali vedono all'Europa come a un modello cui riferirsi”.

In precedenza il tema dell'identità regionale era stato  sviluppato da Illy secondo il quale "Il futuro dell'Europa sta nella multidentità. Ciò che caratterizza in modo specifico l'Europa rispetto a Stati più grandi come numero di abitanti (Stati Uniti, Cina, India) e proprio la diversità, che di fronte alle sfide della globalizzazione costituisce un autentico vantaggio competitivo"."Perché per competere - ha aggiunto - e' necessario innovare, e innova chi e' più creativo e chi può confrontarsi con identità diverse.

"Pur non avendo competenza diretta, che spetta agli Stati membri, l'Unione Europea deve incoraggiare un allargamento dei poteri delle Regioni in particolare di tipo legislativo". Il Presidente dell'Are ha anche indicato la necessità di un ulteriore allargamento dell'Unione Europea e di un rafforzamento dell'integrazione al suo interno. "Il futuro e' in un'Europa più integrata ed ampia possibile. E proprio lungo questo cammino - ha concluso Illy - le Regioni possono fornire un contributo decisivo".

(red/09.11.07)

+T -T
Colozzi a Prodi: preoccupazione per ritardo contratti sanità

(regioni.it) Il presidente del Comitato di settore delle Regioni per il Comparto sanità Romano Colozzi (assessore alle Finanze della Lombardia) ha scritto al Presidente del Consiglio Romano Prodi per sollecitare l'approvazione da parte del Governo degli Atti di indirizzo per il rinnovo dei contratti collettivi del personale sanitario.

"Il Comitato di settore - scrive l'assessore Colozzi - ha trasmesso gli Atti di indirizzo il 27 settembre scorso al Governo per le valutazioni di compatibilità con le linee di politica economica e finanziaria nazionale.

In base all'articolo 47 del Decreto legislativo 165 del 2001, il Governo deve esprimere il proprio giudizio entro dieci giorni".

Colozzi, nella lettera a Prodi, ricorda che "il ritardo accumulato si aggiunge a quello maturato nel corso dell'anno per la sottoscrizione del Memorandum e a quello relativo alla comunicazione ufficiale da parte del Ministero dell'Economia dei dati  riferiti alla quantificazione degli oneri contrattuali". "Una situazione - conclude l'assessore Colozzi - che condiziona l'avvio delle trattative per il rinnovo dei contratti nazionali di oltre 700 mila dipendenti della sanità pubblica".

(red/09.11.07)

+T -T
15 novembre: Conferenza Unificata

(regioni.it) La Conferenza Unificata è convocata per giovedì 15 novembre 2007, alle ore 15.30, presso la Sala riunioni del I piano di Via della Stamperia, n. 8, in Roma. con il seguente ordine del giorno:

Approvazione del verbale della seduta del 18 ottobre 2007.

ELENCO A

1) Audizione dell'Alto Commissario per la prevenzione e il contrasto della corruzione e delle altre forme di illecito all'interno della pubblica amministrazione.

2) Intesa sullo schema di decreto del Ministro dell'economia e delle finanze, relativo alle modalità di erogazione del rimborso dell'abbonamento al trasporto pubblico locale per coloro che effettuano la rottamazione di autoveicoli senza sostituzione, ai sensi dell'articolo 1, comma 225, della legge 27 dicembre 2006, n. 296 (legge finanziaria 2007) e successive modificazioni. (ECONOMIA E FINANZE).

Intesa ai sensi dell'articolo 1, comma 225, delta legge 27 dicembre 2006, n. 296 (legge finanziaria 2007) e successive modificazioni.

3) Intesa sullo schema di decreto del Ministro delle infrastrutture di attuazione delle disposizioni contenute nell'art.21 del disegno di legge di conversione in legge del decreto legge 1° ottobre 2007, n.159, recante "Interventi urgenti in materia economico-finanziaria, per lo sviluppo e l'equità sociale", relativo al Programma straordinario di edilizia residenziale pubblica: individuazione degli interventi prioritari e immediatamente realizzabili e riparto della disponibilità finanziaria.(INFRASTRUTTURE)

4) Parere sullo schema di disegno di legge recante "Norme in materia di apprendimento permanente" (PUBBLICA ISTRUZIONE - LAVORO E PREV1DENZA SOCIALE -UNIVERSITA E RICERCA)

Parere ai sensi degli articoli 2, comma 3 e 9, comma 3, del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281.

5) Intesa sullo schema di decreto del Ministro per i beni e le attività culturali recante: "Criteri e modalità di erogazione di contributi in favore delle attività circensi e di spettacolo viaggiante, in corrispondenza degli stanziamenti del Fondo Unico per lo Spettacolo, di cui alla legge 30 aprile 1985, n.163" (BENI E ATTIVITA CULTURALI)

Intesa ai sensi dell'articolo 1, comma 3, della legge 15 novembre 2005, n.239.

ELENCO B

1) Intesa sullo schema di decreto interministeriale recante il piano di riparto delle risorse per l'anno 2007. Rinnovo del contratto collettivo relativo al settore del trasporto pubblico locale, secondo biennio 200412007. (TRASPORTI - ECONOMIA E FINANZE)

Intesa ai sensi dell’articolo 1, comma 1230, della legge 27 dicembre 2006, n. 296.

2) Parere sullo schema di decreto del Ministro del lavoro e della previdenza sociale di riparto delle risorse del Fondo nazionale per le attività delle consigliere e dei consiglieri di parità, annualità 2007. (LAVORO E PREVIDENZA SOCIALE)

Parere ai sensi dell'articolo 18, comma 2, del decreto legislativo 11 aprile 2006, n. 198.

3) Acquisizione della designazione di due esperti nell'Unità per il monitoraggio sulla qualità dell'azione del governo degli Enti locali di cui all'articolo 1, comma 724, della legge 27 dicembre 2006, n. 296 (legge finanziaria 2007). (DESIGNAZIONE)

Acquisizione della designazione ai sensi dell'articolo 9, comma 2, lett. d,, del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281.

(red/09.11.07)

+T -T
15 novembre: Conferenza Stato-Regioni

(regioni.it) La Conferenza Stato–Regioni è convocata per giovedì 15 novembre 2007, alle ore 16.00 presso la Sala riunioni di Via della Stamperia, n. 8, in Roma, con il seguente ordine del giorno:

Approvazione dei verbali delle sedute del 18 e 30 ottobre 2007.

ELENCO A

1) Intesa sullo schema di decreto del Ministro delle infrastrutture recante regolamento per la costituzione e il funzionamento dell’osservatorio nazionale e degli osservatori regionali sulle politiche abitative, ai sensi dell’art.21, comma 4 del Decreto Legge 1° ottobre 2007, n.159. (INFRASTRUTTURE).

Intesa ai sensi dell’art. 3 del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281.

2) Intesa sul decreto del Ministro del lavoro e della previdenza sociale e del Ministro della salute di recepimento della direttiva 7 febbraio 2006, n. 2006/15/CE. Direttiva della Commissione che definisce un secondo elenco di valori indicativi di esposizione professionale in attuazione della direttiva 98/24/CE del Consiglio e che modifica le direttive 91/322/CEE e 2000/39/CE. (LAVORO E PREVIDENZA SOCIALE – SALUTE).

Intesa ai sensi dell’articolo 72-terdecies, comma 2, del decreto legislativo 19 settembre 1994, n. 626, come modificato dal decreto legislativo 2 febbraio 2002, n. 25.

3) Intesa sull’assegnazione dei fondi di cui agli articoli 6 e 7 del Regolamento CE n. 320/2006 (riforma OCM zucchero). (POLITICHE AGRICOLE, ALIMENTARI E FORESTALI).

Intesa, ai sensi dell’articolo 4 comma 3 della legge 29 dicembre 1990, n. 428.

ELENCO B

1) Intesa sullo schema di decreto ministeriale concernente “Modificazioni al decreto ministeriale 30 gennaio 2006, n. D/63 recante disposizioni per l’attuazione della riforma della Politica Agricola Comune nel settore del tabacco”. (POLITICHE AGRICOLE, ALIMENTARI E FORESTALI).

Intesa ai sensi dell’articolo 4, comma 3, della legge 29 dicembre 1990, n. 428.

2) Intesa sullo schema di decreto attuativo del Fondo di solidarietà nazionale della pesca e dell’acquacoltura. (POLITICHE AGRICOLE, ALIMENTARI E FORESTALI).

Intesa ai sensi dell’articolo 14, comma 6 del decreto legislativo 26 maggio 2004, n. 154.

3) Intesa sullo schema di decreto del Ministro dei Trasporti recante il riparto delle risorse previste dal fondo per gli investimenti destinati all’acquisto di veicoli adibiti al trasporto pubblico locale. (TRASPORTI).

Intesa, ai sensi dell’art.1, co. 1032 della legge 27 dicembre 2007, n.296.

4) Accordo tra il Governo, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano concernente la disciplina per l’accesso alla qualifica unica di dirigente delle professioni sanitarie infermieristiche, tecniche, della riabilitazione, della prevenzione e della professione di ostetrica. (SALUTE).

Accordo ai sensi dell’articolo 4 del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281.

5) Intesa tra il Governo, le Regioni e le Province autonome di Trento e di Bolzano in materia di deroghe relative alla produzione di lagomorfi e volatili parzialmente eviscerati. (SALUTE).

Intesa ai sensi dell'articolo 8, comma 6, della legge 5 giugno 2003, n. 131.

6) Intesa sulla proposta del Ministro della salute di deliberazione CIPE per il riparto delle risorse finanziarie stanziate dall’articolo 1, comma 796, lett. n), della legge 27 dicembre 2006, n. 296 (legge finanziaria 2007) per la prosecuzione del Programma straordinario di investimenti in sanità di cui all’articolo 20 della legge 11 marzo 1988, n. 67 e successive modificazioni. (SALUTE).

Intesa ai sensi dell’art. 115, comma 1, lett. a) del decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 112.

7) Acquisizione dell’elenco degli esperti individuati dalle Regioni e dalle Province autonome di Trento e di Bolzano ai fini della partecipazione alle attività dei gruppi di lavoro e dei comitati del Consiglio dell’Unione europea e della Commissione europea. (DESIGNAZIONE).

Acquisizione ai sensi dell’articolo 3, comma 2, dell’accordo n. 2537 del 16 marzo 2006.

8) Acquisizione della designazione, in sostituzione, di un rappresentante regionale in seno al Comitato nazionale per il Portale Italia.it, (DESIGNAZIONE).

Acquisizione della designazioni ai sensi dell’art. 2, comma 1, lettera d), del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281.

9) Acquisizione della designazione di quattro componenti nel Comitato tecnico emissione gas-serra (CTE), istituito dalla delibera CIPE n. 123/2002 nell’ambito della VI Commissione CIPE “Sviluppo sostenibile”. (DESIGNAZIONE).

Acquisizione della designazione ai sensi dell’articolo 2, comma 1, lett. d), del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281.

10) Designazione di cinque esperti quali componenti della Sezione speciale della Commissione tecnica per le esposizioni a sorgenti naturali di radiazioni. (DESIGNAZIONE).

Designazione ai sensi dell’articolo 9 del decreto legislativo 17 maggio 1995, n. 230, come modificato dall’articolo 10 septies del decreto legislativo 26 maggio 2000, n. 241.

11) Designazione di un rappresentante regionale, in sostituzione del rappresentante della regione Liguria, in seno alla Commissione consultiva centrale per la pesca e l’acquacoltura. (DESIGNAZIONE).

Designazione ai sensi dell’articolo 3, comma 1, lett. k) del decreto legislativo 26 maggio 2004, n. 154.

12) Designazione di un rappresentante regionale, in sostituzione del rappresentante della regione Abruzzo, in seno alla Commissione consultiva centrale per la pesca e l’acquacoltura. (DESIGNAZIONE).

Designazione ai sensi dell’articolo 3, comma 1, lett. k) del decreto legislativo 26 maggio 2004, n. 154.

13) Acquisizione della designazione di tre rappresentanti regionali in seno al Comitato consultivo per l’agricoltura biologica. (DESIGNAZIONE).

Acquisizione della designazione ai sensi dell’articolo 2, comma 1, lett. d), del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281.

14) Acquisizione della designazione di tre rappresentanti regionali in seno al Gruppo di lavoro per l’elaborazione di una strategia nazionale in materia di programmi operativi nell’ambito dell’OCM “Ortofrutta”. (DESIGNAZIONE).

Acquisizione della designazione ai sensi dell’articolo 2, comma 1, lett. d), del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281.

15) Convocazione della Consulta Stato - Regioni dell’arco alpino ai sensi dell’art.3, comma 3, della legge 14 ottobre 1999, n.403 recante: “omissis”.

Delibera ai sensi dell’art.3, comma 3 della legge 14 ottobre 1999 n.403.

(red/09.11.07)

+T -T
Il Parco Nazionale del Pollino tra Calabria e Basilicata

(regioni.it) 'Si e' conclusa con la biodiversita' montana la due giorni no-stop dedicata all'ambiente di Calabria che si e' svolta ad Altafiumara nell'ambito della presentazione del "Rapporto Ambiente 2007''.

L’assessore Diego Tommasi candida la Calabria ad ospitare la terza Conferenza nazionale sui Parchi. ''La Calabria - ha detto Tommasi - con la sua estesa superficie  di aree protette e' il luogo naturale per ospitare un'iniziativa di tale portata che sarebbe anche un riconoscimento all'impegno e alle risorse che abbiamo voluto impiegare per la gestione delle aree protette''.

E la piu' grande area protetta d'Italia si trova proprio tra Basilicata e Calabria. Il Parco Nazionale del Pollino ha un'estensione di 192.565 ettari tra il Tirreno e lo Jonio. E’ il parco del pino loricato. Lupo, picchio nero, falco pellegrino, gufo reale, lontra, aquila reale e capriolo di Orsomarso sono la fauna che lo caratterizzano.

Istituito il 15 novembre del 1993, il parco del Pollino possiede un territorio vasto e incontaminato, custodisce endemismi rari e eccezionali: dall'aquila reale al lupo al capriolo, dalle rocce dolomitiche ai bastioni calcarei, dalle pareti di faglia di origine tettonica alle gole profondissime, fino alle grotte carsiche e alle timpe di origine vulcanica e ai circhi glaciali. Il cuore pulsante del parco e' il massiccio del Pollino, situtato al centro, lungo l'Appenino meridionale calabro-lucano, a sud ovest i monti dell'Orsomarso e nella parte settentrionale il monte Alpi. Le vette dell'area sono tra le piu' alte del sud, coperte di neve per lunghi periodi dell'anno, da novembre a maggio. Tre i sistemi di rilievo principali: il massiccio del Pollino con Serra Dolcedorme a 2.267 metri, monte Pollino a 2.248, Serra del Prete a 2.181, Serra delle Ciavole a 2.127, Serra del Crispo a 2.053. Dalle cime, si colgono a ovest le coste tirreniche di Maratea, di Praia a Mare, di Belvedere Marittimo e a est l'intero litorale jonico da Sibari a Metaponto.

Nel parco del Pollino si mischiano natura e cultura grazie ai sitipaleontologici e archeologici risalenti alla colonizzazione greca: la grotta del Romito e la valle del Mercure, santuari, conventi, castelli, centri storici, e in questo territorio resistono tenacemente nuclei di cultura, lingua e tradizione minoranze etnico-linguistiche di origine albanese arbëreshe (italo-albanese) del XV-XVI secolo.

Il vero e proprio simbolo del parco è il pino Loricato. Ogni esemplare è unico per le sue caratteristiche morfologiche, superstite dell'ultima glaciazione. E poi si estendono sulle pendici delle montagne immensi, fitti, impenetrabili boschi di

faggio, di castagno, di cerro, coperti di muschio, di funghi, di frutti e di erbe aromatiche.

 

http://www.parcopollino.it/

L'Area Protetta
Punti d'Interesse
Centri Visita
Itinerari
Servizi
Educazione ambientale

Soggiorni
Località
Manifestazioni
Prodotti tipici
Pubblicazioni

http://www.parks.it/parco.nazionale.pollino/arr.html

Novità
www.parcopollino.it/

www.viaggiarenelpollino.com/

www.guidaparcopollino.it/

 

(red/09.10.07)

+T -T
Conferenza Unificata 30.10.07: Documenti

 Documenti approvati dalla Conferenza Unificata del 30 ottobre 2007:

30/10/2007

Intesa sul decreto del Ministro del lavoro e della previdenza sociale concernente la definizione del modello di comunicazione, il formato di trasmissione ed il sistema di classificazione dei dati contenuti nella scheda anagrafico professionale, ai sensi dell’articolo 1bis del decreto legislativo 21 aprile 2000, n. 181. Punto 3B - Rep. atto n.103/CU

30/10/2007

Intesa sul decreto del Ministro del lavoro e della previdenza sociale di modifica del decreto interministeriale del 13 ottobre 2004 , concernente la Borsa nazionale continua del lavoro. Punto 4B - Rep. atto n.104/CU

30/10/2007

Intesa sullo schema di decreto del Ministro per i beni e le attività culturali recante: “Criteri e modalità di erogazione di contributi in favore delle attività di danza, in corrispondenza degli stanziamenti del Fondo Unico per lo Spettacolo, di cui alla legge 30 aprile 1985, n.163”. Punto 5B - Rep. atto n.105/CU

30/10/2007

Intesa sull’Allegato “Infrastrutture” al Documento di programmazione economico-finanziaria concernente individuazione delle infrastrutture pubbliche e private e degli insediamenti produttivi strategici Punto 2 - Rep. atto n.100/CU

30/10/2007

Intesa sullo schema di decreto del Ministro per i beni e le attività culturali recante: “Criteri e modalità di erogazione di contributi in favore delle attività musicali, in corrispondenza degli stanziamenti del Fondo Unico per lo Spettacolo, di cui alla legge 30 aprile 1985, n.163” Punto 6B - Rep. atto n.106/CU

30/10/2007

Intesa sullo schema di decreto del Ministro per i beni e le attività culturali recante: “Criteri e modalità di erogazione di contributi in favore delle attività teatrali, in corrispondenza degli stanziamenti del Fondo Unico per lo Spettacolo, di cui alla legge 30 aprile 1985, n.163”. Punto 7B - Rep. Atto n.107/CU

30/10/2007

Intesa sulla direttiva della Presidenza del Consiglio dei Ministri contenente le procedure e la modulistica del Triage sanitario nelle catastrofi. Punto 8B - Rep. Atto n.108/CU

30/10/2007

Parere sui disegni di legge recanti: - “Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (legge finanziaria 2008)” (A.S. 1817); - “Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2008 e bilancio pluriennale per il triennio 2008-2010” (A.S. 1818). - Relazione previsionale e programmatica per l’anno 2008; - Nota di aggiornamento del Documento di programmazione economico-finanziaria (DPEF) per gli anni 2008-2011 (ECONOMIA E FINANZE) Punto 1A - Rep. Atto n.97/CU

30/10/2007

Parere sullo schema di decreto del Ministro dello sviluppo economico recante “Criteri e modalità per l’applicazione delle tariffe elettriche agevolate ai soggetti economicamente svantaggiati”. Punto 3A - Rep. ato n.98/CU

30/10/2007

Intesa in materia di accertamento di assenza di tossicodipendenza Punto 4A - Rep. Atto n.99/CU

30/10/2007

Intesa sul decreto del Direttore dell’Agenzia del territorio per la definizione delle regole tecnico economiche per l’utilizzo dei dati catastali per via telematica da parte dei sistemi informatici di altre amministrazioni Punto 1B - Rep. atto n.101/CU

30/10/2007

Intesa sul decreto del Ministro del lavoro e della previdenza sociale concernente le definizione degli standard e le regole per la trasmissione informatica delle comunicazioni obbligatorie ai sensi dell’articolo 4bis del decreto legislativo 21 aprile 2000, n. 181. Punto 2B - Rep. atto n.102/CU

Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top