Header
Header
Header
         

Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

n. 1033 - lunedì 12 novembre 2007

Sommario
- Conferenza delle Regioni il 13 e il 15 novembre
- Finanziaria: ok a piani di rientro deficit sanità e riorganizzazione Ato
- Emilia-Romagna: Piano telematico, prototipo nazionale
- Tossicodipendenza: rapporto su attività SERT
- Senato federale: "focus" dell'agenzia "Dire"
- Loiero: Calabria, bene nuovo Piano sanitario regionale

+T -T
Emilia-Romagna: Piano telematico, prototipo nazionale

(regioni.it) Piano telematico all’avanguardia per la Regione Emilia-Romagna. Errani e Gentiloni hanno firmato infatti un accordo che prevede la banda larga anche nei territori che presentano maggiori problemi di divario digitale.
Si intende cos’ realizzare in Emilia-Romagna la più grande community network delle p.a.
Il presidente Errani ha spiegato in particolare che ci saranno  "vantaggi per la produttività della pubblica amministrazione, per la competitività delle imprese, per la partecipazione democratica dei cittadini".
Mentre il ministro Gentiloni ha evidenziato che "l'accordo è un prototipo che verrà esteso anche ad altre Regioni".
L’accordo di programma firmato dal presidente della Regione Vasco Errani e il ministro delle telecomunicazioni Paolo Gentiloni nasce in applicazione delle "Linee Guida per i piani regionali", elaborate dal Comitato Interministeriale per la Banda Larga, approvate il 20 settembre scorso dalla Conferenza Stato-Regioni. L’accordo è altresì l’ultimo tassello di un processo avviato con i due piani telematici regionali (2002-2005 e 2007-2009), realizzati dall’assessorato Attività produttive, sviluppo economico e piano telematico, e consentirà di attivare servizi a banda larga anche nelle aree fino ad oggi più svantaggiate del territorio regionale. L’obiettivo è di ridurre il divario digitale per le comunità e i cittadini e favorire le opportunità di sviluppo delle aree montane e rurali. Progettando e realizzando interventi "a complemento" della rete Lepida, Regione e Ministero intendono promuovere lo sviluppo della pubblica amministrazione e la presenza degli operatori privati di telecomunicazioni in tutte quelle aree che vivono con difficoltà la distanza geografica dai centri principali.
"Lo straordinario valore di questo accordo si vedrà in particolare negli anni a venire", ha sottolineato il presidente Errani. "Porterà vantaggi per la produttività della pubblica amministrazione, per la competitività delle imprese, anche dei territori fino ad ora più svantaggiati, e sarà un grande strumento per favorire la partecipazione democratica dei cittadini e qualificare il loro rapporto Il ministro Gentiloni ha infine ribadito che si tratta di "un accordo esemplare che garantirà entro il 2009 l’accesso alla rete veloce internet del 100% dei cittadini dell’Emilia-Romagna”.
L’obiettivo del Governo è di poter raggiungere l’obiettivo di legislatura di dare l’accesso alla banda larga, quale nuovo servizio universale, all’intero Paese".

Documentazione:

http://www.regione.emilia-romagna.it/wcm/ERMES/notizie/news/2007/nov/firma_errani_gentiloni.htm

http://www.regione.emilia-romagna.it/wcm/ERMES/notizie/news/2007/nov/firma_errani_gentiloni.htm?#speciali

                                     Guarda l'intervista al Ministro Paolo Gentiloni

                                    Guarda l'intervista al Presidente Vasco Errani

     Leggi l'intervista al Ministro Paolo Gentiloni

     Leggi l'intervista al Presidente Vasco Errani

                    La Community network dell'Emilia-Romagna

                    Il commento dei protagonisti

                    Mappa digital divide (pdf, 188 KB)

                    Progetto di "Sistema a rete" (pdf, 61 KB)

                    Emilia-Romagna digitale

                    Lepida

(red/12.11.07)

Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top