Header
Header
Header
         

Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

n. 1039 - martedì 20 novembre 2007

Sommario
- Sanità: Rossi, Ssn penitenziaria; Turco, ad Assr buone pratiche
- Conferenza Stato-Regioni 15.11.07: Documenti
- UE: Illy e meno burocrazia; Hubner e Sud; chimica, fondi e Val-Valore locale
- PPL: l'idea entusiasma Iorio, Galan e Formigoni
- Ragioneria: pensioni e assistenza 2005
- CONFERENZA REGIONI 15.11.07 DOC – Sport: contributo per la governance

+T -T
CONFERENZA REGIONI 15.11.07 DOC – Sport: contributo per la governance

(regioni.it) La Conferenza delle Regioni del 15 novembre ha approvato un documento intitolato “Contributo delle regioni e delle province autonome per la programmazione e la governance del settore sport”. Il documento integrale è stato pubblicato nella sezione “conferenze” del sito www.regioni.it. Si riporta di seguito la “Premessa” .

“L'art. 117, terzo comma, della Costituzione, come riformato dalla L. Cost. n. 3/2001, sottopone la materia dell'ordinamento sportivo alla “potestà legislativa concorrente”.

I contenuti della materia assegnata alla competenza legislativa concorrente delle Regioni, peraltro, non riguardano propriamente “l’ordinamento sportivo” comunemente inteso, ma piuttosto lo “sport” in senso lato che ricomprende, a titolo esemplificativo, azioni ed interventi volti al benessere dei cittadini, alla diffusione della cultura della pratica delle attività motorio-ricreative e sportive, all’istruzione professionale, alle attività di carattere programmatorio riguardanti gli impianti sportivi, alla disciplina delle modalità di affidamento in gestione degli impianti sportivi (espressamente assegnata dal legislatore nazionale alle regioni dall’art. 90, comma 25 della L. 289 del 2002), alle attività ed iniziative volte a sostegno ed alla disciplina dell’associazionismo sportivo, alla definizione dei requisiti generali minimi degli impianti sportivi (fatte salve le disposizioni del CONI riguardanti le norme federali); mentre, sebbene l’organizzazione delle attività agonistiche, oltre alla vigilanza sul CONI e sull’Istituto per il Credito Sportivo, siano sottratte alla competenza delle Regioni, le stesse riservano notevole impegno economico nel sostenere attività e iniziative del CONI e delle Federazioni e anche manifestazioni di elevato livello.

L’ordinamento sportivo, pur dotato di ampia autonomia, deve comunque operare nei limiti di condizionamento che l’ordinamento statale impone ad esso. Quindi  il primo fondamentale confine da stabilire è quello tra ordinamento sportivo ed ordinamento generale. I rapporti tra i due dipendono dalla misura e dall’entità dell’intervento statale e regionale nella regolamentazione del fenomeno sportivo. In tale ambito non va tuttavia sottaciuta la necessità di uniformità di contenuti relativamente alla normativa atta a garantire standard di sicurezza, ai fini della tutela dei diritti fondamentali, come pure la necessità di armonizzare la legislazione ai principi cui si ispirano gli Stati dell’Unione Europea.

L’obiettivo è quello di giungere ad una chiara definizione della governance della materia, sempre nel rispetto del dettato Costituzionale. Sviluppare un confronto sui contenuti, sugli obiettivi da raggiungere, sulle priorità, in una fattiva e leale collaborazione tra tutti i soggetti interessati, alla ricerca delle soluzioni migliori, costituisce la premessa indispensabile per operare in un quadro di legislazione concorrente, superando conflitti di competenza, ma anche eventuali timori di perdita di identità o di frantumazione delle esperienze realizzate. In tale confronto non va sottovalutata la estrema importanza rivestita dalla condivisione delle scelte e delle finalità da parte delle Autonomie Locali, che da sempre hanno attuato il principio della  sussidiarietà nella materia sportiva.

(red/20.11.07)

Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top