Header
Header
Header
         

Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

n. 1040 - mercoledì 21 novembre 2007

Sommario3
- Sanità: Conferenza delle Regioni il 22 novembre
- ExpoItalia: Molise "ospite d'onore" a Bruxelles
- Federalismo differenziato: prosegue confronto Governo-Lombardia
- Un contact center per accedere ai fondi UE
- UE: agricoltura; sì a piani sviluppo rurale Piemonte, Sardegna, Calabria e Umbria,
- Conferenza Unificata 15.11.07: Documenti

+T -T
Sanità: Conferenza delle Regioni il 22 novembre

(regioni.it) Slittano di qualche giorno i previsti confronti Governo-Regioni sulle questioni aperte e sulle proposte delle Regioni per la prossima legge Finanziaria. Conseguentemente si snellisce l’ordine del giorno (annunciato nel numero 1036 di regioni.it) della Conferenza delle Regioni che il Presidente Vasco Errani ha convocato (in seduta straordinaria) per il 22 novembre.

I lavori inizieranno alle ore 15.30 con il seguente ordine del giorno:

1) COMMISSIONE SALUTE – Regione Toscana - Esame della proposta del Ministro della salute di deliberazione del CIPE concernente il riparto tra le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano delle disponibilità finanziarie destinate al Servizio sanitario nazionale per l’anno 2008.

Seduta riservata:

2) DESIGNAZIONI - Gruppo di lavoro per la definizione dei criteri per l’individuazione del deposito nazionale dei rifiuti radioattivi: nuova costituzione - quattro rappresentanti regionali.

3) Varie ed eventuali”.

(red/21.11.07)

+T -T
ExpoItalia: Molise "ospite d'onore" a Bruxelles

(regioni.it) Dal 22 al 25 novembre 2007 si svolgerà a Bruxelles la prima edizione di "ExpoItalia", una manifestazione organizzata dalla Camera di Commercio Italo-Belga con il patrocinio dell'Ambasciata d'Italia in Belgio, al quale la Regione Molise partecipa come “ospite d'onore”.

L'inaugurazione del grande salone dedicato alle migliori produzioni italiane è prevista per il giorno 22, alle ore 18, nel padiglione numero due del Parco delle Esposizioni di Bruxelles (Heysel). Prima di tale momento, però, nella sede di rappresentanza della Regione Molise a Bruxelles (Rue de Toulouse), si terranno due convegni. Il primo, il giorno 21 alle 14,30, dal titolo "Investire al femminile", è un'occasione di incontro tra imprenditrici molisane e belghe che avranno modo di discutere dei punti di forza delle imprese in rosa per creare nuove sinergie tra di esse.

Il secondo evento "Fuori fiera" sarà la presentazione - il 22 novembre alle 14,30 sempre nella sede di rappresentanza del Molise - da parte dell'Università Cattolica di Campobasso dei risultati, che hanno avuto rilievo nel mondo scientifico internazionale, dello studio epidemiologico chiamato "Moli-sani". La ricerca in questione rappresenta un approccio approfondito riguardo l'incidenza delle malattie tumorali e cardiovascolari sulla popolazione regionale ed è stata presa come spunto a livello mondiale per riflessioni sui "fattori di rischio" nell'insorgenza di tali patologie. Il 23, poi, si entrerà nel vivo del programma storico-culturale proposto in Fiera dal Molise e ci si avventurerà, a partire dalle ore 10, sulle tracce dell'Homo Aeserniensis, che seicentomila anni fa ha dato vita, nella zona dell'attuale città di Isernia, al primo conglomerato abitativo-sociale ed alla prima forma di bonifica.

Immediatamente dopo, sempre il 23, si passerà a "ragionare di sviluppo" grazie al Convegno organizzato dall'Assessorato regionale alla Programmazione sugli strumenti a disposizione delle Regioni che passano dall'obiettivo Convergenza a quello Competitività. Il workshop,consentirà di approfondire le scelte delle Regioni europee di fronte alla nuova programmazione ed operare un confronto tra i modelli di sviluppo: un momento per discutere anche in chiave europea delle tematiche affrontate a Termoli il 4 ottobre 2007 (cfr. regioni.it n. 1003 e n.1007)

Il 24 si aprirà con un convegno dal significativo titolo "Lo sviluppo passa dai borghi", volto a trasmettere il concetto che la dimensione "a misura d'uomo" rappresenta un grande valore aggiunto per lo sviluppo dei territori. La giornata conclusiva, il 25 novembre, sarà dedicata alle tradizioni del Molise. I visitatori potranno assistere alla rappresentazione di miti che affondano le radici nella notte dei tempi, come i riti dionisiaci legati all'Uomo Cervo di Castelnuovo al Volturno o quelli che portano il 'marchio' del Diavolo di Tufara. Ma potranno altresì seguire idealmente le tappe dei Misteri, gli "ingegni" che ogni anno, in occasione del Corpus Domini, sfilano lungo le strade di Campobasso. Anche queste, con la loro originalità ed il proprio pregio storico, artistico e religioso, si sono guadagnate un posto d'onore nell'ambito delle Fiera del Made in Italy. Ma in cartellone sono previsti tantissimi altri eventi il cui scopo è quello di far conoscere le peculiarità del Molise, dagli aspetti culturali a quelli storici, dall'offerta turistica alla nuova dimensione imprenditoriale che la Regione intende conquistare. Un programma nutrito, dunque, che non mancherà di attrarre l'attenzione del pubblico, nazionale ed internazionale, che sarà presente alla Fiera.

Programma ExpoItalia Bruxelles 22-25 Novembre 2007 Palazzo 2 del Parco delle Esposizioni di Bruxelles (Heysel)

22 Novembre 2007 Ore 18,00-23,00 - Inaugurazione ExpoItalia 2007

Durante la serata si esibirà l'orchestra di musica popolare Pagus del Maestro Piero Ricci

23 Novembre 2007 Ore 10,00-10,30 - Sulle tracce dell' "Homo Aeserniensis"– Il Paleolitico (a cura del Centro Europeo Ricerche Preistoriche) Ore 10,30-13,30 - Rægionando di sviluppo -Bench-mark fra le Regioni in movimento dalla Convergenza alla Competitività (a cura dell'Assessorato alla Programmazione Economica, Bilancio e Finanze della Regione Molise e del Formez) La Regione Molise sta richiamando l'attenzione sulla necessità di costruire con i programmi 2007-2013 strumenti di sviluppo che sappiano andare oltre le diciture regolamentari per cogliere l'essenza dei bisogni dei territori, in particolare di quelli che si trovano in una situazione di transito dalle aree Convergenza a quelle Competitività. E' il caso del Molise, ma è anche il caso di molte altre Regioni italiane ed europee, che sono state invitate a discuterne in un doppio appuntamento, prima italiano (il 4 ottobre a Termoli, in provincia di Campobasso) e ora europeo. Quello di Bruxelles è pertanto un seminario con protagoniste le istituzioni europee, italiane e regionali, utile a riflettere sulle difficoltà e le potenzialità delle Regioni a "metà del guado", al fine di creare fra esse un coordinamento stabile, capace di proporre soluzioni più fini e calibrate alle loro peculiarità.

Ore 15,00-16,30 - L'Europa in Molise (a cura dell'Assessorato alla Programmazione Economica, Bilancio e Finanze della Regione Molise – Formez) Il catalogo degli investimenti realizzati con le risorse del P.O.R. 2000-2006 e il progetto Monitoraggio Unico degli investimenti pubblici

Ore 15,30-18,00 - Investire in Molise - (a cura di Retecamere - Campobasso) Il Molise come regione ricca di occasioni per le imprese locali, desiderose di crescere, e per quelle esterne, che cercano il miglior modo di investire.

Ore 16,30-17,00: Molise Libri "Fondazione per un libro" (a cura dell'Assessorato alla Cultura)  Il Molise attraverso l'editoria: esposizione e presentazione dei volumi più rappresentativi della storia, dell'arte e della cultura del Molise

24 Novembre 2007 Ore 10,00-13,00- Lo sviluppo passa dai Borghi (a cura di Retecamere- Campobasso e Assessorato al Turismo della Regione Molise) I borghi: un modello di sviluppo che intende favorire la creazione di condizioni favorevoli all'attrazione di flussi turistici e imprese innovative in Molise, attraverso la valorizzazione sociale, culturale ed economica del territorio e l'attivazione di nuove opportunità imprenditoriali. Il workshop sarà focalizzato sul concetto che la dimensione "a misura d'uomo" è un grande valore aggiunto per lo sviluppo del territorio e delle imprese che vi si potranno localizzare.

Ore 13,00-13,30:  Molise Live – Presentazione del Progetto (a cura dell'Assessorato alla Cultura della Regione Molise) Dalla rete culturale allo spettacolo dal vivo per la promozione del territorio e dei beni culturali. Attività e scambi in collaborazione con l'istituto di cultura italiana a Bruxelles.

Ore 16,00-17,00: Archeologia del Molise (a cura dell'Assessorato alla Cultura della Regione Molise) Ore 17,00-18,30:

Vibus: Molise unito ed internazionale (a cura dell'Assessorato al Turismo della Regione Molise e Unioncamere Molise) Il sistema Vibus per promuovere l'aggregazione aziendale locale su scala nazionale ed internazionale.

Il Molise delle eccellenze (a cura dell'Assessorato alle Attività Produttive della Regione Molise ed Unioncamere Molise) La presentazione e la testimonianza di alcuni casi di successo che per storia, mission d'impresa, capacità d'innovazione di processo e di prodotto, qualità dei processi organizzativi, spiccano nel panorama economico del nostro territorio.

25 Novembre 2007 Ore 11,00-12,00 Maschere e tradizione (a cura dell'Assessorato alla Cultura della Regione Molise) Le maschere e il travestimento nella cultura popolare.

Pantomima: "Gl' Cierv e il diavolo di Tufara" Una pantomima che rappresenta l'antichissimo mito dionisiaco nel quale il passaggio delle stagioni è simboleggiato da una morte sacrificale per la rinascita della natura.

I diavoli nelle sacre rappresentazioni La processione dei Misteri tra sacro e profano. I misteri di S.Michele e Sant'Antonio. All'interno dello stand della Regione Molise sarà possibile conoscere attività e progetti realizzati o in fase di realizzazione dei seguenti Enti e Aziende molisane: Università degli Studi del Molise; Università Cattolica del Sacro Cuore – Campobasso- Neuromed; Telespazio; Arpa Molise; Molise Dati; Formez; PST Moliseinnovazione

In sede a Bruxelles durante la manifestazione saranno esposti i quadri dell'artista molisano Ugo Martino.  Presso la sede della Regione Molise a Bruxelles si svolgeranno anche le seguenti manifestazioni:

21 Novembre 2007 Ore 14,30-17,00 Investire al femminile (a cura di Retecamere - Campobasso) Un'occasione di incontro e confronto per richiamare l'attenzione sulle tematiche riguardanti il fenomeno dell'imprenditoria femminile in Molise: la risorsa produttiva "donna" e il suo "fare impresa" nel territorio molisano; il più alto tasso di imprese femminili registrato in Italia (un'impresa su tre è gestita da donne, ben 10.689 su un totale di 33.256 attive); l'avvio di nuove imprese al femminile; una dimensione territoriale socialmente sicura e "a misura di imprenditrice".

22 Novembre 2007 Ore 14,30-17,00 Ricerca biomedica e innovazione tecnologica: l'esperienza del progetto Moli-sani (a cura dell'Università Cattolica, Centro di Ricerca e Formazione ad Alta Tecnologia nelle Scienze Biomediche "Giovanni Paolo II" - Campobasso) Un grande studio epidemiologico promotore di salute, innovazione tecnologica e sviluppo d'impresa in una piccola regione del Mezzogiorno.

(red/21.11.07)

+T -T
Federalismo differenziato: prosegue confronto Governo-Lombardia

(regioni.it) Si è tenuto il 20 novembre un confronto Governo-Lombardia sul tema del federalismo differenziato e sulla richiesta della Regione di avere, in applicazione dell’articolo 116 della Costituzione , la potestà esclusiva su alcune materie.

Al termine della riunione che si è svolta al Dipartimento per gli affari regionali, 'Assessore agli Affari Istituzionali della Regione Lombardia, Romano Colozzi, ha detto che non so è “parlato di singole materie” ma, con il Governo, si è condiviso “un percorso metodologico per l'applicazione del cosiddetto federalismo differenziato”.

“L'incontro – secondo Colozzi - è stato serio ma è evidente che c'è molta strada ancora da fare"."Grazie alla sensibilità dimostrata dal ministro Linda Lanzillotta che guidava la delegazione governativa - ha sottolineato l'Assessore Colozzi - tutti gli interlocutori erano seduti attorno al tavolo, ad eccezione del Ministero dell'Ambiente non per motivi pregiudiziali, ci hanno assicurato, ma per impedimenti del momento. I rappresentanti dei Ministeri coinvolti in questo percorso hanno manifestato reazioni diverse: alcuni hanno garantito massima disponibilità al dialogo e al confronto, altri hanno tenuto atteggiamenti più prudenti se non addirittura difensivi". La delegazione della Regione Lombardia, guidata dall'Assessore Colozzi su delega del Presidente Roberto Formigoni, era composta dagli Assessori Davide Boni (Territorio), Massimo Zanello (Culture) e Marco Pagnoncelli (Ambiente). "Abbiamo illustrato al Governo - ha spiegato Romano Colozzi - il senso e lo spirito di questa operazione avviata dalla Regione Lombardia, con il consenso politico di una vasta maggioranza del Consiglio regionale, con l'appoggio di tutta la società lombarda: enti locali, mondo produttivo e organizzazioni sindacali. Una condivisione, quella descritta, sottolineata positivamente anche dal Ministro Lanzillotta"."Fra due settimane il tavolo sarà riconvocato - ha concluso l'Assessore Colozzi - e inizieremo ad affrontare le prime tre delle dodici materie per le quali abbiamo avviato questo negoziato con il Governo: tutela dell'ambiente, tutela dei beni culturali, organizzazione della giustizia di pace. Regione Lombardia lavorerà da subito per fornire gli approfondimenti necessari per l'avvio concreto del confronto".

(red/21.11.07)

+T -T
Un contact center per accedere ai fondi UE

(regioni.it) E' partito Val-Valore-Locale il nuovo contact center per accedere ai fondi Ue realizzato dal P.O.R.E., la struttura di missione della Presidenza del Consiglio del Dipartimento degli Affari Regionali e le Autonomie Locali. Gli enti locali potranno verificare la disponibilità di fondi  Ue spendibili nell'attuazione di progetti, avere informazioni  circa il reperimento della modulistica, oltre a verificare i requisiti richiesti nel bando e ottenere informazioni utili al reperimento dei partner. Attivo dal lunedi' al venerdi', dalle 9.30 alle 13.30, sarà accessibile tramite un numero dedicato +39 06 67794422 ed una mailbox valrisponde@governo.it .

“Articolato su due livelli - spiegano dal ministero degli  Affari regionali -  Val-Valore locale è stato ideato per  accogliere le esigenze di sviluppo delle Autonomie locali e  supportarle nella realizzazione di azioni strategiche nazionali  ed internazionali”. Un'attenzione particolare e' stata data ai  temi che incidono sullo sviluppo dei territori per una maggiore conoscenza delle fonti di finanziamento comunitario.

(red/21.11.07)

+T -T
UE: agricoltura; sì a piani sviluppo rurale Piemonte, Sardegna, Calabria e Umbria,

(regioni.it) Il Comitato sviluppo rurale della Commissione europea ha approvato i Programmi di sviluppo rurale (Psr) delle Regioni Piemonte, Sardegna, Calabria e Umbria, portando cosi' a dodici il numero dei Psr italiani che hanno ricevuto il via libera da parte di Bruxelles.

Il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali Paolo De Castro sottolinea:'' L'importanze di questi strumenti di intervento attesi da tempo da tutti gli operatori del mondo rurale - dice -  a cui sono destinate ingenti risorse finanziarie, peraltro destinate ad aumentare a seguito delle riforme che l'Unione europea si appresta a affrontare''.

Rural Development plan – 4 regions of Italy

Mancano ancora all'appello nove programmi regionali tra questi, i Psr Marche, Abruzzo, Lazio, Valle d'Aosta e Basilicata: ''Dovrebbero ricevere l'approvazione comunitaria entro il dicembre 2007 - ha spiegato il Ministro -  mentre i Psr della Provincia autonoma di Trento, di Molise, Sicilia e Puglia dovrebbero essere presi in esame in gennaio. In ogni caso - ha poi aggiunto De Castro - il pericolo di perdere la quota 2007 delle risorse comunitarie assegnate ai quattro programmi che slitteranno al 2008 dovrebbe essere scongiurata, a condizione che queste amministrazioni riescano a trasmettere a Bruxelles una versione aggiornata del rispettivo Psr entro i primi giorni del prossimo mese di dicembre''.

La dotazione finanziaria complessiva dei Psr approvati:

 Piemonte:  896,6 milioni di euro, di cui 394,5 di quota Ue

 Sardegna: 1.252,8 milioni di euro, di cui 551,2 di quota Ue

 Calabria: 1.084,0 milioni di euro, di cui 623,3 di quota Ue

 Umbria:  760,0 milioni di euro, di cui 334,4 di quota Ue.

http://europa.eu/rapid/pressReleasesAction.do?reference=MEMO/07/487&format=HTML&aged=0&language=EN&guiLanguage=en

 

(red/20.11.07)

+T -T
Conferenza Unificata 15.11.07: Documenti

(regioni.it) Documenti approvati dalla Conferenza Unificata del 15 novembre 2007:

15/11/2007

Intesa sullo schema di decreto del Ministro dell’economia e delle finanze, relativo alle modalità di erogazione del rimborso dell’abbonamento al trasporto pubblico locale per coloro che effettuano la rottamazione di autoveicoli senza sostituzione, ai sensi dell’articolo 1, comma 225, della legge 27 dicembre 2006, n. 296 (legge finanziaria 2007) e successive modificazioni. (ECONOMIA E FINANZE). Punto 2A - Rep. Atto n.109/CU

15/11/2007

Intesa sullo schema di decreto del Ministro per i beni e le attività culturali recante: “Criteri e modalità di erogazione di contributi in favore delle attività circense e di spettacolo viaggiante, in corrispondenza degli stanziamenti del Fondo Unico per lo Spettacolo, di cui alla legge 30 aprile 1985, n.163” (BENI E ATTIVITÀ CULTURALI) Punto 5A - Rep. Atto n.110/CU

15/11/2007

Parere sullo schema di decreto del Ministro del lavoro e della previdenza sociale di riparto delle risorse del Fondo nazionale per le attività delle consigliere e dei consiglieri di parità, annualità 2007. (LAVORO E PREVIDENZA SOCIALE) Punto 2B - Rep. Atto n.112/CU

15/11/2007

Intesa sullo schema di decreto interministeriale recante il piano di riparto delle risorse per l’anno 2007. Rinnovo del contratto collettivo relativo al settore del trasporto pubblico locale, secondo biennio 2004/2007. (TRASPORTI – ECONOMIA E FINANZE) Punto 1B - Rep. Atto n.111/CU

 

(red/21.11.07
Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top