Header
Header
Header
         

Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

n. 1070 - lunedì 21 gennaio 2008

Sommario3
- Lanzillotta convoca Unificata per il 24 gennaio
- Chiuso italia.it
- Conferenza Stato Regioni il 24 gennaio
- Consigli Regionali: Monica Donini nuova Coordinatrice
- Cuffaro: "Non si dica mai più che io abbia favorito la mafia"
- Il 24 sessione comunitaria della Stato-Regioni

+T -T
Lanzillotta convoca Unificata per il 24 gennaio

Si discuterà, fra l'altro, del Decreto Milleproroghe

La Conferenza Unificata è convocata per giovedi 24 gennaio 2008, alle ore 15.00, presso la Sala riunioni del I piano di Via della Stamperia, n. 8, in Roma, con il seguente ordine del giorno:
Approvazione del verbale della seduta del 20 dicembre 2007.
ELENCO A
1)                                            Parere sul disegno di legge di conversione del decreto-legge 31 dicembre 2007, n. 248 recante: "Proroga di termini previsti da disposizioni legislative e disposizioni urgenti in materia finanziaria" (A.C. 3324) (RAPPORTI CON IL PARLAMENTO E RIFORME ISTITUZIONALI)
Parere ai sensi dell'articolo 2, comma 5, lett. a), a dell'articolo 9, comma 3, del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281.
2)                                            Intesa riguardante le modalità di attuazione del regolamento sulle funzioni dell'Alto Commissario per la prevenzione ed il contrasto della corruzione e delle altre forme di illecito nella Pubblica Amministrazione.
Intesa ai sensi dell'articolo 2, comma 1 del D.P.R. 6 ottobre 2004, n. 258, modificato ed integrato dal DPR 26 giugno 2006, n. 236.
3)                                            Parere sul disegno di legge di conversione del decreto-legge 29 dicembre 2007, n. 249, recante: "Misure urgenti in materia di espulsioni e di allontanamenti per terrorismo e per motivi imperativi di pubblica sicurezza" (A.C. 3325). (INTERNO-GIUSTIZIA)
Parere ai sensi dell'articolo 2, comma 5, lett. a), a dell'articolo 9, comma 3, del decreto legislative 28 agosto 1997, n. 281.
4)                                            Parere sullo schema di decreto legislative recante modifiche ed integrazioni al decreto legislativo 6 febbraio 2007, n. 30, di attuazione della direttiva 2004138 CE relativa al diritto dei cittadini dell'unione e dei loro familiari di circolare e di soggiornare liberamente nel territorio degli stati membri. (INTERNO).Parere ai sensi dell'articola 9, comma 3, del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281.
ELENCO B
1)                                         Parere sullo schema di decreto del Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare, d'intesa con il Ministro dell'economia e delle finanze, istitutivo dell'area marina protetta denominata "Torre del Cerrano" (TE), predisposto ai sensi degli articoli 8 e 18 e 36 delta legge 6 dicembre 1991, n. 394. (AMBIENTE E TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE-ECONOMIA E FINANZE)
Parere ai sensi dell'articolo 77, comma 2, del decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 112.
2)                                         Parere sullo schema di decreto del Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare recante regolamento di disciplina delle attività consentite nelle diverse zone dell'area marina protetta "Torre del Cerrano" (TE), ai sensi dell'articolo 19, comma 5, della legge 6 dicembre 1991, n. 394. (AMBIENTE E TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE) Pareri ai sensi dell'articolo 77, comma 2, del decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 112.
3)                                         Parere sullo schema di decreto del Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare, d'intesa con il Ministro dell'economia e delle finanze, istitutivo dell'area marina protetta denominata "Secche della Meloria", predisposto ai sensi dell'articolo 31 delta legge 31 dicembre 1982, n. 979 e degli articoli 8 e 18 della legge 6 dicembre 1991, n. 394. (AMBIENTE E TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE- ECONOMIA E FINANZE) Parere ai sensi dell'articolo 77, comma 2, del decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 112.
4)                                         Parere sullo schema di decreto del Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare recante regolamento di disciplina delle attività consentite nelle diverse zone dell'area marina protetta "Secche della Meloria", ai sensi dell'articolo 19, comma 5, della legge 6 dicembre 1991, n. 394. (AMBIENTE E TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE) Parere ai sensi dell’articolo 77, comma 2, del decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 112.            
5)                                         Accordo tra il Governo, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano e gli Enti locali sul documento: "Piano italiano d'azione sulle droghe". (SOLIDARIETA’ SOCIALE)  Accordo ai sensi dell'articolo 9 del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281.
6)                                         Parere sulla proposta del Ministro dell'economia e delle finanze relativa alla nomina del dott. Giuseppe Peleggi nell'incarico di Direttore dell'Agenzia delle Dogane, ai sensi dell'articolo 67, comma 2, del decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300 e successive modificazioni. (ECONOMIA E FINANZE) Parere ai sensi dell'articolo 67, comma 2, del decreto legislative 30 luglio 1999, n. 300 e successive modificazioni.

+T -T
Chiuso italia.it

Ripensato il portale del turismo

(regioni.it) Il portale www.italia.it è stato chiuso. L’”aborto web” è stato volontario, lo ha confermato all'ANSA Ciro Esposito, capo dipartimento per l'Innovazione tecnologica. ''A ottobre il ministro per i Beni Culturali con delega al Turismo Francesco Rutelli - ha spiegato Esposito - disse che il portale non era piu' funzionale. Noi di conseguenza abbiamo deciso di procedere ad un momento di ripensamento. Il contratto che era stato siglato con una societa' di cui l'Ibm era la capofila, era valido fino al 31 dicembre. Dal 1 gennaio abbiamo attivato le procedure di chiusura. Ora si dovra' decidere come procedere''. Dei 45 milioni di euro stanziati per il funzionamento del portale, ne sono stati spesi, in due anni e mezzo, circa 7 per la costruzione e la gestione. ''Ci sono dunque tutte le risorse per riprendere il lavoro - ha proseguito Esposito - bisognera' decidere con quali attori, se indire un nuovo bando di gara o no e individuare il nuovo gestore''.
''Le decisioni sono state prese dal governo nazionale, ovvero dai ministeri di Rutelli e Nicolais'', ha detto l'assessore della Regione Liguria Margherita Bozzano. Ma non e' mai stato fatto il decreto di trasferimento dei fondi alle regioni.''Vogliamo avere i 21 milioni - spiega Bozzano - che le Regioni, pur avendo in gran parte approvato i progetti relativi ai contenuti da inserire nel portale, non  hanno mai ricevuto''. Secondo Bozzano l'orientamento sarebbe, a questo punto, quello di implementare il sito dell'Enit, arricchendolo con i contenuti delle Regioni e rendendolo un portale interattivo. E tuttavia in Finanziaria, sempre secondo quanto ha riferito l'assessore all’agenzia giornalistica Ansa, un emendamento che prevedeva la gestione del portale italia.it da parte dell'Enit e la trasformazione di questo in ente pubblico economico, non e' passato.
Nei mesi scorsi il ministro per i Beni Culturali Francesco Rutelli aveva detto di aver trasmesso alla Corte dei Conti tutti gli atti relativi al portale italia.il.
 
 (red/21.01.08)

+T -T
Conferenza Stato Regioni il 24 gennaio

In audizione l'ambasciatore italiano in Giappone

(regioni.it) La Conferenza Stato Regioni è convocata per giovedì 24 gennaio 2008, alle ore 15.45 presso la Sala riunioni del I piano di Via della Stamperia, n. 8, in Roma, con il seguente ordine del giorno:
Approvazione del verbale della seduta del 20 dicembre 2007.
ELENCO A
1)
       Audizione dell’Ambasciatore d’Italia in Giappone.
2)       Parere sul decreto attuativo dell’articolo 1, comma 810, lettera c) della legge n. 296/2006 (LF 2007) – Progetto Tessera sanitaria (Economia e Finanze ). 
Parere ai sensi dell’articolo 1, comma 810, lettera c) della legge n.296/2006.
3)       Parere sullo schema di decreto del Ministro dello sviluppo economico relativo ai criteri, alle condizioni e alle modalità per la concessione delle agevolazioni finanziarie di cui all’art.2, comma 203, della legge 23 dicembre 1996, n.662. (SVILUPPO ECONOMICO). 
Parere ai sensi dell’art.8 bis, comma 3 del Decreto Legge 2 luglio 2007, n.81, convertito, con modificazioni, dalla legge 3 agosto 2007, n.127.
ELENCO B
1)       Intesa sullo schema di decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri recante “Criteri e modalità per lo svolgimento delle attività istituzionali dell’Agenzia per la diffusione delle tecnologie e per l’innovazione”. (PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI). 
Intesa, ai sensi dell’art.3 del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281.
2)       Accordo tra Governo, Regioni e Province autonome per la costituzione del sistema a rete, ai fini dell’applicazione dell’articolo 1, commi 455-457, della legge 27 dicembre 2006, n. 296 (legge finanziaria 2007). (ECONOMIA E FINANZE). 
Accordo ai sensi dell’articolo 4 del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281.
3)       Parere sullo schema di decreto del Ministero dell’economia e delle finanze inerente il Fondo per l’erogazione di contributi ai gestori di attività commerciali per l’eliminazione delle barriere architettoniche nei locali aperti al pubblico, ai sensi dell’art. 1, comma 389, legge 27 dicembre 2006, n. 296. (ECONOMIA E FINANZE). 
Parere ai sensi dell’art.2, comma 3, del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281.
4)       Accordo sul Progetto esecutivo relativo alla costituzione e gestione del Catalogo degli aiuti di Stato e del registro dei beneficiari degli aiuti. (POLITICHE AGRICOLE, ALIMENTARI E FORESTALI). 
Accordo ai sensi dell’articolo 4, comma 1, del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281.
5)       Intesa sullo schema di decreto del Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali riguardante le disposizioni nazionali di attuazione del regime transitorio di cui all’articolo 68 ter del Regolamento(CE) n. 1782/2003 previsto dalla riforma della politica agricola comune nel settore del pomodoro destinato alla trasformazione. (POLITICHE AGRICOLE, ALIMENTARI E FORESTALI). 
Intesa ai sensi dell’articolo 4, comma 3 della legge 29 dicembre 1990, n. 428.
6)       Parere sullo schema di decreto del Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali recante il recepimento della Decisione della Commissione U.E. n. 2007/842/CE del 6 dicembre 2007 concernente le misure fitosanitarie d’emergenza contro la propagazione dell’organismo nocivo Pseudomonas solanacearum (Smith) Smith per quanto riguarda l’Egitto”. (POLITICHE AGRICOLE, ALIMENTARI E FORESTALI). 
Parere ai sensi dell’articolo 57, del decreto legislativo 19 agosto 2005, n. 214. 
7)       Intesa, ai sensi dell’art.6, comma 2, del decreto legislativo 29 ottobre 1999, n.419, sull’attività di vigilanza, di cui all’art.1 comma 471 della legge 27 dicembre 2006 n.296 (legge finanziaria 2007), del Ministero dell’Ambiente del territorio e del mare sull’Istituto Nazionale per la Fauna Selvatica INFS relativa delibera n.4 del 15 5.2007 con la quale il Consiglio Direttivo di Amministrazione ha deliberato il “Riaccertamento residui esercizio 2005 (variazioni intervenute nel corso dell’esercizio 2006)”. (AMBIENTE E TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE). 
Intesa ai sensi dell’art.2, comma 1 lettera g) del decreto legislativo 28 agosto 1997, n.281.
8)       Intesa tra il Governo, le Regioni e le Province autonome di Trento e di Bolzano concernente l’attuazione del Piano di emergenza per la sicurezza degli alimenti e dei mangimi. (SALUTE). 
Intesa ai sensi dell'articolo 8, comma 6, della legge 5 giugno 2003, n. 131.
9)       Parere sulla proposta di riparto alle Regioni e Province autonome di Trento e Bolzano delle somme allocate nel capitolo 3430 dello stato di previsione del Ministero della Salute per l’esercizio finanziario 2007 per le iniziative di informazione agli operatori sanitari sulle proprietà, sull’impiego e sugli effetti indesiderati dei medicinali e di altri prodotti di interesse sanitario, nonché per le campagne di educazione sanitaria, da realizzarsi tramite le aziende sanitarie locali. (SALUTE). 
Parere ai sensi dell’articolo 2, comma 4, del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281.
10)     Acquisizione della designazione in sostituzione del rappresentante regionale nella Consulta Nazionale per il Servizio Civile, ai sensi della legge 8 luglio 1998, n. 230 e successive modificazioni ed integrazioni. (SERVIZIO CIVILE). 
Acquisizione della designazione ai sensi dell’articolo 2, comma 1, lett. d) del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281.
11)     Acquisizione della designazione di quattro rappresentanti regionali in seno al Tavolo di filiera ovi-caprina. (POLITICHE AGRICOLE, ALIMENTARI E FORESTALI). 
Acquisizione della designazione ai sensi dell’articolo 2, comma 1 lettera d) del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281.
12)     Designazione in sostituzione di un componente dimissionario del Centro nazionale per i trapianti. (SALUTE). 
Designazione ai sensi dell’articolo 8, comma 2, lettera b) della legge 1° aprile 1999, n. 91.
(red/21.01.08)

+T -T
Consigli Regionali: Monica Donini nuova Coordinatrice

I vice: Ettore Albertoni e Giacomo Spissu

(regioni.it) E' Monica Donini, presidente del consiglio regionale dell'Emilia Romagna, la nuova coordinatrice della conferenza dei presidenti delle assemblee legislative regionali. Donini e' stata eletta per acclamazione dall'assemblea dei presidenti e succede ad Alessandro Tesini, del Friuli. Vicecoordinatori sono stati nominati Ettore Albertoni, della Lombardia, e Giacomo Spissu, della Sardegna. Ai lavori della Conferenza è delegato permanentemente dal Consiglio regionale della Lombardia il VicePresidente Enzo Lucchini.
Sono stati designati nel Comitato di coordinamento della Conferenza, oltre al Coordinatore ed ai Vice Coordinatori: Maria Antezza (Basilicata), Davide Gariglio (Piemonte), Alessandra Lonardo (Campania), Gianfranco Miccichè (Sicilia), Pietro Pepe (Puglia), Marini Roselli (Abruzzo) e Alessandro Tesini (Friuli Venezia Giulia), in qualità di past-president.
Ego Perron (Valle d’Aosta), Mario Pietracupa (Molise) e Giacomo Ronzitti (Liguria) costituiscono il Collegio dei Revisori dei Conti.
La Conferenza – ha detto la neo-Presidente Donini - avra' un ruolo importante anche ''nei temi al centro della discussione politica, come le riforme istituzionali, che ci coinvolgono moltissimo e ci coinvolgeranno sempre di piu'''. E' chiaro, ha sottolineato, che la Conferenza ''rivendica il diritto a partecipare alla riflessione comune quando si parla di Senato delle Regioni''. E tra gli altri punti all'ordine del giorno dell'attivita' della Conferenza, ha illustrato la presidente, c’è anche il tema dell'attuazione del Titolo V della Costituzione, in particolare l'articolo 116 e della legge comunitaria 11 del 2005, ''che vede un ruolo dei Consigli a partecipare attraverso l'espressione di pareri alla fase ascendente dellaproduzione normativa europea''.
(red/21.01.08)

+T -T
Cuffaro: "Non si dica mai più che io abbia favorito la mafia"

Il Presidente della regione siciliana intervistato da Rai news24

(regioni.it) "Non capisco perche' bisogna continuare a fare a tutti i costi polemiche e non si rispetti una sentenza, come ho fatto io che per cinque anni ho subito un peso  terribile". Lo ha detto il Presidente della Regione Sicilia, Salvatore Cuffaro, intervenendo il 21 gennaio a 'Rai news 24'. Intervistato da Corradino Mineo, Cuffaro ha ribadito che la sentenza che nei giorni  scorsi lo ha condannato a cinque anni per favoreggiamento nell'ambito  del processo per le 'talpe' della Dda di Palermo, esclude "ogni mio  coinvolgimento con Cosa nostra". "Adesso basta - ha detto - E non si dica mai piu' che io abbia favorito la mafia o i mafiosi". Poi ha ricordato che "fino al giorno prima del suo arresto", non si sapeva che l'imprenditore Michele Aiello fosse indagato per mafia. "Aiello - ha detto non incontrava solo me, ma anche magistrati, vicequestori e altri ancora. Quindi, ammesso che io gli abbia dato delle notizie, non era neppure indiziato". Il Presidente della regione Siciliana ha anche sottolineato di conoscere "il  significato di una condanna a cinque anni. E' un problema che mi sono posto e continuo a pormelo. E so anche che significa essere condannati a cinque anni, anche se so che non ho mai commesso alcun reato". E sulle richieste di dimissioni che arrivano da piu' parti, il Presidente della Regione Sicilia, ha replicato: "Sono stato votato da piu' di un milione e mezzo di siciliani e so che mi vogliono al mio posto. Sono centinaia i siciliani che vengono nel mio ufficio e che, dopo avere fatto un'attesa di tre o quattro ore, poi non hanno niente da dirmi. E quando chiedo perché hanno aspettato tutto questo tempo  senza poi dovermi dire nulla, mi rispondono 'Toto', vuoi mettere che io stasera arrivo a casa e posso dire ai miei figli che ho abbracciato e baciato Toto' Cuffaro?'".
Nel frattempo – secondo quanto si apprende dalle agenzie di stampa – è fissata per oggi una riunione alla Direzione investigativa antimafia di Palermo sulla sentenza al processo delle Talpe alla Dda, con la condanna a 5 anni del presidente della Regione, Salvatore Cuffaro, per favoreggiamento e rivelazione di segreto. La convocazione in realta' risale a 15 giorni fa, quando non si poteva prevedere il giorno del verdetto pronunciato solo venerdi' scorso, ma e' naturale che "ne parleremo - ha spiegato il procuratore di Palermo, Francesco Messineo - perche' si tratta di un evento importante dal punto di vista giuridico e dell'impegno dell'ufficio".
All'ordine del giorno c'erano i recenti sviluppi di indagine conseguenti all'arresto di Lo Piccolo, "ma naturalmente inseriremo questa sentenza, sebbene ancora stiamo discutendo di un dispositivo. La discussione più pertinente e interessante sarà quella che farà riferimento alla motivazione". Sempre secondo quanto riportato dalle agenzie , i sostituti della procura della Repubblica starebbero valutando la possibilita' di chiedere al commissario dello Stato la sospensione dalla carica di presidente della Regione per Cuffaro sulla base della legge 55 del 1990, poi modificata con decreto legislativo del 18 agosto 2000, lasciando comunque inalterato la parte relativa ai consiglieri regionali condannati per favoreggiamento. Tocca alla procura o al Tribunale segnalare il caso al commissario dello Stato che poi gira l'istanza alla Presidenza del Consiglio cui compete il provvedimento.
(red/21.01.08)

+T -T
Il 24 sessione comunitaria della Stato-Regioni

On line l'ordine del giorno

(regioni.it) La Conferenza Stato–Regioni è convocata, in sessione comunitaria, per giovedì 24 gennaio 2008, alle ore 15.30 presso la Sala riunioni del I piano di Via della Stamperia, n. 8, in Roma, con il seguente ordine del giorno: 
1)
       Parere sul disegno di legge recante disposizioni per l’adempimento di obblighi derivanti dall’appartenenza dell’Italia alle Comunità europee (legge comunitaria 2008). (POLITICHE EUROPEE) 
Parere ai sensi dell’articolo 5, comma 1, lett. b), del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281.
2)       Comunicazioni del Ministro per le politiche europee.
3)       Varie ed eventuali.
(red/21.01.08)

Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top