Header
Header
Header
         

Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

n. 1100 - giovedì 6 marzo 2008

Sommario3
- Turco: serve ministero forte. Formigoni: puntiamo su governance
- Umbria: accordo con lo Stato sulla protezione civile
- Investimenti per i servizi alla prima infanzia
- Borsa di studio dall'Assemblea delle Regioni d'Europa
- Conferenza Stato-Regioni del 28/02/2008: i documenti approvati
- Lazio: Vicepresidente Pompili verso dimissioni

+T -T
Turco: serve ministero forte. Formigoni: puntiamo su governance

(regioni.it) “Anche se abbiamo un sistema federale, se questo non regge in tutte le Regioni non funziona'', serve allora un ministero della Salute forte...Al di là di chi poi sarà chiamato a governare nella prossima legislatura. E’ questa l’opinione del ministro della Salute Livia Turco, espressa durante la presentazione, a Roma, del libro 'La salute e il mercato. La ricerca farmaceutica tra Stato, industria e cittadini', realizzato dall'Associazione per gli studi e ricerche sulla riforma delle istituzioni democratiche e sull'innovazione delle amministrazioni pubbliche, Astrid). Poi precisa: ''dico si' al federalismo, ma attenzione per superare le diseguaglianze bisogna che si completino, rafforzandoli, gli strumenti della cooperazione nazionale''. Secondo la Turco, “è fondamentale una forte azione del Governo nazionale che abbia la capacità di costruire degli automatismi, oltre a quelli che già ci sono, che consentano di intervenire quando non sono rispettati i Livelli essenziali di assistenza (Lea), anche con poteri sostitutivi”. Ed e' necessario ''attivare strumenti di sostegno per chi non ce la fa, altrimenti continueremo ad avere Italie a più velocità”, ha detto il ministro (protagonista anche di uno scambio di battute con il Presidente Formigoni) ricordando quanto e' avvenuto in Calabria con l'istituzione di una Commissione per verificare le condizioni della sanità regionale e migliorarle, con a capo il prefetto Achille Serra.
Più concentrato sulle tematiche della spesa l’intervento di Formigoni (anche il Presidente della Lombardia ha partecipato al dibattito sul libro curato da Astrid): “La spesa farmaceutica e' alta e lo sarà 'tendenzialmente' sempre di più. Ogni giorno infatti il Servizio sanitario nazionale spende 40 milioni di euro per i farmaci, a cui si aggiungono 17 mln di spesa privata''. Formigoni ha sottolineato che, a fronte delle cifre di spesa, e' fondamentale ''regolamentare con attenzione gli aspetti legati al prezzo dei farmaci rimborsati dal Ssn, per mantenere un necessario contenimento dei costi”. Ma è importante anche una più vasta “riflessione sul ruolo di governance e di controllo delle istituzioni, soprattutto regionali”. Formigoni ha ricordato che in realtà “i più recenti dati sulla spesa farmaceutica, forniti da Federfarma (cfr. “regioni.it” n. 1096), evidenziano una forte diminuzione dell'esborso, -6,8% nel 2007, a fronte di una richiesta maggiore di farmaci (+4,3% del numero di ricette), ma a prezzi più bassi''. Secondo il Presidente della Lombardia questo calo, che ha permesso alla spesa di rientrare nel tetto del 13%, è legato sia agli interventi dell'Agenzia italiana del farmaco sia alle  azioni di contenimento delle diverse Regioni, in particolare l'inserimento del ticket. Uno strumento che, per Formigoni, è particolarmente utile. “La Lombardia ha preso questa decisione, anche molto contestata - ha sottolineato - nel 2002: e' stato un provvedimento che ci  permette oggi una spesa farmaceutica sempre al di sotto del tetto 13%  e pari a 179 euro a cittadini contro una media nazionale 195,62 euro procapite. E tutto questa senza penalizzare le fasce di popolazione più bisognose''. Per il governatore, e' necessario ''coinvolgere anche i cittadini e i medici di famiglia sull'uso responsabile dei servizi offerti dal Servizio sanitario, tra cui anche il farmaco. Le Istituzioni hanno quindi anche il compito di educare i cittadini''.
 
(red/06.03.08)

+T -T
Umbria: accordo con lo Stato sulla protezione civile

(regioni.it) E’ stato sottoscritto un accordo di programma quadro tra la Regione Umbria e lo Stato per meglio coordinare e potenziare le attività dellala protezione civile sul territorio. L’obiettivo è favorire lo sviluppo dei rapporti tra l’amministrazione regionale e il dipartimento dei vigili del fuoco, del soccorso pubblico e della difesa civile.
L’accordo riguarda, innanzitutto, la definizione (nel quadro del modello di gestione dell’emergenza delineato dalla normativa vigente e specificato nelle apposite pianificazioni territoriali di protezione civile) di un protocollo operativo che stabilisca modalità di attivazione e di coordinamento da adottarsi in situazioni di crisi e/o emergenza, ai fini di protezione civile tra la Regione Umbria – Servizio Protezione Civile - e la Direzione Regionale Vigili del fuoco, Soccorso Pubblico e Difesa Civile. È prevista, inoltre, l’attivazione di adeguati sistemi di comunicazione per garantire i collegamenti. L’ultimo punto dell’accordo riguarda la formazione e l’addestramento dei volontari di protezione civile, nonché del personale della pubblica amministrazione applicato in attività di protezione civile, da realizzarsi nell’ambito degli interventi formativi predisposti dalle strutture regionali di protezione civile e prevenzione dai rischi e dell’antincendio boschivo.
 “Abbiamo da sempre – ha detto la Presidente Maria Rita Lorenzetti – un rapporto di positiva collaborazione con i Vigili del fuoco di cui in questi anni abbiamo potuto apprezzare generosità e grande competenza.  Ancora oggi ricordiamo quanto essi hanno fatto all’epoca del terremoto e quanto sono stati vicino alle nostre popolazioni”. “La cooperazione tra Regione e Dipartimento dei vigili del fuoco – ha aggiunto la Presidente della Regione Umbria - è per noi un imperativo, perché  solo così possiamo rendere sempre più efficiente ed efficace il sistema regionale di protezione civile. È opportuno, infatti, operare e collaborare in tempo di ‘pace’ per preparare al meglio strutture e uomini che devono poi operare in situazioni di emergenza” (cfr. Protezione civile: sottoscritto accordo di programma tra regione Umbria e Ministero dell’interno).
 
(red/06.04.08)

+T -T
Investimenti per i servizi alla prima infanzia

(regioni.it) Il varo del Piano straordinario dei servizi per la prima infanzia risale al 26 settembre 2007, con la sottoscrizione dell'intesa in Conferenza Unificata tra il Governo, le Regioni e le autonomie locali in materia di servizi socio educativi per la prima infanzia. Si tratta di stanziamenti per 774 milioni di euro, 65mila nuovi posti, 1.362 sezioni primavera e il 15% di copertura nazionale. Sono questi i numeri del ''Piano straordinario dei servizi per la prima infanzia'', di cui si è discusso il 5 marzo a Roma in un seminario organizzato dal ministero per le Politiche della Famiglia.  L'intesa e' finalizzata alla creazione di una rete ''integrata, estesa, qualificata e differenziata'' in tutto il territorio nazionale di asili nido, servizi integrativi e servizi innovativi nei luoghi di lavoro, volti a promuovere il benessere e lo sviluppo dei bambini, il sostegno del ruolo educativo dei genitori e la conciliazione dei tempi di lavoro e di cura della famiglia. Si tratta di un piano di intervento per lo sviluppo di un sistema territoriale che incrementa i servizi esistenti, avvia il processo di definizione dei livelli essenziali e rilancia una stagione di collaborazione tra le istituzioni dello Stato, delle Regioni e dei Comuni per la concreta attuazione dei diritti dei bambini e delle bambine. Tra gli obiettivi del Piano c'e' anche l'attenuazione del forte squilibrio tra il Nord e il Sud del Paese e una complessiva crescita del sistema nazionale verso standard europei, in vista del raggiungimento, entro il 2010, dell'obiettivo della copertura territoriale del 33% fissato dal Consiglio europeo di Lisbona del 2000. Il 14 febbraio scorso e' stata sancita una nuova intesa in sede di Conferenza Unificata con la quale il Governo distribuisce tra le Regioni e le Province autonome le nuove risorse che sono state messe a disposizione rispetto all'intesa precedente: i 50 milioni stanziati nel mese di dicembre e i 67 milioni previsti dalla Finanziaria 2008, per un totale di 117 milioni di risorse statali, alle quali si somma il cofinanziamento delle Regioni e delle Provincie autonome, pari ad almeno 18 milioni di euro. Ad oggi, dunque, le risorse che sono state globalmente dedicate allo sviluppo del settore dei servizio socio educativi per la prima infanzia ammontano a oltre 774 milioni di euro: 457 milioni di risorse statali per finanziare il Piano straordinario triennale, 282 milioni di cofinanziamento regionale, e circa 35 milioni di risorse statali per finanziare le sezioni primavera nell'anno scolastico 2007-2008 (cfr. varie agenzie: minori. 774 mln di euro: tanti gli investimenti per l'infanzia , per approfondimenti: Sintesi attività Ministro delle politiche per la famiglia).

(red/06.03.08)

+T -T
Borsa di studio dall'Assemblea delle Regioni d'Europa

Un master per conoscere la politica regionale nell'UE

(regioni.it) L'Assemblea delle regioni d'Europa viene in aiuto dei giovani e propone loro una strada per approfondire le conoscenze sulla politica regionale. L'associazione ha annunciato che mettera' a disposizione una borsa di studio annuale nel quadro di un master  post-universita'. La borsa, che coprirà le spese per un ammontare massimo di 11.500 euro, e' rivolta a giovani di una delle regioni associate all'Are che vogliano fare ricerca nel campo legato al futuro delle regioni in Europa. Gli interessati, informa l'Are, dovranno far pervenire alla sede dell'associazione a Strasburgo una memoria entro il 31 marzo che includa anche un testo di mille parole sul ruolo delle regioni per l'integrazione europea.
 
(red/06.03.08)

+T -T
Conferenza Stato-Regioni del 28/02/2008: i documenti approvati

(regioni.it) Pubblicati sul sito i documenti approvati dalla Conferenza Stato-Regioni del 28 febbraio 2008. Ecco l’indice con i relativi link.
Acquisizione della designazione di due membri regionali da nominare in seno alla Commissione di esperti per la valutazione dei progetti di ricerca nel settore bioenergetico di cui al bando del 23 ottobre 2007. (POLITICHE AGRICOLE, ALIMENTARI E FORESTALI)
Acquisizione della designazione ai sensi dell’articolo 2 comma 1, lett. d), del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281.
Repertorio Atti n.: 52/CSR del 28/02/2008
Parere sul Programma di completamento delle Opere irrigue delle Regioni Centro Settentrionali - leggi 388/00 e 178/02. (POLITICHE AGRICOLE, ALIMENTARI E FORESTALI)
Parere ai sensi dell’articolo 2, comma 4, del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281.
Repertorio Atti n.: 51/CSR del 28/02/2008
Parere sullo schema di decreto del Ministro delle politiche agricole e forestali concernente la nomina delle Commissioni di Appello per i vini D.O.C.G. e D.O.C. dell’Italia Settentrionale, Centrale ed insulare. (POLITICHE AGRICOLE, ALIMENTARI E FORESTALI)
Parere ai sensi dell’articolo 15, comma 1, del decreto del Ministro delle politiche agricole e forestali 25 luglio 2003.
Repertorio Atti n.: 50/CSR del 28/02/2008
Acquisizione della designazione di un esperto da nominare in seno al “Gruppo tecnico-scientifico di esperti del settore agricoltura biologica. (POLITICHE AGRICOLE, ALIMENTARI E FORESTALI)
Acquisizione della designazione ai sensi dell’articolo 2 comma 1, lett. d), del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281.
Repertorio Atti n.: 49/CSR del 28/02/2008
Parere sullo schema di decreto del Ministero dell’economia e delle finanze concernente la certificazione del rispetto degli obiettivi del “patto di stabilità interno” per l’anno 2007, ai sensi dell’articolo 1, comma 667, della legge 27 dicembre 2006, n. 296 (legge finanziaria 2007). (ECONOMIA E FINANZE)
Parere ai sensi dell’articolo 1, comma 666, della legge 27 dicembre 2006, n. 296 (legge finanziaria 2007).
Repertorio Atti n.: 48/CSR del 28/02/2008
Acquisizione della designazione di due rappresentanti Regionali in seno alla Commissione di valutazione dei progetti di ricerca e sperimentazione nel settore dell’agricoltura di cui al decreto del Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali del 6 luglio 2007.(POLITICHE AGRICOLE, ALIMENTARI E FORESTALI)
Acquisizione della designazione ai sensi dell’articolo 2 comma 1, lett. d), del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281.
Repertorio Atti n.: 47/CSR del 28/02/2008
Intesa sullo schema di decreto del Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali concernente la proposta di ripartizione tra le Regioni e le Province autonome delle risorse finanziarie e degli ettari oggetto del regime di ristrutturazione e riconversione dei vigneti per la campagna 2006/2007 di cui al Regolamento CE n. 1493/99. (POLITICHE AGRICOLE, ALIMENTARI E FORESTALI)
Intesa ai sensi dell’articolo 4, comma 3, della legge 29 dicembre 1990, n. 428.
Repertorio Atti n.: 46/CSR del 28/02/2008
Intesa sullo schema di decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri in materia di erogazione dei buoni vacanza (PRESIDENZA CONSIGLIO MINISTRI).
Intesa ai sensi dell’articolo 2, comma 193, della legge 24 dicembre 2007, n.244.
Repertorio Atti n.: 45/CSR del 28/02/2008
Parere sul decreto del Ministro dei trasporti di definizione dei criteri e delle caratteristiche per l’individuazione degli hub portuali. (TRASPORTI)
Parere ai sensi dell’articolo 1, comma 1003, della legge 27 dicembre 2006, n. 296.
Repertorio Atti n.: 44/CSR del 28/02/2008
Acquisizione delle designazioni di due rappresentanti regionali in seno alla Commissione per gli Idrocarburi e le Risorse Minerarie - CIRM. (SVILUPPO ECONOMICO)
Acquisizione della designazione ai sensi dell’articolo 2, comma 1, lett. d), del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281.
Repertorio Atti n.: 43/CSR del 28/02/2008
Intesa sullo schema di decreto del Ministro dei trasporti recante: riparto delle risorse previste dall’articolo 1, comma 304, della legge 24 dicembre 2007, n. 244 (Legge finanziaria 2008) (TRASPORTI)
Intesa ai sensi dell’articolo 1, comma 305, della legge 24 dicembre 2007, n. 244
Repertorio Atti n.: 42/CSR del 28/02/2008
Intesa sul documento recante Linee guida per lo sviluppo del Sistema – SIAN. (POLITICHE AGRICOLE, ALIMENTARI E FORESTALI)
Intesa ai sensi dell’articolo 4, comma 3, della legge 29 dicembre 1990, n. 428.
Repertorio Atti n.: 41/CSR del 28/02/2008
Parere sullo schema di decreto legislativo recante “Disposizioni correttive e integrative del Decreto legislativo n. 102 del 2004 relativo agli interventi finanziari a sostegno delle imprese agricole”. (POLITICHE AGRICOLE, ALIMENTARI E FORESTALI)
Parere ai sensi dell’articolo 2, comma 3, del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281.
Repertorio Atti n.: 40/CSR del 28/02/2008
 
(red/06.03.08)

+T -T
Lazio: Vicepresidente Pompili verso dimissioni

(regioni.it) Il vice presidente e assessore all'Urbanistica della Regione Lazio, Massimo Pompili, si dimetterà a breve per lasciare il posto al senatore uscente Esterino Montino. Ad annunciarlo e' lo stesso Pompili: "E' meglio che mi dimetta in modo da consentire continuità all'azione regionale- afferma- e per consentire a me, in modo più libero, di sviluppare una impegnativa campagna elettorale". Subito dentro, di conseguenza, il senatore del Pd Montino, che il 5 marzo, ha confermato: "Si, vengo io in Regione". Pompili, candidato alla Camera, spiega di aver consegnato "al presidente Piero Marrazzo il report di metà legislatura. Da questo rapporto si evince che su 3.200 atti che sono stati effettuati dalla giunta, circa 450, ossia un ottavo, sono stati prodotti dal mio assessorato". Pompili, infine, prima sottolinea che "con Marrazzo deciderò modalità e tempi sulle mie dimissioni", poi aggiunge: "venerdì il Presidente mi lascerà presiedere la riunione di giunta".
 
(red/06.03.08)
Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top