Header
Header
Header
         

Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

n. 1100 - giovedì 6 marzo 2008

Sommario
- Turco: serve ministero forte. Formigoni: puntiamo su governance
- Umbria: accordo con lo Stato sulla protezione civile
- Investimenti per i servizi alla prima infanzia
- Borsa di studio dall'Assemblea delle Regioni d'Europa
- Conferenza Stato-Regioni del 28/02/2008: i documenti approvati
- Lazio: Vicepresidente Pompili verso dimissioni

+T -T
Turco: serve ministero forte. Formigoni: puntiamo su governance

(regioni.it) “Anche se abbiamo un sistema federale, se questo non regge in tutte le Regioni non funziona'', serve allora un ministero della Salute forte...Al di là di chi poi sarà chiamato a governare nella prossima legislatura. E’ questa l’opinione del ministro della Salute Livia Turco, espressa durante la presentazione, a Roma, del libro 'La salute e il mercato. La ricerca farmaceutica tra Stato, industria e cittadini', realizzato dall'Associazione per gli studi e ricerche sulla riforma delle istituzioni democratiche e sull'innovazione delle amministrazioni pubbliche, Astrid). Poi precisa: ''dico si' al federalismo, ma attenzione per superare le diseguaglianze bisogna che si completino, rafforzandoli, gli strumenti della cooperazione nazionale''. Secondo la Turco, “è fondamentale una forte azione del Governo nazionale che abbia la capacità di costruire degli automatismi, oltre a quelli che già ci sono, che consentano di intervenire quando non sono rispettati i Livelli essenziali di assistenza (Lea), anche con poteri sostitutivi”. Ed e' necessario ''attivare strumenti di sostegno per chi non ce la fa, altrimenti continueremo ad avere Italie a più velocità”, ha detto il ministro (protagonista anche di uno scambio di battute con il Presidente Formigoni) ricordando quanto e' avvenuto in Calabria con l'istituzione di una Commissione per verificare le condizioni della sanità regionale e migliorarle, con a capo il prefetto Achille Serra.
Più concentrato sulle tematiche della spesa l’intervento di Formigoni (anche il Presidente della Lombardia ha partecipato al dibattito sul libro curato da Astrid): “La spesa farmaceutica e' alta e lo sarà 'tendenzialmente' sempre di più. Ogni giorno infatti il Servizio sanitario nazionale spende 40 milioni di euro per i farmaci, a cui si aggiungono 17 mln di spesa privata''. Formigoni ha sottolineato che, a fronte delle cifre di spesa, e' fondamentale ''regolamentare con attenzione gli aspetti legati al prezzo dei farmaci rimborsati dal Ssn, per mantenere un necessario contenimento dei costi”. Ma è importante anche una più vasta “riflessione sul ruolo di governance e di controllo delle istituzioni, soprattutto regionali”. Formigoni ha ricordato che in realtà “i più recenti dati sulla spesa farmaceutica, forniti da Federfarma (cfr. “regioni.it” n. 1096), evidenziano una forte diminuzione dell'esborso, -6,8% nel 2007, a fronte di una richiesta maggiore di farmaci (+4,3% del numero di ricette), ma a prezzi più bassi''. Secondo il Presidente della Lombardia questo calo, che ha permesso alla spesa di rientrare nel tetto del 13%, è legato sia agli interventi dell'Agenzia italiana del farmaco sia alle  azioni di contenimento delle diverse Regioni, in particolare l'inserimento del ticket. Uno strumento che, per Formigoni, è particolarmente utile. “La Lombardia ha preso questa decisione, anche molto contestata - ha sottolineato - nel 2002: e' stato un provvedimento che ci  permette oggi una spesa farmaceutica sempre al di sotto del tetto 13%  e pari a 179 euro a cittadini contro una media nazionale 195,62 euro procapite. E tutto questa senza penalizzare le fasce di popolazione più bisognose''. Per il governatore, e' necessario ''coinvolgere anche i cittadini e i medici di famiglia sull'uso responsabile dei servizi offerti dal Servizio sanitario, tra cui anche il farmaco. Le Istituzioni hanno quindi anche il compito di educare i cittadini''.
 
(red/06.03.08)
Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top