Header
Header
Header
         

Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

n. 1114 - giovedì 27 marzo 2008

Sommario3
- Lea in attesa di risposta dal Governo
- Aborto: linee guida Legge 194 discusse in Conferenza Unificata
- Piano nazionale vaccini ritirato
- Conferenza Unificata del 26 marzo: gli esiti
- "Conferenza Regioni Doc" - 26/03/08 - Coinvolgere Regioni in decisioni CIPE
- Conferenza Stato-Regioni del 26 marzo: gli esiti

+T -T
Lea in attesa di risposta dal Governo

Ministero Economia cerca copertura

(regioni.it). Sui Livelli essenziali di assistenza (Lea) ''se il Governo avra' gia' valutato i nostri emendamenti - ha  detto il presidente Vasco Errani al termine della Conferenza delle Regioni - se ne parlera', altrimenti  evidentemente no''. Ma la  Conferenza Stato-Regioni del 26 marzo è stata interlocutoria. Così le Regioni attendono ancora una risposta da parte del Governo di valutazione degli emendamenti presentati (Sanità: verso revisione livelli essenziali di assistenza).
Ma c'è anche da dire che il punto non era all'ordine del giorno e che sui Lea il ministero della Salute e quello del Tesoro sono al lavoro. ''Entro dieci giorni - ha spiegato il sottosegretario alla Salute, Serafino Zucchelli - questi emendamenti saranno esaminati, se saranno accettati, i Lea saranno approvati in via definitiva. Se invece il ministero dell'Economia non trovasse la copertura a questi emendamenti, i nuovi Lea salteranno''.Zucchelli si e' comunque detto ottimista sull'esito positivo della trattativa.
Il sottosegretario ha annunciato inoltre che e' stata sciolta la riserva del Ministero del Tesoro sul provvedimento che prevede il passaggio dal Ministero della Giustizia al Servizio sanitario nazionale della sanita' penitenziaria. ''Era un provvedimento atteso da trent'anni - ha commentato - ora tutti i cittadini, carcerati e non, per il servizio sanitario sono uguali'' (cfr. varie agenzie: Sanità: LEA, si attende la risposta del Governo
Errani: Conferenza Regioni del 26 marzo 2008 ).

 

(red/26.03.08)

+T -T
Aborto: linee guida Legge 194 discusse in Conferenza Unificata

 

(regioni.it) Dopo il no in Conferenza Unificata la discussione sulle linee guida attuative della legge 194 "sara' ripresa dopo le elezioni e penso sarà possibile trovare punti di equilibrio". Lo ha affermato il coordinatore degli assessori regionali alla Sanita' della Conferenza delle Regioni, Enrico Rossi.  Per il ministro degli Affari regionali e delle Autonomie locali, Linda Lanzillotta "non si e' fatto un passo avanti che doveva riguardare tutte le donne e non solo quelle della Lombardia". 
Il 'no' espresso dalla Regione Lombardia "non e' pretestuoso ma di merito", ha affermato l'assessore alle Finanze della Regione Lombardia, Romano Colozzi. “Il vero problema - ha aggiunto Colozzi - e' che questo documento non e' compatibile con il nostro".  "E' mai possibile pensare - ha sottolineato Colozzi - che la Regione Lombardia, prima in Italia a mettere a punto un documento su questa materia, frutto di un lavoro di scienziati anche di fama internazionale, poteva accettare che questo fosse derubricato a favore di un documento confuso e molto meno articolato? Non mi sembra proprio possibile".  “Ne' viene detta una parola - ha concluso Colozzi - per esempio, sul tema delle cure da prestare a feto abortito dopo un periodo avanzato; noi, invece, abbiamo previsto l'obbligatorieta' di porre cure al feto alla ventiduesima settimana di gestazione''. La Lombardia “dal punto di vista politico ha dato parere negativo''. Il presidente della Conferenza delle Regioni, Vasco Errani, ha spiegato che il parere ''e' gia' stato dato la scorsa settimana (cfr. Linee guida per legge 194 slittano al 26 marzo): tutte le regioni hanno espresso parere favorevole, solo la Regione Lombardia ha dato parere negativo”(file audio delle dichiarazioni di Enrico Rossi e Romano Colozzi:
http://www.regioni.it/AUDIO_file_archivio/26_03_08/26mar08.zip; cfr. anche "varie agenzie": Linee guida L.194: notizie e commenti;  Errani: Conferenza Regioni del 26 marzo 2008).

(red/26.03.08)

+T -T
Piano nazionale vaccini ritirato

Manca copertura finanziaria

(regioni.it) " Non e' sufficiente la copertura ". In Conferenza Stato-Regioni il piano nazionale vaccinazioni 2008-2010 pertanto "e' stato ritirato". Lo ha detto, al termine della Conferenza Stato-Regioni del 26 marzo, il sottosegretario alla Sanita', Serafino Zucchelli. "Siamo dunque alla situazione precedente - ha aggiunto - dal momento che il nostro piano non puo' andare avanti". Il ministero dell'Economia ha quindi messo in discussione la copertura finanziaria: "iil ministero dell'Economia ha eccepito sulla copertura finanziaria”, ha ribadito Zucchelli.
La Conferenza delle Regioni aveva dato il via libero al Piano nazionale dei vaccini per il 2008-2010, ma subordinando il sì definitivo alla verifica e alla copertura dei costi. Zucchelli ha poi aggiunto che e' stato approvato il  riparto di 45 milioni di euro di cui beneficeranno, tra gli  altri, l'Istituto per l'infanzia Garofalo di Trieste, l'Istituto  nazionale tumori di Aviano, Irccs per i tumori di Milano,  l'Istituto Giovanni Paolo II di Bari, l'Istituto superiore di sanita' e l'Irccs - Fondazione Santa Lucia di Roma (cfr. v
arie agenzie: Sanità, Piano Vaccini rinviato. Notizie e commenti;  Errani: Conferenza Regioni del 26 marzo 2008) .

(red/27.03.08)

 

+T -T
Conferenza Unificata del 26 marzo: gli esiti

(regioni.it)La Conferenza Unificata del 26 marzo 2008, presieduta dal Ministro per gli Affari Regionali e le Autonomie locali, ha esaminato e discusso diversi provvedimenti con i seguenti esiti (pubblicati sul sito della Stato-Regioni):
1) Intesa sullo schema di decreto del Ministro dello sviluppo economico di attuazione dell'articolo 7, comma 1, del decreto legislativo n. 387/2003, recante i criteri e le modalità per incentivare la produzione di energia elettrica da fonte solare mediante cicli termodinamici: sancita intesa
2) Parere sul decreto del Ministro dello sviluppo economico sulla classificazione di gasdotti come reti di trasporto regionale: parere favorevole
3) Parere sullo schema di decreto del Ministro dei trasporti che definisce i criteri e le modalità di attribuzione delle risorse previste per favorire la demolizione delle unità navali destinate al servizio del trasporto pubblico locale effettuato per via marittima, fluviale e lacuale. parere favorevole
3bis) Parere sulla Direttiva in materia di regolazione tariffaria dei servizi aeroportuali: parere favorevole di Anci - Upi - Uncem; parere favorevole delle regioni ad eccezione della regione Veneto
4) Accordo sul documento concernente "Indicazioni al fine di una migliore applicazione della legge n. 194/78, di una migliore tutela della salute sessuale e riproduttiva e sulla appropriatezza - qualità nel percorso della diagnosi prenatale": non trattato
5) Parere sullo schema di regolamento del Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare recante "modalità semplificate di gestione dei rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE) da parte dei distributori e degli installatori d apparecchiature elettriche ed elettroniche (AEE) nonché dei gestori dei centri di assistenza tecnica di tali apparecchiature": parere favorevole di Anci - Upi Uncem; parere favorevole delle Regioni condizionato all'accoglimento degli emendamenti presentati.
 
(red/27.03.06)

+T -T
"Conferenza Regioni Doc" - 26/03/08 - Coinvolgere Regioni in decisioni CIPE

(regioni.it) La Conferenza delle Regioni del 26 marzo 2008 ha approvato un ordine del giorno sui  provvedimenti di competenza del ministero dello sviluppo economico  attuativi del Qsn  oggetto della riunione del Cipe del 27 marzo 2008. Ecco il testo integrale del documento.
In relazione alla prossima seduta del CIPE, le Regioni e le Province autonome esprimono la propria preoccupazione in ordine al fatto che in tale riunione vengano approvati provvedimenti attuativi del QSN senza che su di essi vi sia stato un adeguato coinvolgimento delle Regioni.
Al riguardo, le Regioni si richiamano alla delibera CIPE di approvazione del QSN del dicembre del 2006, che prevede che sia adottata di norma la stessa procedura di collaborazione istituzionale per ogni provvedimento attuativo dello stesso.
Si richiede pertanto il passaggio obbligato e preventivo nella Conferenza Stato-Regioni, in modo da garantire l’osservanza del principio della leale collaborazione in materie che riguardano la programmazione e lo sviluppo regionale.
Il ricorso a procedure semplificate ed affievolite, al contrario, potrà di volta in volta essere concordato con il sistema delle Regioni.
Roma, 26 marzo 2008
 
(red/27.03.08)

+T -T
Conferenza Stato-Regioni del 26 marzo: gli esiti

(regioni.it) La Conferenza Stato Regioni del 26 marzo 2008, presieduta dal Ministro per gli Affari Regionali e le Autonomie locali, ha esaminato e discusso vari provvedimenti con i seguenti esiti, pubblicati sul sito della Stato-Regioni:
1) Protocollo d'intesa per realizzare forme stabili di collaborazione e cooperazione tra l'Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture e la Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano e per la definizione dell'articolazione dell'Osservatorio dei contratti pubblici in una Sezione centrale e in una Sezione territorialmente decentrata: concerto acquisito
2) Parere sullo schema di regolamento di modifica del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 25 gennaio 1999, n. 11 concernente il compenso spettante ai tabaccai che riscuotono le tasse automobilistiche. parere con presa d'atto della proposta governativa
3) Parere, ai sensi dell'art.8bis del D.L. 2 luglio 2007, n.81, convertito con modificazioni, dalla legge 3 agosto 2007, n.127, sullo schema di decreto del Ministro dello sviluppo economico relativo alla rimodulazione dei Patti territoriali e Contratti d'area: rinvio
4) Intesa sullo schema di decreto del Ministro dello sviluppo economico con il quale è adottato il Progetto di Innovazione Industriale "Tecnologie Innovative per i beni e le attivitàculturali e turistiche": sancita intesa con una modifica concordata
5) Parere sulla Direttiva in materia di regolazione tariffaria dei servizi aeroportuali: punto trattato in Conferenza Unificata (punto 3bis)
6) Parere sullo schema di decreto legislativo recante attuazione della Direttiva 2006/21/CE relativa alla gestione dei rifiuti delle industrie estrattive e che modifica la direttiva 2004/35/CE, predisposto su proposta del Ministero delle politiche europee, del Ministerodell'ambiente e della tutela del territorio e del mare e del Ministero dello sviluppoeconomico. parere favorevole condizionato all'accoglimento degli emendamenti presentati
7) Delibera della Conferenza Stato-Regioni di modificazione della deliberazione del Comitato nazionale per le aree protette del 12 dicembre 1996, su proposta del Presidente della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome. deliberazione assunta a maggioranza con awiso contrario della Lombardia, Piemonte, Veneto
7bis) Parere sullo schema di decreto del Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare ed i relativi allegati A e B, redatto in attuazione dell'articolo 5, comma 11 quinquies della legge 28 gennaio 1994, n. 84 di riordino della legislazione in materia portuale: parere favorevole
7ter) Intesa sullo schema di decreto del Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare recante "modalità, anche contabili, e tariffe da applicare in relazione alle istruttorie ed ai controlli previsti dal decreto legislativo 18 febbraio 2005, n. 59":sancita intesa
8) Parere sullo schema di decreto del Ministro per i beni e le attività culturali recante "Approvazione delle linee guida per il superamento delle barriere architettoniche nei luoghi di interesse culturale". parere favorevole
8bis) Intesa di cui all'articolo 3 del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281, sul decreto del Ministro per i beni e attività culturali, d'intesa con il Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare relativo agli interventi da finanziare inerenti i siti italiani UNESCO. sancita intesa
8 ter) Intesa sulla proposta del Ministro della salute di deliberazione CIPE per il riparto della somma di euro 45.000.000,00 accantonata quale "riserva per interventi urgenti individuati dal Ministro della salute" in sede di riparto delle risorse finanziarie stanziate dall'articolo 1, comma 796, lettera n), della legge 27 dicembre 2006, n. 296 per la prosecuzione del Programma straordinario di investimenti in sanità di cui all'articolo 20 della legge 11 marzo 1988, n. 67 e successive modificazioni. sancita intesa con modifiche concordate in seduta
9) Accordo tra il Governo, le Regioni e le Province autonome di Trento e di Bolzano concernente "Piano nazionale vaccinazioni per il periodo 2008 - 2010": rinvio
10) Parere sullo schema di decreto legislativo recante disposizioni in materia di accesso anticipato al pensionamento degli addetti alle lavorazioni particolarmente faticose e pesanti, a norma dell'articolo 1, comma 3 della legge 24 dicembre 2007 n. 247: parere con presa d'atto della proposta governativa
11) Parere sullo schema di decreto legislativo recante recepimento della direttiva 2006/25/CE concernente prescrizioni minime di sicurezza e di salute relative all'esposizione deilavoratori ai rischi derivanti dagli agenti fisici (radiazioni ottiche artificiali): rinvio
12) Parere sullo schema di decreto del Ministro della solidarietà sociale concernente: "Percentuale di volontari in servizio civile nazionale da destinare alle attività di accompagnamento dei grandi invalidi e dei ciechi civili, ai sensi dell'articolo 1 della legge 27 dicembre 2002, n. 288 e dell'articolo 40 della legge 27 dicembre 2002, n. 289": parere negativo
13) Parere sul documento di programmazione finanziaria sul servizio civile per l'anno 2008: parere negativo
14) Deliberazione di riparto per l'anno 2008 della quota di risorse del Fondo nazionale per il servizio civile da destinare alle Regioni ed alle Province autonome per l'attività di informazione e formazione. deliberazione assunta
15) Intesa sullo schema di decreto del Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali
recante la riforma dei Centri di Assistenza Agricola (CM): sancita intesa
 
(red/27.03.08)
Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top