Header
Header
Header
         

Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

n. 1126 - lunedì 14 aprile 2008

Sommario3
- Firmato definitivamente contratto regioni
- "Go and stop" al contratto dei medici
- Difensori civici: il "coordinamento nazionale"
- Pesca: accordo Basilicata, Calabria, Puglia
- Farmaci: rispettato il "tetto"
- Protocollo di Kyoto: in Gazzetta adeguamento emissioni

+T -T
Firmato definitivamente contratto regioni

L'accordo riguarda il personale non dirigente e fa riferimento al biennio economico 2006-2007

(regioni.it) L’11 aprile 2008 è stato sottoscritto definitivamente il Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro del personale non dirigente del Comparto Regioni ed Enti Locali relativo al quadriennio normativo 2006-2009 e al biennio economico 2006-2007.

Il testo reso noto dall’Aran , l’agenzia per la rappresentanza negoziale delle pubbliche amministrazioni, è stato pubblicato anche sul sito www.regioni.it, nella sezione “personale-contratti” dell’area “riforme”. Il link è:

http://www.regioni.it/mhonarc/details_misc.aspx?id=11985

Il Presidente del Comitato di Settore, Lucio D’Ubaldo, ha espresso soddisfazione per la conclusione “che recepisce lo sforzo compiuto dal Comitato di Settore per l’individuazione di un punto di equilibrio tra le richieste della Corte dei Conti e gli impegni assunti con il Sindacato attraverso l’ipotesi di accordo”. “E’ un segnale positivo – conclude D’Ubaldo - che si inserisce nella strategia di rafforzamento della domanda interna del Paese attraverso una graduale e significativa crescita dei livelli salariali che garantisce a tutti gli Enti del Comparto, in analogia a quanto previsto per gli statali, 101 euro lordi pro capite oltre allo 0,9% legato a parametri di virtuosita’ gestionale’’.

 

(red/14.04.08)

 

 

+T -T
"Go and stop" al contratto dei medici

Preoccupazione dall'ordine di medici

(regioni.it) Preoccupazione da parte di tutti i sindacati medici per l’interruzione delle trattative relative al rinnovo della trattativa per il rinnovo del contratto della dirigenza medica del servizio sanitario nazionale. L’allarme arriva anche dalla la  federazione nazionale degli ordini dei medici. I, Presidente Amedeo Bianco, giudica preoccupante l'interruzione delle trattative per il  rinnovo del contratto della dirigenza dirigenza medica e  veterinaria del Servizio Sanitari Nazionale e invita le parti alla responsabilità: ''si ritorni al più presto al tavolo contrattuale e si spenga la luce solo quando  sia stata raggiunta l'intesa. Questa volta - ha proseguito il Presidente della FNOMCeO -  gli ostacoli non sono state le questioni attinenti al  trattamento economico ma le insufficienze, le timidezze, le  contraddizioni e forse qualche opportunistico 'retropensiero' dell'ARAN e delle Regioni sulle modalità di individuazione e  sui contenuti delle deroghe al Decreto Legislativo 66/2003.  Questo stallo - ha aggiunto Bianco - mette in luce una realtà  del nostro sistema sanitario: il livello dei servizi e'  garantito solo disapplicando in modo sostanziale una normativa  europea su recuperi, turni, guardie, riposi varata per garantire  la salute degli operatori e, aggiungo, la sicurezza degli utenti  dei servizi''.

 

(red/14.04.08)

+T -T
Difensori civici: il "coordinamento nazionale"

(regioni.it) L’agenzia Dire ha dedicato il proprio “focus-regioni” settimanale al difensore civico. Tra le diverse notizie anche quella relativa al “coordinamento nazionale dei Difensoricivici delle regioni e delle Province autonome”: un organismoassociativo nato nel 1994 che opera "per la concertazione e lavalorizzazione del ruolo istituzionale della Difesa civica". Lasua finalita' e' quella di garantire a tutti i cittadini,indipendentemente dalla loro residenza, la tutela nei confrontidella Pubblica amministrazione a ogni livello; di promuovere lapiena affermazione dei diritti umani e di cittadinanza, sancitidall'ordinamento italiano e dalle risoluzioni europee einternazionali; di sviluppare i collegamenti con il MediatoreEuropeo.Tale organismo ha sede a Roma presso il coordinamento  dei presidenti dei Consigli regionali e delle Province autonome. Opera attraverso la segreteria di unDifensore civico di volta in volta eletto collegialmente e attualmente l'incarico di segretario della Conferenza nazionale e'ricoperto dal Difensore civico della Lombardia, Donato Giordano.La Conferenza lavora anche per favorire in ogni regioneiniziative di coordinamento con i Difensori civici istituiti daProvince, Comuni e Comunita' montane, per la diffusione delladifesa civica e la crescita degli standard di tutela dei dirittisoggettivi e degli interessi diffusi; e anche per sviluppare gliopportuni raccordi con il Parlamento e con il Governo, ancheattraverso la Conferenza Stato-Regioni-Autonomie e la Conferenzadei presidenti dei Consigli regionali e delle Province autonome.
I difensori civici nelle Regioni e nelle Province autonome
Abruzzo
Via Bazzano, 2 - 67100 L'Aquila
Tel. 0862/644802
Fax 0862/644802
Difensore civico: Sisti Nicola
Veneto
Via Brenta Vecchia, 8 - 30175 Mestre (Venezia)
Tel. 041/23834200/201; 800294000
Fax 041/23834200/201; 800294000
Difensore civico: Bottoli Vittorio
Lombardia
Piazza Fidia, 1- 20159 Milano
Tel. 02/67482465-467
Fax 02/67482465-467
Difensore civico: Giordano Donato
Piemonte
Via Alfieri, 15 - 10121 Torino
Tel. 011/57571387-9
Fax 011/57571387-9
Difensore civico: Incandela Francesco
Campania
c/o Regione Campania, Centro direzionale, Isola F8 - 80143 Napoli
Tel. 081/7783111
Fax 081/7783111
Difensore civico: Lucariello Vincenzo
Basilicata
Piazza Vittorio Emanuele II, 14 - 85100 Potenza;
Via Cappellutti, 17 - 75100 Matera
Tel. 0971/274564
Fax 0971/274564
Difensore civico: Aprea Catello
Marche
Corso Stamina, 49 - 60122 Ancona
Tel. 071/2298483
Fax 071/2298483
Difensore civico: Animali Samuele
Lazio
Via del Giorgione, 18 - 00147 Roma
Tel. 06/59606656-2014; 800866155
Fax 06/59606656-2014; 800866155
Difensore civico: Filocamo Felice Maria
Bolzano
Via Portici, 22 - 39100 Bolzano
Tel. 0471/301155
Fax 0471/301155
Difensore civico: Volgger Burgi
Toscana
Via Dei Pucci, 4 - 50122 Firenze
Tel. 055/2387860-1; 800018488
Fax 055/2387860-1; 800018488
Difensore civico Morales Giorgio
Valle D'Aosta
Via Festaz, 52 - 11100 Aosta
Tel. 0165/262214 - 238868
Fax 0165/262214 - 238868
Difensore civico Curto Flavio
Emilia-Romagna
V.le Aldo Moro, 44 - 40123 Bologna
Tel. 051/6396382; 800515505
Fax 051/6396382; 800515505
Difensore civico: Martino Antonio
Trento
Via Manci, Galleria Garbari, 9 - 38100 Trento
Tel. 0461/213203-213190; 800851026
Fax 0461/213203-213190; 800851026
Difensore civico: Borgonovo Re Donata
Liguria
Viale Brigate Partigiane, 2 - 16129 Genova
Tel. 010/565384; 800807067
Fax 010/565384; 800807067
Difensore civico: Faganelli Anna Maria
Sardegna
Via Roma, - 09125 Cagliari
Tel. 070/660434-5
Fax 070/660434-5
Difensore civico: Vacante
Umbria
Via Manfredo Fanti, 2 - 06100 Perugia
Tel. 075/5763356
Fax 075/5763356
Difensore civico: Vacante
Friuli Venezia Giulia
Via Coroneo, 8 - 34100 Trieste
Tel. 040/364130 e 3773316 (Trieste); 0432/506187 (Udine); 0434/529061 (Pordenone);
0481/32688 (Gorizia)
Fax 040/364130 e 3773316 (Trieste); 0432/506187 (Udine); 0434/529061 (Pordenone);
0481/32688 (Gorizia)
Difensore civico: Dolcher Caterina
 
 
(red/14.04.08)

+T -T
Pesca: accordo Basilicata, Calabria, Puglia

Sostegno all'acquacoltura

(regioni.it) Tre regioni - Basilicata, Puglia e Basilicata - hanno firmato un accordo per “qualificare il  settore ittico, favorire la nascita di nuove imprese, creare  nuova occupazione, migliorare i prodotti, sostenere forme  innovative di allevamento, migliorare la qualita' delle acque  dei nostri mari': Il testo è stato sottoscritto a Metaponto di  Bernalda (Matera) dagli assessori all'agricoltura  delle tre Regioni, Roberto Falotico, Mario Pirillo ed Enzo  Russo, e prevede numerose forme di collaborazione. La firma  dell'accordo porta anche all'istituzione di un ''Comitato  d'indirizzo strategico per la pesca e l'acquacoltura'', che  avra' ''il compito di definire i temi ed i tempi programmatici  ed i programmi di ricerca e d'intervento sui quali concentrare  la collaborazione.
 
(red/14.04.08)

+T -T
Farmaci: rispettato il "tetto"

Aumentano le ricette (+4,3%), diminuisce la spesa lorda (-5,4%)

(regioni.it) Spesa farmaceutica: tetto rispettato; a sostenerlo e l’agenzia italiana del farmaco (Aifa) secondo la quale “nell’anno 2007 si è mantenuta al di sotto del tetto di spesa del 16% (15.98%) con una differenza di  -15 Milioni di Euro rispetto quello programmato. In questo modo l’AIFA rispetta il mandato e la missione del Parlamento e della Conferenza Stato Regioni di assicurare l’equilibrio economico della spesa farmaceutica.  In particolare nel 2007 la spesa farmaceutica convenzionata netta risulta pari a 11.493 milioni di Euro, evidenziando una riduzione rispetto all’anno precedente pari a -6,8%. Nello stesso periodo le ricette sono aumentate del +4,3 mentre la spesa lorda è diminuita del – 5,4%. La spesa farmaceutica non convenzionata si è attestata a 4.371 milioni di Euro, pari al 4,6% del Fondo Sanitario Nazionale, equivalente ad uno scostamento assoluto, rispetto al tetto di spesa programmato del 3%, pari a + 1.490 milioni di Euro. Così, senza i disavanzi del passato, è possibile applicare da parte dell’AIFA il nuovo sistema dei prezzi e di regolazione del mercato, che è stato approvato all’unanimità dal Parlamento con la legge 222 del dicembre 2007. Su tali basi verrà garantita la stabilità del settore farmaceutico nel prossimo triennio e la pianificazione industriale senza ulteriori tagli di prezzi; assicurato l’accesso ai farmaci innovativi attraverso il fondo per l’innovazione pari al 20% delle risorse incrementali previste per il 2008; promosso lo sviluppo del mercato dei medicinali generici-equivalenti per garantire l’accesso ai farmaci innovativi e dare nuove opportunità terapeutiche ai cittadini italiani; favorito lo sviluppo di una politica farmaceutica che sappia combinare allo stesso tempo la compatibilità economica e l’innovazione. In tale contesto sarà anche possibile sviluppare un progetto nazionale sui farmaci orfani e le malattie rare per dare al mercato farmaceutico un obiettivo etico-sociale, come parte integrante dello sviluppo del sistema.
L’Agenzia italiana del farmaco ha anche reso noti i risultati delbando attraverso cui ha richiesto alle aziende farmaceutiche di inviare i piani e i progetti di investimenti in ricerca e sviluppo in Italia nel triennio 2007/2009, secondo quanto previsto dalla normativa approvata dal Parlamento sui cosiddetti “accordi di programma”.
La risposta ai Bandi sulla base dei piani di investimento inviati dalle Aziende farmaceutiche appare positiva e gliinvestimenti proposti ammontano a 1.8 Miliardi di Euro rispetto a 1 Miliardo di Euro in ricerca e sviluppo in Italia, certificato nel 2006 dal G.D. - Enterprise della Conunità Europea nel 2006.  In ogni casodopo le valutazioni tecniche della Commissione dell’AIFA, spetta al CdA la valutazione finale e soprattutto il raccordo tra gli Accordi di programma dell’AIFA e le politiche delle Regioni sugli investimenti in ricerca e sviuluppo.
 
(red/14.04.08)

+T -T
Protocollo di Kyoto: in Gazzetta adeguamento emissioni

(regioni.it) Adeguamento al Protocollo di Kyoto sulle emissioni. E’ stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto che aggiorna e rende piu' chiaro e approfondito il sistema di scambio dei diritti di emissione apportando le necessarie modifiche al decreto legislativo 4 aprile 2006, n.216.
Si tratta della partecipazione attiva ai meccanismi di progetto  (Ambiente: protocollo di Kyoto; DECRETO LEGISLATIVO 7 marzo 2008, n. 51).
E si dà così pertanto la possibilita' di ricorrere ai crediti derivanti dai meccanismi flessibili previsti dal Protocollo di Kyoto. 
Il Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare e' anche responsabile dell'approvazione dell'aggiornamento annuale dell'Inventario   Nazionale   dei   gas   serra   nonche' della sua trasmissione agli organismi della Convenzione-quadro sui cambiamenti climatici e del Protocollo di Kyoto.
Mentre l'APAT e' responsabile della realizzazione, della gestione e dell'archiviazione dei dati dell'Inventario Nazionale dei gas serra della raccolta dei dati di base e della realizzazione di un programma di controllo e di garanzia della qualità, e sempre l’Apat inoltre predispone, aggiorna annualmente e trasmette al Ministero dell'ambiente un progetto   per   l'organizzazione   del   Sistema nazionale per la realizzazione dell'Inventario Nazionale dei gas serra.

 (red/14.04.08)
.  

Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top