Header
Header
Header
         

Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

n. 1139 - mercoledì 7 maggio 2008

Sommario
- Friuli Venezia Giulia: nuova Giunta
- Formigoni: rifiuti; nuovo impianto di depurazione dei fumi
- Istat: 100 statistiche per il Paese
- Turismo: serve Patto Governo-imprese-Regioni-Enti locali
- Mare sempre più blu
- Agricoltura: risorse per calamità

+T -T
Friuli Venezia Giulia: nuova Giunta

10 assessori

 (regioni.it) La nuova Giunta del Friuli Venezia Giulia è pronta. Nella 25.a Giunta ci saranno dieci assessori, di cui cinque esterni al Consiglio Regionale, e tre donne. Alla guida c'è il presidente Renzo Tondo (PdL), che ha spiegato: ''si tratta di una Giunta coesa ed equilibrata che mantiene un giusto rapporto con tutto il territorio del Friuli Venezia Giulia'' e soprattutto intende avere ''un rapporto privilegiato con il Consiglio regionale''.
Tondo ha attribuito le deleghe ai 10 assessori che saranno pero' integrate in una successiva riunione dell' esecutivo ''sulla base di una necessaria ridefinizione dei compiti e delle nuove priorita' emerse in campagna elettorale''.      
Le tre donne assessore sono tutte di Trieste: Sandra Savino (deleghe alle risorse economiche e finanziaria, patrimonio e servizi generali), Alessia Rosolen (delega al lavoro, formazione, universita' e ricerca) e Federica Seganti (delega alle autonomie locali).
Gli assessori esterni al Consiglio Regionale, oltre alla Savino e alla Seganti, sono Vladimir Kosic (Salute), Vanni Lenna (Lavori pubblici) e Riccardo Riccardi (Pianificazione territoriale e infrastrutture). Completano la nuova Giunta regionale gli assessori Luca Ciriani (Vicepresidente e delega alle Attivita' produttive), Elio De Anna (Personale e servizi informativi) e Claudio Violino (Risorse agricole e foreste).
Per il Presidente del Friuli Venezia Giulia, Renzo Tondo, le priorita' della Giunta nei primi mesi di governo interessano in particolare l’Insiel (ricognizione sul debito della Regione), la Ferriera di Servola e la riorganizzazione amministrativa. In tal senso Tondo ha ribadito che uno degli obiettivi primari dell' esecutivo regionale ''e' la riduzione della spesa pubblica e dei costi della politica''. Tra le prime decisioni assunte dal nuovo esecutivo è la soppressione della direzione generale e della direzione della comunicazione.Inoltre è gia' stato convenuto di contattare tutte le singole categorie per recepire ogni indicazione possibile a sburocratizzare tutti i servizi alla comunita'.
Su Insiel Tondo ha annunciato ''un apposito tavolo" per la ricognizione della situazione  e "per le decisioni finali''. Mentre per Friulia, la finanziaria regionale, Tondo ha annunciato ''un suo ritorno alla funzione originaria di finanziaria di supporto alle aziende regionali''. Quindi precedenza assoluta alla questione Insiel, la societa' informatica della Regione.
Sulla Ferriera di Servola, il presidente della Regione ha ricordato che il futuro ministro all'ambiente, Altero Matteoli, “e' un attento amico del Friuli Venezia Giulia", e che "aveva a suo tempo firmato un protocollo per portare alla chiusura della ferriera entro il 2009. Ripartiremo - ha detto Tondo - da quel documento''. Si tratta della ripresa operativa della procedura di chiusura e riconversione della Ferriera di Servola, a Trieste, sull'onda di quella gia' avviata dalla precedente Giunta Tondo nel 2003: ''cercheremo di recuperare il tempo perduto''.
Per quanto riguarda invece la politica internazionale della Regione, Tondo si è detto non “affascinato daigrandi nomi quali Euroregione o Macroregione per definire lapolitica di collaborazione internazionale'', ha affermato ilpresidente, convinto che, nel parlare di rapportitransfrontalieri, si debba puntare ad accordi fondati sulleazioni utili ai bisogni della gente. Con questi presupposti, si ripartira' dall'importante realta' di Alpe Adria ''perche' non si puo' prescindere dall'asse con la Baviera'', ma la prima visita ufficiale di Tondo sara' a Lubiana, in Slovenia. In tempi utili, seguiranno un nuovo incontro con il presidente del Veneto, Giancarlo Galan, come con il governatore della Carinzia, Joerg Heider e con le contee croate Istriana e Litoraneo Montana.

''Per quanto riguarda la riscrittura dello statuto di autonomia si riparte da zero. Del resto la proposta avanzata dal Consiglio regionale nella scorsa legislatura e' stata bocciata dal governo di sinistra''. Tondo ha poi sostenuto che ''l'unica, vera specialità e' quella del Friuli Venezia Giulia''. 
Ecco la squadra: Luca Ciriani (vicepresidente) Sandra Savino, Elio De Anna, Roberto Molinaro, Vladimir Kozic, Alessia Rosolen, Claudio Violino, Vanni Lenna, Riccardo Riccardi e Federica Seganti.
Di fatto Luca Ciriani (vicepresidente) Sandra Savino, Elio De Anna, Roberto Molinaro, Vladimir Kozic, Alessia Rosolen, Claudio Violino, Vanni Lenna, Riccardo Riccardi e Federica Seganti saranno, per questo primo step, preposti ciascuno alle rispettive competenze in modo analogo ai loro predecessori e con le medesime deleghe.
Ciriani diventa così assessore alle Attività Produttive; Savino alle Risorse Economiche e Finanziarie, Patrimonio e Servizi Generali; Elio De Anna all'Organizzazione del Personale e ai Servizi Informativi; Molinaro all'Istruzione, Cultura, Sport e Pace; Kosic alla Salute e Protezione Sociale; Rosolen al Lavoro, Formazione, Università e Ricerca; Violino alle Risorse Agricole, Naturali e Montagna, Lenna all'Ambiente e Lavori Pubblici;  Riccardi alla Pianificazione Territoriale, Energia, Mobilità ed Infrastrutture di Trasporto; Seganti alle Relazioni Internazionali, Comunitarie ed Autonomie Locali.
Si tratta di deleghe provvisorie, perché già oggi è stata approvata, nel corso della prima riunione di Giunta, una modalità di ridistribuzione delle stesse.
Posto che rimarranno in capo al presidente le politiche internazionali e comunitarie e quelle per la montagna, la riorganizzazione degli assessorati prevede comunque che Ciriani, Lenna, Savino e Kozic conservino le deleghe attualmente assegnate, mentre Molinaro si occuperà di Istruzione, Cultura e Formazione professionale e avrà la delega per la Politica della Famiglia. A Lavoro, Università e Ricerca l'assessore Rosolen unirà Pari Opportunità e Politiche Giovanili, mentre Seganti si occuperà di Pianificazione, Autonomie locali e Sicurezza. De Anna aggiungerà al Personale le Attività Ricreative e Sportive e Riccardi si occuperà di Mobilità, Energia ed Infrastrutture di trasporto.
La bozza di modifica dell'attuale regolamento dell'organizzazione sarà sottoposta alle sigle sindacali e, una volta approvata ufficialmente dalla Giunta,andrà al vaglio dalla competente Commissione consiliare. Il presidente Tondo ha confermato che per completare il percorso saranno necessari un paio di mesi ma questo non rallenterà i lavori dell'esecutivo. 

 

 

Ecco la nuova Giunta del Friuli Venezia Giulia (tra parentesi le deleghe agli assessori che saranno aggiunte dopo la modifica dell'attuale regolamento):
 
Renzo Tondo
Presidente della Regione Friuli Venezia Giulia

Luca Ciriani
Vicepresidente Assessore regionale alle attività produttive

Sandra Savino
Assessore regionale alle risorse economiche e finanziarie, al patrimonio e servizi generali

Elio De Anna
Assessore regionale all'organizzazione, personale e sistemi informativi (Attività Ricreative e Sportive)

Roberto Molinaro
Assessore regionale all'istruzione, cultura, sport e pace (Istruzione, Cultura e Formazione professionale e avrà la delega per la Politica della Famiglia)

Vladimir Kosic
Assessore regionale alla salute e protezione sociale

Alessia Rosolen
Assessore regionale al lavoro, formazione, università e ricerca (Pari Opportunità e Politiche Giovanili)

Claudio Violino
Assessore regionale alle risorse agricole, naturali, forestali e montagna

Vanni Lenna
Assessore regionale all'ambiente e lavori pubblici, delegato alla protezione civile

Riccardo Riccardi
Assessore regionale alla pianificazione territoriale, energia, mobilità e infrastrutture di trasporto (Mobilità, Energia ed Infrastrutture di trasporto)

Federica Seganti
Assessore regionale alle relazioni internazionali, comunitarie e autonomie locali (Pianificazione, Autonomie locali e Sicurezza)
 

·          PRESIDENZA: TONDO, SIGNIFICATIVO CONSIGLIO GIORNO TERREMOTO 

·          REGIONI: TONDO, NUOVO REGIME FISCALE FONDAMENTALE PER FVG 

 

 ( giuseppe schifini /07.05.08)

 

 

 

 

 

 

Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top