Header
Header
Header
         

Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

n. 1155 - giovedì 29 maggio 2008

Sommario
- Sanità: su piani di rientro Lazio e Abruzzo continua il confronto
- Decreto Ici: Bresso, pronti a ricorso Consulta
- Aumentano entrate fiscali
- Sanità: in Gazzetta adempimenti ricette telematiche
- Il "sollievo" nei pazienti ricoverati: III studio nazionale
- In Gazzetta Ufficiale il Decreto " Ici "

+T -T
Sanità: su piani di rientro Lazio e Abruzzo continua il confronto

Marrazzo "fiducioso". Del Turco "dimostreremo rigore"

(regioni.it) E’ durato due ore il vertice a via XX settembre sui piani di rientro dal deficit predisposti dalla Regione Lazio e dalla regione Abruzzo (cfr. “regioni.it” n. 1154). Alla riunione erano presenti per il governo il ministro egli Affari regionali, Raffaele Fitto, i sottosegretari Giuseppe Vegas (Economia), Francesca Martini (Welfare), Fazio (Sanità) e il presidente della Conferenza delle regioni, Vasco Errani, il Presidente della Regione Abruzzo, Ottaviano Del Turco, e il Presidente della Regione Lazio, Piero Marrazzo.
Per il Presidente Del Turco si è “passati dall'osservanza della legge e della sua ineluttabile applicazione ad una fase nella quale gli sforzi fatti dalle Regioni e le richieste del governo possono trovare una giusta sintesi. Dobbiamo dimostrare al governo che il rigore lo stiamo assicurando con gli atti di governo”. Del Turco ha spiegato che il lavoro proseguirà nei prossimi giorni poiché, a quanto si e' appreso, il governo vuole verificare che stia realmente avvenendo l'attuazione del piano di rientro dal deficit con il taglio, tra l'altro, di circa mille posti letto.
Del tema sanità si dovrebbe tornare a parlare giovedì prossimo (5 giugno, ndr) nel corso della prima Conferenza Stato-Regioni con il nuovo governo Berlusconi.
"L'Abruzzo - ha detto il presidente della Regione - presenterà già dalle prossime ore tutti i documenti che comprovano in maniera ineludibile la pratica attuazione del piano di rientro. È questa la testimonianza più chiara che con il governo è partito un confronto importante dal quale l'Abruzzo non ha alcuna intenzione di sottrarsi".
All'Abruzzo, che oltre al Presidente era rappresentato dall'assessore Bernardo Mazzocca e dal Segretario generale, Lamberto Quarta, il governo ha riconosciuto gli sforzi finora compiuti parlando di piano "ben congegnato e organizzato". Lo stesso sottosegretario alla Sanità, Fazio, ha parlato dell'Abruzzo come di una regione "la cui macchina sta procedendo bene e che in questo momento ha avuto una foratura nel percorso di risanamento". "E' necessaria una via d'uscita con una soluzione politica - ha ribadito il presidente Del Turco -, ma noi siamo in grado di dimostrare che gli sforzi finora fatti in tutti gli aspetti indicati nel piano di rientro sono stati rispettati . Il governo - ha aggiunto - ha detto che l'Abruzzo non ha al momento le disponibilità finanziarie per far fronte al deficit ma sta dimostrando che può rientrare entro il 2009-2010 nel patto di stabilità. Per questo noi già dalle prossime metteremo a disposizione tutti i dati che riguardano la sanità pubblica e privata con i risultati che sono stati conseguiti. Da questi dati il governo potrà ricavare la certezza che stiamo lavorando bene, evitando così una situazione insopportabile come l'aumento delle tasse che i cittadini e le imprese abruzzesi non possono pagare, e una rottura politica e istituzionale tra Lazio, Abruzzo e il governo".
Il presidente della Regione Lazio, Piero Marrazzo, al termine dell'incontro ha detto che “venerdi' prossimo (30 maggio, ndr)  con i tecnici del governo potremo avere gia' una prima certezza: ci sono le condizioni per immaginare che venga riallineata favorevolmente una delle questioni aperte, ossia quella del 2007”. Marrazzo è ''fiducioso'' di poter dimostrare all'esecutivo l'esistenza di un 'tesoretto' derivante dall'aumento delle addizionali Irap e Irpef per l'anno 2007, che consentira' di coprire l'extradeficit di 125,2 milioni di euro e quindi scongiurare l'aumento delle tasse per i cittadini del Lazio. ''L'incontro è stato positivo - ha aggiunto il  presidente della Regione -. Al tavolo aperto con il governo si continua a lavorare: la materia e' comunque intricata per via di variabili che sono sempre in movimento''. Alla riunione, ha partecipato in rappresentanza del Lazio anche  anche il vicepresidente della Regione , Esterino Montino.
 
(sm/29.05.08)
Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top