Header
Header
Header
         

Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

n. 1159 - giovedì 5 giugno 2008

Sommario
- Le Regioni al Governo: serve un patto di legislatura
- Veneto: Manzato e Sandri Assessori
- Sicurezza: il Disegno di legge del Governo
- Sanità: Regioni sollecitano rinnovo contratto
- Patti Sicurezza Regione per Regione
- Sacconi: cambiare, con le Regioni, criteri nomina manager Asl

+T -T
Sacconi: cambiare, con le Regioni, criteri nomina manager Asl

Il Ministro del welfare intervistato da "Il Sole 24 ore"

(regioni.it) Credo che insieme alle Regioni dovremo cambiare i criteri di nomina dei direttori generali delle Asl. Lo ha detto il ministro del lavoro, salute e delle politiche sociali Maurizio Sacconi in un'intervista a Il Sole 24 Ore."Il problema ha sottolineato il ministro - non e' chi li nomina, cioè i governatori, ma la rigorosa selezione di criteri e requisiti per evitare discrezionalità eccessiva”. E comunque "la figura monocratica dei direttori generali s'e' rivelata in sé positiva".
Per quanto riguarda la spesa sanitaria, secondo Sacconi "e' caratterizzata da un grave dualismo in termini di 'resa' con una profonda frattura Nord-Sud. Abbiamo il meglio e il peggio che si possa trovare in un Paese industrializzato. Il problema - sottolinea il ministro - e' di razionalizzare questa spesa.
Serve assolutamente un benchmark di quantità e qualità dei servizi da garantire omogeneamente in tutto il Paese. Per questo intendo rafforzare la governance del Ssn. Penso ad un metodo di coordinamento aperto, col contributo delle Regioni più efficienti. I Lea non possono essere una scusante per ottenere ripiani a pie' di lista: devono essere un benchmark quali-quantitativo dei servizi. Per far questo penso che l'attuale Patto per la salute vada applicato interamente, come finora non e' accaduto: le sanzioni non sono un credibile deterrente".
Per Sacconi e' indispensabile fare chiarezza sui conti "perché siamo alla vigilia del federalismo fiscale che - assicura - non sara' punitivo verso i piu' deboli, non arriverà dall'oggi al domani e garantira' a tutti la copertura dei livelli essenziali di assistenza. Ma sarà un federalismo che vuole responsabilizzare le regioni piu' deboli".
Infine gli ospedali. "Penso che in una logica federalista sia giusto riconoscere alle autonomie regionali modelli flessibili di auto organizzazione - conclude Sacconi - per cui gli ospedali potranno essere trasformati in fondazioni, società per azioni, a seconda degli attori e delle caratteristiche del territorio".
 
(red/05.06.08)
Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top