Header
Header
Header
         

Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

n. 1182 - mercoledì 9 luglio 2008

Sommario3
- Errani convoca Conferenza Regioni per il 10 Luglio
- Una "fiera delle idee" per lo sviluppo regionale
- La manovra in Conferenza Unificata il 10 Luglio
- Federalismo: iniziative di Piemonte e Chiti
- Conferenza Stato-Regioni il 10 luglio
- Innovazione, territorio e impresa

+T -T
Errani convoca Conferenza Regioni per il 10 Luglio

(regioni.it) Il Presidente Vasco Errani ha convocato la Conferenza delle Regioni e delle Province autonome per giovedì 10 luglio 2008 alle ore 10.00 in Via Parigi, 11 a Roma (cfr. “regioni.it” n. 1180). All’ordine del giorno i temi che saranno affrontati nella Conferenza Unificata (che dovrà, fra l’altro, registrare i pareri di Regioni ed enti locali sui disegni di legge che compongono la manovra economica) e nella Conferenza Stato-Regioni che il Ministro dei rapporti con le Regioni, Raffaele Fitto, ha convocato rispettivamente per le ore 14.00 e per le ore 14.30 della stessa giornata (Via della Stamperia, 8).
Tornano poi sul tavolo della Conferenza le “determinazioni concernenti il Tavolo di concertazione sulla sanità privata”.
I Presidenti delle Regioni dovranno poi esaminare una “proposta di intesa tra Stato, Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano concernente l’attuazione del Titolo V in materia di istruzione”
Infine l’ordine del giorno prevede una “informativa relativa ai fondi in materia di politiche sociali previsti nella finanziaria 2008”.
Gli ordini del giorno integrali della Conferenza delle Regioni, della Conferenza Stato-Regioni e della Conferenza Unificata sono stati pubblicati nella sezione “conferenze” del sito www.regioni.it .
 
(red/09.07.08)

+T -T
Una "fiera delle idee" per lo sviluppo regionale

A Campobasso una "tre giorni" dedicata ai fondi per le aree sottoutilizzate

(regioni.it)- Saranno i fondi per lo sviluppo regionale, e in particolare i cosiddetti Fas (fondi per le aree sottoutilizzate) i protagonisti dell'iniziativa messa in campo dalla regione Molise. A Campobasso, dal 9 all’11 luglio, il presidente Michele Iorio metterà intorno a un tavolo politici e esperti per un 'confronto sulle politiche per lo sviluppo', una vera e prorria “fiera delle idee”, secondo le intenzioni degli organizzatori.
Una piccola regione con lo sguardo rivolto anche verso prospettive di crescita scientifica, tecnologica ed economica, tanto che a Bruxelles, nella sede del Comitato delle Regioni, il Presidente Michele Iorio è stato nominato Vicepresidente del Consiglio di Amministrazione e dell'Assemblea Generale di NEREUS (Réseau des Régions Européennes utilisatrices des Technologies Spatiales – Rete delle Regioni Europee che utilizzano Tecnologie Spaziali). Presidente è stato eletto Alain Beneteau, Vice Presidente della Regione Francese Midi-Pyrénées. Il Presidente Iorio nel suo discorso di insediamento, dopo aver ringraziato le Regioni italiane aderenti a NEREUS che hanno sostenuto la sua candidatura,, ha detto che si tratta di “un riconoscimento al Molise e all'Italia, ma è anche una positiva valutazione del lavoro di sistema che abbiamo fatto con il resto delle regioni italiane. Lavoro che ci ha visto integrare le nostre singole programmazioni nello sviluppo delle tecnologie spaziali e aprirci ad un fruttuoso confronto con le atre realtà europee". Iorio si è quindi detto convinto dell'opportunità di trasformare NEREUS in un GECT (Gruppo Europeo di Cooperazione Internazionale) per poter attivare al meglio tutti gli strumenti offerti da questo tipo di Associazione e realizzare quindi le ambiziose finalità che le varie regioni aderenti al NETWORK si sono prefisse.
 
(red/09.07.08)

+T -T
La manovra in Conferenza Unificata il 10 Luglio

(regioni.it) Il Ministro dei rapporti con le Regioni, Raffaele Fitto, ha convocato la Conferenza Unificata per giovediì 10 luglio 2008, alle ore 14.00, presso la Sala riunioni del I piano di Via della Stamperia, n. 8, in Roma.
L’ordine del giorno prevede un primo elenco di punti (elenco “A”) - già perfezionati in sede tecnica - da approvare salvo richiesta di dibattito ed un secondo elenco di argomenti (elenco “B”) che necessitano singoli approfondimenti.
Approvazione del verbale della seduta del 12 giugno 2008.
elenco A
1) Parere sul Programma Statistico Nazionale per il triennio 2008-2010 di cui all'articolo 13 del decreto legislativo 6 settembre 1989, n. 322. Aggiornamento 2009-2010. (Istat)
Parere ai sensi dell'articolo 9, comma 3, del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281.
2) Determinazione sostitutiva della Conferenza di servizi preliminare indetta dalla Regione Puglia in merito al progetto preliminare di realizzazione dell'Impianto di dissalazione del fiume Chidro. (Ambiente tutela del territorio e del mare)
Determinazione sostitutiva ai sensi dell'articolo 14-quater, comma 3 della legge 7 agosto 1990, n. 241, come modificato dall'articolo 11 della legge 11 febbraio 2005, n. 15.
elenco B
1) Parere sul disegno di legge di conversione del decreto-legge 25 giugno 2008, n. 112 recante: "Disposizioni urgenti per lo sviluppo economico, la semplificazione, la competitività, la stabilizzazione della finanza pubblica e la perequazione tributaria". (A.C. 1386). (Economia e finanze - sviluppo economico – pubblica amministrazione e innovazione - lavoro, salute e politiche sociali semplificazione normativa)
Parere ai sensi dell'articolo 9 del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281.
2) Parere sul disegno di legge recante: "Misure per lo sviluppo economico, la semplificazione, la competitività, la stabilizzazione della finanza pubblica e la perequazione tributaria". (Economia e finanze - sviluppo economico pubblica amministrazione e innovazione - lavoro, salute e politiche sociali - semplificazione normativa)
Parere ai sensi dell'articolo 9 del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281.
3) Parere sullo schema di decreto legislativo recante ulteriori disposizioni correttive e integrative del D.Lgs. 12 aprile 2006, n.163, recante il Codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture, a norma dell'articolo 25, comma 3, della legge 18 aprile 2005, n.62. (Politiche comunitarie, infrastrutture e trasporti)
Parere ai sensi dell'articolo 25, comma 2, della legge 18 aprile 2005, n. 62.
4) Intesa sull'Allegato "Infrastrutture" al Documento di programmazione economico-finanziaria concernente il Programma Infrastrutture Strategiche di cui all'articolo 1, comma 1, della legge 21 dicembre 2001, n. 443 (Legge Obiettivo). (Infrastrutture e trasporti)
Intesa ai sensi dell'articolo 1, comma 1, della legge 21 dicembre 2001, n. 443.
5) Parere sulla proposta del Ministro dell'economia e delle finanze relativa alla nomina del Direttore dell'Agenzia del Territorio. ai sensi dell'articolo 67, comma 2, del decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300 e successive modificazioni. (Economia e finanze)
Parere ai sensi dell'articolo 67, comma 2, del decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300 e
successive modificazioni.
 
(red/09.07.08)

+T -T
Federalismo: iniziative di Piemonte e Chiti

La Regione chiederà allo Stato beni culturali, infrastrutture, universita' e ricerca Scientifica

(regioni.it) Beni Culturali, Infrastrutture, Universita' e Ricerca Scientifica. Sono le materie che il Piemonte intende chiedere allo Stato. Si tratta della richiesta e quindi la competenza esclusiva su materie ritenute strategiche. Lo prevede il testo sul federalismo differenziato che e' stato licenziato il 7 luglio dalla Commissione Affari Istituzionali del consiglio regionale. Il percorso e' partito da una proposta lanciata dalla Presidente Bresso. La maggioranza intende portare subito il testo in aula, per ottenere il via libera prima della pausa estiva.  Le competenze che saranno chieste allo Stato sono quelle ritenute fondamentali per lo sviluppo futuro del territorio.
Mentre il vicepresidente del Senato Vannino Chiti ha presentato, con altri 15 senatori, un ddl costituzionale di modifica dell'articolo 132, secondo comma, della Costituzione, in tema di distacco ed aggregazione di comuni e province. L'iniziativa legislativa riprende un progetto del governo Prodi, non approvato a causa della fine anticipata della scorsa legislatura, che rispondeva ad un problema sollevato in diverse occasioni da comuni e province.
La modifica costituzionale si propone di individuare esattamente la sfera delle popolazioni interessate chiamate a esprimersi sulla variazione territoriale; in particolare, a differenza dell'attuale contenuto dell'art. 132 secondo comma, intende riconoscere il pieno valore dello strumento referendario non solo per le popolazioni interessate all'eventuale distacco, ma anche per quelle direttamente coinvolte dall'aggregazione conseguente.
 
(red/09.07.08)

+T -T
Conferenza Stato-Regioni il 10 luglio

All'ordine del giorno anche l'intesa sulla ripartizione del fondo nazionale di sostegno per l'accesso alle abitazioni in locazione

(regioni.it) La Conferenza Stato Regioni è convocata per giovedì 10 luglio 2008, alle ore 14.30 presso la Sala riunioni del I piano di Via della Stamperia, n. 8, in Roma.
L’ordine del giorno prevede un primo elenco di punti (elenco “A”) - già perfezionati in sede tecnica - da approvare salvo richiesta di dibattito ed un secondo elenco di argomenti (elenco “B”) che necessitano singoli approfondimenti.
Approvazione dei verbali delle sedute del 20 e 26 marzo 2008.
elenco B
1) Presa d'atto della comunicazione inerente l'intesa tra le Regioni e il Dipartimento della Protezione civile con riguardo al riparto delle risorse del Fondo Regionale di Protezione civile per l'anno 2007, di cui all'art. 138, comma 16, della legge 23 dicembre 2000, n. 388. (Presidenza consiglio ministri – protezione civile)
Presa d'atto ai sensi dell'art. 138 della legge 23 dicembre 2000, n. 388.
2) Parere sullo schema di decreto legislativo di attuazione della direttiva 2006/22/CE sulle norme minime per l'applicazione dei regolamenti nn.3820/85 e 3821/85/CEE relativi a disposizioni in materia sociale nel settore dei trasporti su strada e che abroga la direttiva 88/599/CEE del Consiglio. (Presidenza consiglio ministri politiche comunitarie -infrastrutture e trasporti)
Parere ai sensi dell'articolo. 2, comma 3, del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281.
3) Parere sullo schema di decreto legislativo recante attuazione delle direttive 2006/17/CE e 2006/86/CE della Commissione per quanto riguarda le prescrizioni tecniche in tema di donazione, approvvigionamento e controllo di tessuti e cellule umani, nonché di rintracciabilità, notifica di reazioni ed eventi avversi gravi, codifica, lavorazione, conservazione, stoccaggio e distribuzione di tessuti e cellule umani.
(Politiche comunitarie - lavoro, salute e politiche sociali)
Parere ai sensi dell'articolo 2, comma 3, del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281.
4) Intesa sullo schema di decreto di ripartizione delle risorse assegnate al Fondo nazionale di sostegno per l'accesso alle abitazioni in locazione. Ripartizione disponibilità anno 2008 (Infrastrutture e trasporti - economia e finanze)
Intesa ai sensi dell'articolo 11 della Legge 9 dicembre 1998, n. 431.
5) Acquisizione della designazione di un rappresentante della Conferenza Stato Regioni in seno al Nucleo di coordinamento per la realizzazione della Piattaforma Nazionale per la riduzione del rischio da disastri di cui all'art. 2 del DPCM n.66 del 22 gennaio 2008 recante "Istituzione della Piattaforma nazionale per la riduzione del rischio da disastri". (Presidenza consiglio ministri - protezione civile)
Acquisizione della designazione ai sensi dell'articolo 2, comma 1, lett. d) del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281.
6) Acquisizione della designazione in sostituzione di un componente di parte regionale in seno al Comitato tecnico-consultivo deIl'ENIT- Agenzia Nazionale del Turismo. (Presidenza consiglio ministri - turismo)
Acquisizione della designazione ai sensi dell'articolo 2, comma 1, lett. d, del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281.
7) Acquisizione delle designazioni di due rappresentanti regionali nel Comitato di gestione per l'attuazione del Piano nazionale sul Green Public Procurement e per la definizione di una strategia nazionale sulla politica integrata dei prodotti, in attuazione del decreto del Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare GABIDEC/185/2007 del 18 ottobre 2007. (Ambiente e tutela del territorio e del mare)
Acquisizione delle designazioni ai sensi dell'art. 2, comma 1, lett. d) del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281
8) Acquisizione della designazione di un rappresentante della Conferenza Stato-Regioni nell'Osservatorio nazionale per la difesa del suolo e la tutela delle acque (ONDIS), in attuazione del decreto del Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare n. DDS/DEC/2007/0924 del 10 ottobre 2007. (Ambiente e tutela del territorio e del mare)
Acquisizione della designazione ai sensi dell'art. 2, comma 1, lettera d) del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281.
9) Acquisizione delle designazioni dei componenti regionali in seno alla Commissione prevista dall'art. 5 del Protocollo d'intesa per realizzare forme stabili di collaborazione e cooperazione tra l'Autorità per la vigilanza sui contralti pubblici di lavori, servizi e forniture e la Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano. (Infrastrutture e trasporti)
Acquisizione delle designazioni ai sensi dell'art.2 , comma 1 ,1ett. d), del decreto legislativo 28 agosto 1997 n. 281.
10) Acquisizione della designazione in sostituzione del rappresentante regionale nel Nucleo di affiancamento di cui all'accordo stipulato, in data 27 marzo 2007, tra Ministero della salute, Ministero dell'economia e delle finanze e Regione Molise per l'approvazione del Piano di rientro di individuazione degli interventi per il perseguimento dell'equilibrio economico, ai sensi dell'articolo 1, comma 180, della legge 30 dicembre 2004, n. 311 (legge finanziaria 2005). (Lavoro, salute e politiche sociali- economia e finanze)
Acquisizione della designazione ai sensi dell'articolo 2, comma 1, lett. d) del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281.
elenco B
1) Parere sullo schema di decreto legislativo di attuazione della Direttiva 2006/88/CE recante disposizioni in materia di condizioni di polizia sanitaria applicabili alle specieanimali d'acquacoltura e ai relativi prodotti, nonché alla prevenzione di talune malattiedegli animali acquatici e alle misure di lotta contro tali malattie. (Politichecomunitarie - lavoro, salute e politiche sociali)
Parere ai sensi dell'articolo 2, comma 3, del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281.
2) Intesa sullo schema di decreto del Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali di attuazione del Regolamento CE n. 1234/2007 del Consiglio, allegato XI bis, relativo alla commercializzazione della carne ottenuta dai bovini con età non superiore a dodici mesi. (Politiche Agricole, Alimentari E Forestali)
Intesa ai sensi dell'art. 4, comma 3, della legge 29 dicembre 1990, n. 428.
3) Intesa sul Piano strategico nazionale in materia di sviluppo rurale – Programmazione 2007-2013. (Politiche Agricole, Alimentari E Forestali)
Intesa ai sensi dell'art. 4, comma 3, della legge 29 dicembre 1990, n. 428.
4) Parere sulla proposta del Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali di riparto delle risorse finanziarie, recate dall'articolo 2 del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 11 maggio 2001, da assegnare alle Regioni e Province autonome per l'esercizio delle funzioni conferite in materia di agricoltura e pesca per l'anno 2008.
(Politiche Agricole, Alimentari E Forestali)
Parere ai sensi dell'articolo 2, comma 4, del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281.
5) Parere sullo schema di decreto legislativo recante recepimento della direttiva 2006/121/CE che modifica la direttiva 67/548/CEE del Consiglio concernente il ravvicinamento delle disposizioni legislative, regolamentari ed amministrative relative alla classificazione, imballaggio ed etichettatura delle sostanze pericolose per adattarla al regolamento CE n. 1907/2006 concernente la registrazione, la valutazione, l'autorizzazione e la restrizione delle sostanze chimiche (REACH) e che istituisce un'agenzia europea per le sostanze chimiche. (Lavoro, Salute e Politiche Sociali - Politiche Comunitarie) 4
Parere ai sensi dell'articolo 2, comma 3, del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281.
6) Parere sulla proposta del Ministero del lavoro, della salute e delle politiche sociali di nomina del Direttore dell'Agenzia italiana del farmaco. (Lavoro, Salute E Politiche Sociali)
Parere ai sensi dell'articolo 48, comma 4, lettera a), del decreto-legge 30 settembre 2003, n. 269, convertito in legge, con modificazioni, dall'articolo 1, della legge 24 novembre 2003, n. 326.
7) Designazione di un rappresentante delle Regioni, delle Province, dei Comuni e delle Aziende speciali nel Comitato di vigilanza per le prestazioni previdenziali ai dipendenti degli enti locali presso l'INPDAP. (Lavoro, salute e politiche sociali)
Designazione ai sensi dell'articolo 8, comma 3, lett. b) del DPR 24 settembre 1997, n. 368.
8) Designazione di due esperti regionali da nominare in seno al Comitato per la ricerca scientifica e tecnologica applicata alla pesca e all'acquacoltura. (Politiche Agricole, Alimentari e Forestali)
Designazione ai sensi dell'articolo 9, comma 4, lettera h) del decreto legislativo 26 maggio 2004, n. 154.
9) Designazione di sei rappresentanti regionali in seno al Comitato nazionale per la tutela e la valorizzazione delle denominazioni di origine e delle indicazioni geografiche tipiche dei vini. (Politiche Agricole, Alimentari e Forestali)
Designazione ai sensi dell'articolo 17, comma 5, lettera e) della legge 10 febbraio 1992, n. 164.
 
(red/09.07.08)

+T -T
Innovazione, territorio e impresa

Politiche europee e regionali

(regioni.it) Buone pratiche europee per rafforzare l'innovazione delle imprese. Si tratta di piani da rendere operativi nei programmi dei fondi strutturali: è questo l'obiettivo del progetto Erik Action Il progetto e' stato presentato nella sede di Bruxelles della regione Toscana. Sono interessate 11 regioni e 4 direzioni generali della Commissione europea (politica regionale, ricerca, imprese, societa' dell'informazione). Il progetto, che potra' contare su un budget di 1.894.000 euro, ha ricevuto ''una valutazione estremamente positiva'' dall'Unione europea, che lo ha finanziato grazie a Interreg Ivc e lo sosterra' come progetto ''fast track'' (corsia accelerata) nel quadro dell'iniziativa ''Regioni per il cambiamento economico''. Capofila di Erik Action e' la Toscana, mentre la Bassa Austria assicura il coordinamento dell'attivita' di trasferimento delle buone pratiche nei programmi regionali. I partner sono l'Emilia-Romagna e la regione slovacca di Banska Bystrica, insieme alle agenzie per l'innovazione di Alentejo, Andalusia, Bretagna, Fiandre, Sud Est Romania e Sma'land (Svezia), oltre all'Universita' della Macedonia occidentale.
Si discute inoltre anche dell’''Adesione della Croazia''. In tal senso il presidente del Friuli Venezia Giulia Renzo Tondo appoggia la Croazia ''per un'adesione alla Ue che dovrebbe arrivare quanto prima per allargare l'area di intervento della comunita' in un contesto territoriale strategico''. Il Friuli Venezia Giulia - ha spiegato Tondo - lavora assieme alle altre regioni di Alpe Adria per costruire un'Euroregione”. ''La Nuova Europa - ha detto Tondo - deve puntare sui giovani e sulle piccole-medie imprese se vuole costruire un percorso di sviluppo comune e condiviso''.
Sempre nel settore innovazione e nel suo rapporto con l'impresa e il territorio, è stata stabilita una cooperazione tre le regioni Basilicata e Lombardia. Lo prevede un protocollo d'intesa fra la Regione Basilicata e la Regione Lombardia, al fine di analizzare le esperienze normative  e legislative dei rispettivi territori regionali in materia di ricerca e competitivita', realizzare programmi congiunti, condividere il sistema di accreditamento dei centri di ricerca, mettere in rete specifici strumenti e iniziative finalizzate al trasferimento tecnologico e all'innovazione, condividere metodi e sistemi di valutazione.
L'accordo di collaborazione fra le due regioni intende favorire il raccordo tra il sistema della ricerca e le imprese.

(red/09.07.08)
 
Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top