Header
Header
Header
         

Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

n. 1184 - lunedì 14 luglio 2008

Sommario
- Ticket, mancano ancora 434 milioni
- Arrestato il Presidente della Regione Abruzzo
- Manovra: la "scure" sulla sanità
- Manovra: gli emendamenti delle Regioni
- Marrazzo, commissario contro i "sancta santorum" di chi ha fatto solo profitto
- Iorio: con tagli sanità a rischio cure gratuite

+T -T
Ticket, mancano ancora 434 milioni

Interlocutorio confronto fra le regioni, Fitto e Sacconi

(regioni.it)- L'incontro governo-Regioni del 14 luglio e'  terminato ''in modo interlocutorio'' e entro domani (15 luglio, ndr)  comunque  ''consegneremo le riflessioni'' all'attenzione del Parlamento:  lo afferma il ministro per gli Affari Regionali Raffaele Fitto. ''Alcune delle questioni sollevate dalle Regioni - spiega  Fitto - possono essere recepite dal governo, anche se i tempi  sono stretti e non c'e' modo di fare valutazioni troppo  approfondite. Ma il confronto e' stato utile''. Il ministro  sottolinea che fra i temi toccati nel corso dell'incontro con le  Regioni sono state affrontare in particolare ''alcune questioni legate alla sanita'''. Il governo ha dato infatti la propria disponibilita' a contribuire all'abolizione dei ticket sulla diagnostica per il 2009" ed e' disposto ad "accollarsi 400 milioni di euro" degli 834 previsti, ha detto il ministro degli Affari regionali, Raffaele Fitto, alle commissioni Bilancio e Finanze della Camera dopo aver incontrato le Regioni, l'Anci e l'Upi. Il resto della copertura e' "di competenza delle Regioni", sostiene Fitto, che pero' sottolinea la disponibilita' del governo come "un atto doveroso" nei confronti degli Enti locali.
''Abbiamo proposto che nel 2009 la rinuncia ai ticket programmata dal Governo Prodi fosse sostenuta per meta' dal Governo e per meta' dalle Regioni. Quindi il contributo legato agli oneri conseguenti alla rinuncia passerebbe da parte nostra da 50 a 400 milioni di euro''. E' quanto ha annunciato il ministro del Welfare, Maurizio Sacconi, al termine di una riunione con una delegazione della Conferenza delle Regioni, guidata da Vasco Errani.''Abbiamo garantito per il 2009 - ha sottolineato il ministro - i finanziamenti concordati. A questi abbiamo aggiunto i finanziamenti della nuova convenzione con la medicina generale e poi altri 50 milioni per evitare che scattassero da gennaio 2009 i ticket su diagnostica e specialistica''. Quindi per il 2009, ha aggiunto Sacconi, ''noi daremo tutti i soldi per il patto sulla salute, piu' i soldi per la convenzione e la medicina generale, piu' di 400 milioni di euro. Dai nostri interlocutori la cosa e' stata apprezzata, ma ci e' stato detto che non basta''.
''Sulla Sanita' il quadro e' inaccettabile, nel senso che non ci sono le condizioni per ridiscutere il Patto per la Salute''. E' quanto ha riferito il presidente della Conferenza delle Regioni Vasco Errani (che ha messo in guardia il governo sui rischi alla scelta di percorsi che potrebbero ad un possibile conflitto istituzionale)al termine dell’incontro. ''Abbiamo posto - ha spiegato Errani - la questione dei ticket e su questo il governo ci ha detto che e' pronto ad arrivare a una copertura di 400 milioni, su 833; noi gli abbiamo risposto che tutto cio' non e' sufficiente perche' il Patto per la Salute prevedeva una copertura a carico del governo di risorse aggiuntive e di manovre per la farmaceutica fino a 2 mld. Dunque - ha proseguito Errani - gli 833 milioni li deve stanziare tutti l'esecutivo nelle forme che riterra' migliori, e non con i risparmi delle Regioni''. Nel corso della riunione, ha aggiunto, ''abbiamo posto anche la questione dei Fas (Fondi per le aree sottoutilizzate), per cui era previsto un Disegno di legge e non un decreto legge''. A questo punto, ha concluso, ''aspettiamo risposte anche su questioni normative e non solo finanziarie, come ad esempio sul Piano Casa o sul Patto di stabilita' interna''.
Ora (14 luglio, ndr)  ci sono Ventiquattro ore di pausa obbligata  nei lavori della manovra d'estate, a causa del voto di fiducia  sul provvedimento della sicurezza che si terra' domani nell'Aula  di Montecitorio, e poi i deputati saranno chiamati a una  maratona per l'approvazione in tempi record del decreto legge.  Entro mercoledi' mattina (16 luglio, ndr) dovra' arrivare l'ok delle commissioni  Bilancio e Finanze, perche' nel pomeriggio il testo e' atteso  nell'Aula di Montecitorio.   Scontata ormai la fiducia, anche se il ministro per i  Rapporti con il Parlamento Elio Vito parla di ''ipotesi  prematura''. Nei corridoi pero' maggioranza e opposizione  l'hanno gia' messa nel conto, con una sola richiesta: quella di  non stravolgere il lavoro parlamentare presentando un maxi  emendamento diverso dal testo uscito dalle commissioni. Il tempo quindi corre ma un po' di spazio per le ultime  modifiche c'e' ancora: restano ancora aperti due capitoli  chiave, la sanita' e la sicurezza. Il governo ha annunciato di  essere pronto a contribuire alla meta' della spesa necessaria  (400milioni di euro) per l'abolizione dei ticket sulla  diagnostica, anche se questo non e' il fronte che preoccupa di  piu' le Regioni. Comunque sia le diplomazie sono al lavoro e  entro domani, assicura il ministro per gli Affari Regionali,  Raffaele Fitto, arriveranno delle novita'.
 
(red/14.07.08)
Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top