Header
Header
Header
         

Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

n. 1185 - martedì 15 luglio 2008

Sommario
- Manovra: Regioni chiedono risposte concrete
- Sanità: Formigoni, con le cifre della manovra tutte le regioni "in rosso"
- Incidenti sul lavoro: rapporto Inail
- Aggiornato il programma statistico nazionale: ok da Regioni ed enti locali
- Imballaggio ed etichettatura sostanze pericolose
- Modifiche al Codice contratti pubblici: parere favorevole

+T -T
Sanità: Formigoni, con le cifre della manovra tutte le regioni "in rosso"

Forte preoccupazione anche in Liguria: 13 mln di euro in meno nel 2009

(regioni.it) “Se le cifre di finanziamento per la sanita' resteranno come delineate dal governo, nei prossimi tre anni, tutte le Regioni ''saranno costrette ad andare in deficit'', è questa l’opinione del presidente della Lombardia Roberto Formigoni. Il ministro del Welfare Maurizio Sacconi ha detto che oggi in sanità non ci sono tagli ma piu' risorse. E il governatore ammette che ''e' previsto un aumento in senso assoluto, ma che e' inferiore all'inflazione programmata che a sua volta e' inferiore all'inflazione reale''. E comunque il trend di crescita della spesa sanitaria, non solo in Italia ma in tutta Europa, ''cresce piu' dell'inflazione per tante ragioni come nuove cure o l'invecchiamento della popolazione''. E quindi ''ha ragione Sacconi quando dice che c'e' un aumento di risorse - aggiunge - ma e' troppo poco, c'e' una sottostima del fondo sanitario''. Se saranno rispettate le tendenze, si parla di risorse che verranno a mancare in tre anni ''fra i sette e i nove miliardi, una cifra pesante'' osserva il governatore. ''Se sarà così - sottolinea - temo che tutte le Regioni saranno costrette ad andare in deficit''.
Questa sera alle 20 le Regioni incontreranno nuovamente il Governo per ridiscutere le risorse della sanita'. Per evitare i ticket il Consiglio dei Ministri ha gia' deciso di aumentare gli stanziamenti da 50 a 400 milioni di euro, e questo e' ''un passo avanti'', secondo il presidente lombardo Roberto Formigoni, ma non basta, perché il valore dei ticket e' di 835 milioni di euro. Quindi ne mancano ancora 435. ''Se il Governo accettasse le nostre proposte sul sistema sanitario nazionale - ha aggiunto Formigoni - potremmo farli saltar fuori'', altrimenti la situazione sara' difficile. Le cifre di cui si parla ora, infatti, “non danno garanzie di coprire il bisogno”.
Anche la Liguria e' molto preoccupata per tagli annunciati dal Governo alla sanità e l'assessore Montaldo annuncia che se saranno confermati l'unica alternativa possibile sara' quella di tagliare alcuni servizi. ''Ci preoccupano i tagli del Governo ai finanziamenti della sanita' che potrebbero togliere risorse pari a 13 milioni di euro alla Liguria - ha detto oggi l'assessore Claudio Montaldo a margine del Consiglio -, con il rischio di far precipitare la situazione della sanita' pubblica''. ''Come regioni - ha aggiunto l'assessore - chiediamo garanzie al Governo sul pagamento di tutta la quota dei ticket, pari a 834 milioni di euro, con entrate e risorse certe. Fino ad ora infatti il Governo si e' impegnato a coprire solo 400 milioni di euro con finanziamenti sicuri, la restante quota dovrebbe essere ricavata attraverso risorse effimere come la diminuzione degli stipendi dei direttori generali e sanitari che ammonterebbero per la Liguria a circa 300.000 euro, una cifra ben al di sotto dei 13 milioni necessari a coprire il ticket sulla diagnostica''. Montaldo ha ricordato che anche il Presidente della Lombardia Roberto Formigoni si e' allineato con le altre regioni nella protesta contro il Governo: ''servita se non altro a far ritornare l'esecutivo sui suoi passi almeno per il 2008, resta però l'incognita del 2009, 2010 e del 2011 a causa di una riduzione dei finanziamenti a livello nazionale sui quali non e' stata fatta chiarezza e che rischiano di scaricarsi sulle regioni e sui cittadini”.
Nel frattempo sembra farsi strada, secondo quanto riportato dall’agenzia Asca, una proposta lanciata dal coordinatore degli assessori al Bilancio, Romano Colozzi, nel corso di un incontro informale al Cinsedo in vista dell'incontro di questa sera. La proposta, che ha gia' raccolto piu' di un consenso, prevede di destinare i 400 milioni che il Governo ha promesso alla copertura del ticket sulla diagnostica nel primo semestre del prossimo anno. Il ministro Fitto preannuncia invece possibili tagli ai "costi della politica degli enti locali" per un valore di 200 milioni. A quel punto, spiega il Ministro resterebbero 200 milioni a carico delle Regioni.
 
(red/15.07.08)
Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top