Header
Header
Header
         

Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

n. 1186 - mercoledì 16 luglio 2008

Sommario
- Sanità: tensione fra Governo e Regioni
- Bossi:"nessuno vuole che ci siano tagli sulla sanità"
- Errani convoca Conferenza Regioni per il 17 Luglio
- Copertura finanziaria per evitare ticket
- Stato-Regioni e Unificata il 17 luglio

+T -T
Copertura finanziaria per evitare ticket

Regioni: 400 milioni primo passo, ma non sufficiente

(regioni.it) “Leggo dalle agenzie di stampa che i 400 milioni di euro che il governo ha annunciato a parziale copertura dei ticket sulla diagnostica -e che le Regioni avevano considerato un passo avanti anche se non sufficiente- in realta' fino ad ora non sarebbero stati inseriti nell'emendamento alla manovra economica, ma potrebbero entrare nel prossimo Patto per la salute 2010/12". Cosi' il presidente della Conferenza delle Regioni, Vasco Errani, che in una nota puntualizza: "Sottolineo che si tratta di risorse, in tutto 834 milioni di euro a carico dello Stato, comprese nel Patto per la salute 2007/09, che servono per evitare i ticket nel 2009". Conclude Errani: "Penso e spero che il governo non voglia cancellare queste risorse, assumendosi una ulteriore pesante responsabilita', e al contrario confermi questo primo passo verso il rispetto del Patto in vigore".
I 400 milioni di euro per evitare i ticket sulla specialistica ''ci saranno''. Lo ha ribadito il ministro della Salute, Maurizio Sacconi, a margine di un incontro alla Stampa estera, aggiungendo, rivolto alle Regioni: ''E' la nostra ultima offerta''.''Non solo abbiamo confermato il patto di Prodi con le Regioni ma abbiamo anche aggiunto consistenti risorse per il rinnovo delle convenzioni di medicina generale e 400 milioni per evitare i ticket sulla specialistica''. Sottolineando la volonta' di ''accelerare il superamento delle inefficienze delle Regioni caratterizzate da servizi socio-sanitari deboli'', il ministro ha aggiunto: ''Errani e Formigoni non facciano i sindacalisti ma condividano con noi la volonta' di intervenire nelle Regioni piu' deboli''.
Una ''forte preoccupazione'' per i possibili tagli del governo sulla sanità è stata espressa dal Coordinatore della Commissione salute per la Conferenza delle Regioni, l’assessore toscano Enrico Rossi, intervenuto in Consiglio regionale in occasione dell'approvazione del nuovo piano sanitario regionale. ''Mi limito a citare il presidente della Regione Lombardia - ha detto Rossi -: Formigoni ha parlato di un taglio di 9 miliardi di euro nel triennio. Così tutte le Regioni rischiano il deficit. Per quanto ci riguarda in questi anni abbiamo sempre presentato i bilanci in pareggio, pur usufruendo di un modesto assestamento di risorse, pari al 3%, e soprattutto ristrutturando e riqualificando la rete dei nostri servizi. Tutti percepiscono, poi, e anche nel corso di questo dibattito lo si e' sentito ripetere spesso, che nel settore della sanita' i bisogni aumentano, con l'aumento della popolazione anziana e della speranza di vita delle persone. Ragionevolmente la spesa sanitaria dovrebbe aumentare. Questo e' il dato politico dirimente, che però viene sciolto dal governo in modo assolutamente negativo”.
Anche Roberto Formigoni, Presidente della Lombardia, torna a difendere la posizione delle Regioni contrarie ai tagli sulla sanita' su cui al momento non si e' trovato un accordo con il governo, in particolare con il ministro dell'Economia Giulio Tremonti. ''Tremonti? Un vero signore come sempre - ha osservato Formigoni dopo il vivace scambio di battute che hanno avuto ieri durante l'incontro fra le Regioni e il Governo -. Ma sbaglia''. ''E questa volta - ha aggiunto - se rompe con le Regioni fa del male a se stesso e al governo. Noi gli abbiamo prospettato diverse soluzioni, sia per evitare il ticket che per rifinanziare il fondo sanitario nazionale e oggi abbiamo anche preso gli opportuni contatti politici per spingere verso una soluzione''. Quello che descrive Formigoni e' un ''work in progress'', ''un cantiere aperto'' di contatti perche' nella conferenza Unificata di domani si arrivi a una soluzione definitiva. Questo significa dunque trovare per il prossimo anno le risorse in grado di evitare il ticket (in tutto 834 milioni di euro) per cui finora il governo e' disposto a  finanziare solo 450 milioni. Per i tagli che riguardano i prossimi anni Formigoni lancia l'idea di un patto per la salute triennale in modo che gli interventi che saranno necessari siano condivisi. ''Mi auguro - ha aggiunto - che sia possibile mettere in tranquillita' tutto il paese o con la soluzione che abbiamo proposto noi o con una soluzione proposta dal governo''. Formigoni infine ha apprezzato l'interessamento del ministro delle Riforme Umberto Bossi che ieri ha annunciato un suo incontro con Tremonti soprattutto dedicato ai tagli sulla sanità.
 
(stefano mirabelli/16.07.08)
Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top