Header
Header
Header
         

Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

n. 1191 - mercoledì 23 luglio 2008

Sommario3
- Errani: sanità; preoccupati per revoca nuovi Lea
- Bassolino e Matteoli: apre nuovo tratto campano Salerno-Reggio Calabria
- Marrazzo: riequilibrare il rapporto tra cittadini e posti letto
- Vendola: federalismo deve essere una sfida molto alta
- Errani a Formigoni: per Expo 2015 pronti a collaborare
- Corte dei Conti: rendiconto 2007, Dpef e previsione entrate

+T -T
Errani: sanità; preoccupati per revoca nuovi Lea

Governo dica cosa intende fare rispetto ad alcune scelte attese e fortemente innovative

(regioni.it) “Che la proposta dei Nuovi Livelli Essenziali di Assistenza (LEA) avesse la necessità di una verifica di compatibilità finanziaria era problema già sollevato dalle Regioni in sede di approvazione. La recente scelta del Governo, in risposto ai rilievi della Corte dei Conti, di revocare il relativo DPCM e la contemporanea proposta di drastica riduzione unilaterale del Fondo sanitario nazionale a partire dal 2010 rende ora alquanto preoccupante la situazione”. Lo ha dichiarato il presidente della Conferenza delle Regioni, Vasco Errani.
“Il Governo – aggiunge Errani - ci dirà cosa intende fare rispetto ad alcune scelte attese e fortemente innovative contenute nel provvedimento revocato, quali ad esempio: il vaccino HPV; il parto indolore; le cure odontoiatriche agli indigenti; il riconoscimento di altre 109 malattie rare; l’ampliamento dell’ assistenza protesica con l’introduzione di nuovi ausili informatici e di comunicazione; il rafforzamento dell’ assistenza domiciliare.
E’ bene chiarire fin d’ora che non sarebbero accettabili coperture non realistiche e non verificabili.
Attendiamo preoccupati le proposte del Governo”.
 
(red/23.07.08)

+T -T
Bassolino e Matteoli: apre nuovo tratto campano Salerno-Reggio Calabria

Sicignano degli Alburni ad Atena Lucana

(regioni.it) Aperto al traffico l'intero tracciato del primo macrolotto dell'autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria, lungo circa 29 chilometri, dallo svincolo di Sicignano degli Alburni ad Atena Lucana in provincia di Salerno. Ora sono nuovi circa 190 km di autostrada, meno della metà.
''E' davvero un bel passo in avanti – afferma il presidente della regione Campania Antonio Bassolino - in questo modo il 75 per cento del tratto campano della Salerno-Reggio Calabria e' a tre corsie e questo e' davvero un bel passo in avanti”.
C’è un lavoro ''intenso”. Bassolino promuove la buona collaborazione con il ministro per le Infrastrutture Altero Matteoli in occasione dell’apertura di un nuovo tratto della Salerno-Reggio Calabria: ''con il ministro Matteoli abbiamo lavorato e stiamo lavorando su tutti i temi di comune interesse'', ha aggiunto Bassolino che cita la rete ferroviaria, i porti della Campania, il sistema aeroportuale e, quindi, lo scalo di Capodichino, Grazzanise, e Pontecagnano per il quale proprio oggi sono stati stanziati cinque milioni di euro e dove a giorni partira' il primo volo per Milano.
''Sono un uomo delle istituzioni, certo di parte, ma se c'e' una cosa che so fare e' avere grande rispetto per le istituzioni - ha detto Matteoli - ho sempre considerato regioni e province non per la tessera ma perche' sono istituzioni. Del resto le grandi opere non si possono realizzare se non c'e' collaborazione''.
 
 (red/23.07.08)

+T -T
Marrazzo: riequilibrare il rapporto tra cittadini e posti letto

Interventi per piano di rientro dal debito sanitario

(regioni.it) Per migliorare la sanita' laziale "bisogna riequilibrare il rapporto tra cittadini e posti letto". Il presidente della regione Lazio, Piero Marrazzo, spiega i dodici interventi prioritari per la realizzazione del piano di rientro dal debito sanitario richiesti dall'atto della sua nomina a commissario della Sanita' regionale.
Tra gli interventi, c'e' ''la razionalizzazione e contenimento della spesa per il personale con particolare riferimento al blocco del turn over'', l'''intervento sulla spesa farmaceutica convenzionata con prioritario riferimento alla revisione dell'accordo vigente con le farmacie convenzionate'' e ''il riallineamento della spesa farmaceutica ospedaliera agli obiettivi programmati in sede nazionale''.     
Il documento, sottoscritto dal presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, richiede anche la ''stipula dei protocolli di intesa con le Universita' pubbliche e private'' e il ''riassetto della rete ospedaliera con adeguati interventi per la dismissione, riconversione dei presidi non in grado di assicurare adeguati profili di efficienza e di efficacia e revoca degli accreditamenti per le corrispondenti strutture private accreditate'' e l'introduzione di ''misure di partecipazione al costo delle prestazioni sanitarie in misura proporzionata al disavanzo residuo stimato per l'anno 2008''.     
Inoltre bisogna "insistere sui presidi territoriali soprattutto nelle province, mentre nel centro della citta' di Roma bisognera' razionalizzare la presenza di ospedali".
"Pesano certamente gli oneri di ricerca e di insegnamento dei nostri policlinici universitari e degli istituti di ricerca, caso unico in Italia, - spiega Marrazzo - e che per questo meriterebbe una compartecipazione dello Stato. Bisogna perlomeno porre una questione nazionale sul fatto che nel Lazio - conclude Marrazzo -  formiamo il 30% della classe medica italiana: formazione che ancora una volta pesa interamente sulle casse regionali".
"Ho chiesto agli Irccs di sospendere le gare che stanno per essere espletate - spiega il governatore - al fine di istruire gare uniche mediante un sistema informatico che mutueremo dalla Regione Emilia Romagna. Voglio mettere mano, una volta e per tutte, alla cronica insufficienza di Rsa nella nostra regione, sempre nell'ottica di alleggerire la pressione sui nostri ospedali, cosi' come intendo affrontare con decisione la questione del blocco dei turn over per adeguare le dotazioni organiche ai fabbisogni reali. Inoltre - conclude Marrazzo - gia' in autunno conto di introdurre correttivi pertagliare le liste d'attesa e potenziare il Recup".
Ma la razionalizzazione della sanita' laziale non puo' prescindere "dall'elargizione dei fondi che spettano alla nostra Regione. Si tratta di circa mille euro per ciascun cittadino, per un totale di 5 miliardi di euro, che non potevano essere lasciati nelle casse dello Stato, magari per poi essere utilizzati da altri".
"Con il commissariamento - sottolinea Marrazzo - il Governo si e' impegnato a trasferire 2 miliardi e 79 milioni di euro come pagamento debiti al 31 dicembre 2005, piu' 800 milioni di euro come ripartizione del Fondo Sanitario e 2 miliardi e 100 milioni come mancanti trasferimenti. Per sbloccare questi fondi mi aspetto, da maggioranza e opposizione, nonche' dai parlamentari eletti nel Lazio, un appello comune, in quanto sono fondi che ci spettano e che non chiediamo con la mano tesa". 
Infine Marrazzo annuncia che saranno inaugurate il 31 luglio le nuove gallerie ipogee del Policlinico Umberto I.
 
(red/23.07.08)

+T -T
Vendola: federalismo deve essere una sfida molto alta

(regioni.it) Vendola accetta la sfida sul federalismo per un patto sul futuro dell’Italia.  
''Certo che vado a vedere il gioco! Non sto qui a dire: c'e' stata la riforma del titolo V, ormai e' nel programma''. Lo afferma Nichi Vendola, presidente della regione Puglia, in un'intervista al Corriere della sera. Il tema è quello del giorno: Il federalismo fiscale. “Responsabilizzazione dei territori e solidarietà nazionale sono le due gambe su cui il federalismo può camminare”.
''O il federalismo diventa una sfida molto alta, oppure non si va da nessuna parte - continua Vendola - tanto piu' nel momento in cui c'e' la percezione di una crisi economica durissima''.
Vendola è perentorio: ''Diro' a Tremonti che non puo' credere di parlare con noi del federalismo e insieme commissariare le regioni rastrellando i fondi della spesa comunitaria. Il federalismo - aggiunge - comporta coerenza''.   
Sulle proposte di Brunetta per la pubblica amministrazione Vendola dice: ''Brunetta non vada a caccia di capri espiatori e fantasmi: si cominci dai dirigenti''.
Infine, ritorna sul federalismo, per il quale ''c'e' bisogno di una discussione seria''. Per il Mezzogiorno ''puo' essere un'occasione straordianaria di mettere a tema la questione meridionale. Puntiamo all'idea difficilissima di una nuova convivenza, di un patto per il futuro dell'Italia. Responsabilizzazione dei territori - conclude - e solidarieta' nazionale sono le due gambe su cui il federalismo puo' camminare''.
 
(red/23.07.08)

+T -T
Errani a Formigoni: per Expo 2015 pronti a collaborare

(regioni.it) Pronto a collaborare Errani con Formigoni per l'Expo 2015. Il presidente della Regione Emilia-Romagna, Vasco Errani, ha scritto al presidente della Lombardia, Roberto Formigoni, dichiarando l'interesse dell'Emilia-Romagna a collaborare alle iniziative legate all'Expo 2015.
Un incontro fra le due Giunte regionali e' stato fissato per settembre - ha aggiunto Errani - per concordare iniziative comuni in occasione della grande esposizione mondiale.
E’ stato così evidenziato l'interesse dell'amministrazioneregionale emiliano-romagnola per la manifestazione.
 "A settembre- dice Errani- e' stato fissato un incontro fra le due Giunte per concordare iniziative comuni, in occasione della grande esposizione mondiale, che vedano protagonista anche l'Emilia-Romagna".
 
(red/23.07.08)

+T -T
Corte dei Conti: rendiconto 2007, Dpef e previsione entrate

(regioni.it) La newsletter della Corte dei Conti ha reso noti alcuni atti riguardanti la finanza pubblica. In particolare si tratta:
2)     dell’Audizione sul Documento di programmazione economico-finanziaria 2009-2013 (Link alla cartella con l'Audizione );
3)     della revisione dello stato di previsione delle entrate di gettito per circa 2,4 miliardi, per i quali continua, così, ad essere impossibile qualsiasi serio monitoraggio". (Delibera n. 15/2008/G del I Collegio della Sezione centrale controllo sulla gestione e testo della Relazione ).
 
 (red/23.07.08)
Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top