Header
Header
Header
         

Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

n. 1319 - martedì 3 marzo 2009

Sommario
- Errani: Qsn 2007-2013, ammortizzatori sociali, federalismo fiscale
- Rifiuti: sistema fotografato in due Rapporti
- Emilia-Romagna: riassetto della Giunta regionale
- Ricerca su malattie rare: ok ad accordo Stato-Regioni
- Sanità: Rapporto Osservasalute 2008
- Il 5 Conferenza Unificata

+T -T
Errani: Qsn 2007-2013, ammortizzatori sociali, federalismo fiscale

Intervista a "il Sole 24 Ore"

(regioni.it) Le Regioni non intendono ridiscutere gli interventi previsti e derivanti dalle risorse europee per il Quadro strategico nazionale 2007-2013 per non buttar via tutto il lavoro fatto con una riprogrammazione dai sicuri ritardi. Lo sostiene Vasco Errani, presidente della Conferenza delle Regioni, in un'intervista a “il Sole 24 Ore” dove spiega che la disponibilita' delle Regioni e' a ''lavorare per velocizzare la spesa''.
''Siamo disponibili a fare la nostra parte se c'e' da discutere e verificare il processo di attuazione - spiega -, ma senza rimettere in gioco tutto. Del resto credo che neanche lo stesso ministro Fitto voglia davvero arrivare a un azzeramento complessivo''.
Errani inoltre spiega poi di aver chiesto un incontro con i ministri Fitto e Calderoli per ''chiarire'' alcuni ''aspetti'' della proposta di federalismo fiscale, alla Camera da meta' marzo: ''c'e' da lavorare - dice Errani - sull'incrocio tra il funzionamento del rapporto Stato-Regioni-Comuni e le funzioni fondamentali''.
“Governo e Regioni hanno appena firmato un importante accordo – ribadisce Errani, riferendosi all’accordo sottoscritto fra il Governo e le Regioni il 12 febbraio 2009  - sulle risorse per gli ammortizzatori sociali nel quale e scritto con chiarezza che non si riprogramma. Al prossimo Cipe ci aspettiamo senza sorprese l'approvazione dei Par (Programmi attuativi regionali) già assentiti e che hanno compiuto il loro iter. Rimettere mano adesso al Quadro strategico nazionale 2007-2013 richiederebbe mesi e mesi di lavoro e si rischierebbe di buttar via quanto di buono e stato fatto nell'elaborazione di progetti e interventi”.
“Siamo disponibili a fare la nostra parte – aggiunge Errani - se c'e da discutere e verificare il processo di attuazione, ma senza rimettere in gioco tutto. Del resto credo che neanche lo stesso ministro Fitto voglia davvero arrivare a un azzeramento complessivo. Parliamo piuttosto di accelerazioni. Le Regioni sono pronte a lavorare per velocizzare la spesa soprattutto dove ci sono da attivare investimenti in funzione anticiclica. Ma ribadisco: ridiscutere tutto daccapo sa rebbe controproducente per conferirebbe incertezze e quindi porterebbe ad un rallentamento proprio mentre occorre accelerare”.
Si affrontano nell’intervista anche i temi del nuovo Patto per la salute, dell’accordo sugli ammortizzatori sociali e del federalismo fiscale.
“Sul Patto della Salute bisogna trovare una soluzione partendo dalla constatazione che il Fondo sanitario nazionale 2010-2011 e sottofinanziato per 7 miliardi di euro. Il tavolo con le parti sociali sarà invece l'occasione per parlare dell'accordo raggiunto sugli ammortizzatori sociali, anche se va preso atto che questo piano non copre e non può coprire i lavoratori parasubordinati e i giovani lavoratori che non hanno avuto modo di versare contributi per 52 settimane di lavoro. Si stringono i tempi anche sul federalismo fiscale, che andrà in Aula a Montecitorio dal 16 marzo. Giovedi definiremo le nostre proposte emendative sui punti critici del testo. Intanto abbiamo chiesto - conclu Errani - un incontro ai ministri Fitto e Calderoli. Ci sono ancora alcuni aspetti da chiarire. Soprattutto - pur riconoscendo la piena applicazione dell'articolo 119 c'e da lavorare sull'incrocio tra il funzionamento del rapporto Stato-Regioni-Comuni e le funzioni fondamentali”.
 
(red/030309)
Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top