Header
Header
Header
         

Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

n. 1335 - mercoledì 25 marzo 2009

Sommario
- Piano casa: messo da parte il decreto si lavora all'Intesa
- Sanità: accordo Stato-Regioni su medici specializzandi
- Edilizia: Regioni soddisfatte, Governo cambia metodo
- Terme: verso accordo per prestazioni
- Sanità: in Stato-Regioni accordo per PSN 2009
- Si arriverà ad un "vero" piano casa ?

+T -T
Si arriverà ad un "vero" piano casa ?

Suscita interesse la proposta rilanciata da Errani

(regioni.it) Al Tg1 Bossi caldeggia la linea del dialogo con le Regioni sulla casa: “Spero che venga fuori una legge anche con le Regioni, anche perche' la competenza e' loro. E quando ieri in Aula Berlusconi ha garantito che vuole sentire anche le Regioni, ha fatto bene. Niente scontri con le Regioni, sono benvenuti a trattare con il nostro governo".
Congelato al momento il provvedimento  straordinario sull' edilizia e il bonus volumetrico dopo la  'bocciatura' da parte delle Regioni, l'attenzione del governo si  sposta su un'altra misura, sempre in materia immobiliare,  discussa anch'essa con Regioni ed Enti locali. Si tratta del  'vero' piano casa, cosi' definito, da 550 milioni di euro,  varato in accordo con le Regioni lo scorso 6 marzo, al quale ha  fatto riferimento oggi lo stesso premier Silvio Berlusconi. Il  piano, destinato alla realizzazione di abitazioni low cost di  edilizia pubblica, vedrebbe ora un'accelerazione da parte del  governo, per approdare al piu' presto all'esame del Cipe. In  piu', il progetto offre un terreno d'intesa con le Regioni in  vista del tavolo tecnico-politico deciso oggi.
''Un grande piano per la costruzione di nuove abitazioni per  le giovani coppie e le famiglie in difficolta''', ha detto il  premier. Le misure sull'edilizia privata, ha puntualizzato,
 'non sono il piano casa, ma riguardano un settore in  particolare. E invece noi siamo consapevoli dell'esigenza di  tante famiglie e di tanti giovani che si sposano e che non sono  in grado di avere una casa. D'accordo con le Regioni, noi abbiamo immaginato un  progetto per la costruzione di abitazioni in tutti i capoluoghi  di provincia''. Sul progetto, ha continuato Berlusconi,  ''verranno mobilitate le Regioni, i Comuni, il sistema bancario  italiano e tutte le industrie delle costruzioni''. 
La misura, oggetto di un accordo con le Regioni dopo 8 mesi  di trattativa e che potrebbe assumere la forma di Dpcm, potrebbe  costituire base di partenza per la discussione che si e' aperta  oggi tra Regioni e governo in materia di edilizia.
''Si aprira' un tavolo per definire un vero e proprio piano  casa'', ha detto oggi il presidente della Conferenza delle  Regioni, Vasco Errani, sottolineando come su questo vi sia stato  anche il consenso da parte del presidente del Consiglio e come  la base di partenza siano i fondi gia' stanziati. ''C'e' bisogno  - dice Errani - di un vero piano casa, per quella che e' una  vera emergenza nel Paese. Ci sono famiglie - aggiunge - con  redditi bassi e molto bassi che non sono in grado di permettersi  niente se non un affitto calmierato”.
Un piano per il rilancio del settore edile va bene ''perche' e' una misura anticiclica'' ma senza l'accordo con le regioni ''e' come fare i conti senza l'oste”. Lo ha detto il segretario generale della Cisl, Raffaele Bonanni.   ''E' da quindici giorni - ha detto - che diciamo a Berlusconi di fare subito l'accordo con le regioni. che stentano a dialogare ma devono farlo. Senza le regioni in queste materie il governo non puo' fare niente e viceversa''. In ogni caso, ha sottolineato il leader della Cisl, ''la proposta ci va bene perche' mobilita 40 settori dell'economia, e' una politica anticiclica''.
 
(25.03.09)
Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top