Header
Header
Header
         

Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

n. 1338 - lunedì 30 marzo 2009

Sommario
- Piano edilizia: Conferenza Regioni il 31 marzo
- Sud: serve cabina di regia
- Il polso della crisi
- Crisi: Uil, cala occupazione nel Mezzogiorno
- Vertice G8 ambiente il 22 aprile. On line il sito
- Federalismo fiscale: testi on line sul sito del dipartimento

+T -T
Il polso della crisi

Ocse, Isae, Ue, G8, Bce

(regioni.it) I Paesi dell'area Ocse potrebbero perdere nel 2009 il 4,3% del Pil. Lo ha annunciato il segretario generale Ocse Angel Gurria, intervenendo al G8 del lavoro. Gurria ha sottolineato che l'economia nel 2010 sara' ''prevalentemente piatta'' e che le previsioni sono ''un po' piu' pessimistiche di quelle di qualche settimana fa''. Gurria ha quindi ribadito i dati diffusi secondo i quali nei paesi Ocse la disoccupazione dovrebbe avvicinarsi al 10% nel 2010 con perdita di circa 25 milioni di posti di lavoro.
Intanto è già significativo che nei paesi dell’Unione Europea ci sia un calo di fiducia sia per le imprese che per i consumatori. Si è verificato un calo record nel mese di marzo 2009 per gli indici della  Commissione Ue (Esi e Bci) che misurano la fiducia e il clima imprenditoriale europei, precipitati al livello piu' basso dal gennaio 1985. L'indicatore che misura il sentimento economico (Esi) e' sceso di 0,6 punti nella Ue e di 0,7 punti nella zona dell'euro. Peggiorati anche tutti gli elementi dell'indice Bci.
Guardando quindi all'insieme dell'area Ocse, spiega l'Isae, e' possibile riscontare una sorta di complementarieta' tra il livello di indebitamento pubblico e l'ammontare della ricchezza finanziaria netta del comparto privato. I paesi piu' equilibrati in questo senso sono Germania e Austria mentre sul fronte negativo vi sono Belgio, Giappone, Irlanda, Portogallo e paesi anglosassoni.
''La crisi globale –hanno infine affermato i ministri del lavoro del G8 - sta accelerando gli adeguamenti strutturali nei mercati del lavoro dei Paesi del G8''. Di conseguenza i governi ''devono mettere a punto misure sulle competenzee la formazione per assicurare che i lavoratori siano dotati delle giuste competenze per rispondere alle domande sul mercato''. Nel documento presentato oggi si dice che ''l'uscita dalla crisi mondiale richiede un approccio integrato, economico e sociale''.
"Non dobbiamo aumentare ulteriormente le spese (per rilanciare l'economia), perche' siamo gia'a livelli piu' alti immaginabili". E' il monito lanciato dal presidente della Banca Centrale Europea Jean-Claude Trichet in un'audizione di fronte alla Commissione Affari economici e finanziari del Parlamento Europeo a Bruxelles. Trichet ha ricordato che "se perdiamo la sostenibilita' a lungo termine delle finanze pubbliche non riusciremo a ripristinare la fiducia".


(red/30.03.09)
Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top