Header
Header
Header
         

Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

n. 1369 - venerdì 15 maggio 2009

Sommario
- La famiglia e il federalismo fiscale
- Contratto sanità: Brunetta contesta 0,8 per cento in più
- Governatori tedeschi: ok a finanziamenti ponte per Opel
- Sindacati auto: tavolo con Governo, Regioni e Fiat
- In Gazzetta Fondo nazionale montagna 2008
- Istat su Pil e prezzi

+T -T
Contratto sanità: Brunetta contesta 0,8 per cento in più

"Il Consiglio dei ministri si riservera' un esame attento"

(regioni.it) Brunetta contesta gli aumenti salariali al personale del comparto sanità. Mentre avevano espresso soddisfazione per il raggiungimento dell’accordo sia il presidente della Conferenza delle Regioni, Vasco Errani, che Romano Colozzi, coordinatore della commissione affari finanziari della Conferenza delle Regioni e presidente del comitato di settore comparto sanità (cfr. regioni.it n. 1368: Firmato contratto comparto sanità).
"Stanotte (14 maggio, ndr) le regioni hanno chiuso il contratto della sanita' con 0,8 per cento in piu' di quanto indicato dalle finanze a livello centrale. Mi chiedo se e' facile o difficile fare un contratto mettendoci i soldi che non ci sono". Cosi' il ministro della Pubblica amministrazione Renato Brunetta. "Non comprendo come l'Aran – ha successivamente aggiunto il ministro in una nota – abbia firmato il contratto della sanita' con uno 0,8% di incremento in piu' rispetto a quanto indicato nei documenti di programmazione economico finanziaria. Cio' contravvenendo, ad una prima analisi, a quanto deliberato dal Consiglio dei ministri del 18 dicembre 2008, in occasione dell'esame dell'atto di indirizzo del comparto sanita', al quale non ha fatto seguito nessun atto integrativo". "Il mio ministero - sottolinea Brunetta - e successivamente il Consiglio dei ministri si riservera' un esame attento delle disposizioni inserite nel contratto, cosi' come e' previsto dalla normativa vigente e poi sara' la Corte dei Conti a valutare della legittimita' del contratto". 
Una lettura particolare viene fornita dalla Cimo-Asmd, Secondo il segretario Stefano Biasioli  "Brunetta non accetta alcuna modifica al testo originario del decreto legislativo sul pubblico impiego, come richiesto invece a gran voce da Tremonti, Letta, dalle Regioni e dalle OO.SS. Mediche, CIMO incluso. Le cronache - prosegue Biasioli - dicono che Brunetta abbia minacciato di bloccare il contratto del Comparto firmato giovedì mattina e che abbia financo dichiarato di voler bloccare il conseguente avvio della trattativa contrattuale della dirigenza sanitaria. Ancora una volta il Ministro deborda dai suoi compiti. Dovrebbe favorire la conclusione dei contratti, ampiamente scaduti anche per colpa sua, e non ostacolarne la chiusura".

link al testo del contratto: 
http://www.regioni.it/mhonarc/details_misc.aspx?id=28713 
Il comunicato stampa dell'Aran: 
(red/15.05.09)

Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top