Header
Header
Header
         

Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

n. 1370 - lunedì 18 maggio 2009

Sommario3
- 21 maggio, Conferenza delle Regioni
- Nuovo Patto Salute: il Sole intervista Formigoni
- Abruzzo: terremoto; Ordinanza n. 3766
- Scajola: Fiat-Opel; confronto con parti sociali e regioni
- Conferenza Stato-Regioni il 21 maggio
- Conferenza Unificata il 21 maggio

+T -T
21 maggio, Conferenza delle Regioni

(regioni.it) Il Presidente Vasco Errani ha convocato la Conferenza delle Regioni e delle Province autonome per giovedì 21 maggio 2009 alle ore 10.00 presso la Segreteria della Conferenza - Via Parigi, 11 – Roma.
Questo l’Ordine del giorno:
1)       Approvazione resoconti sommari sedute del 29 aprile 2009;
2)       Comunicazioni del Presidente;
3)       Esame questioni all’o.d.g. della Conferenza Unificata;
4)       Esame questioni all’o.d.g. della Conferenza Stato-Regioni;
5)       COMMISSIONE SALUTE – Regione Toscana
a) Determinazione della mobilità sanitaria interregionale da adottare al Tavolo di verifica per l’anno 2008;
b) Mobilità sanitaria interregionale: Testo Unico anno 2008 – Punto esaminato dalla Commissione nella riunione del 14 maggio 2009;
6)       COMMISSIONE ATTIVITA’ PRODUTTIVE – Regione Marche
a)       Documento delle Regioni sulle principali tematiche in materia di politica industriale predisposto a seguito dell’incontro con il Ministro dello Sviluppo Economico del 6 maggio scorso – Punto all’esame della Commissione nella riunione del 20 maggio 2009;
b)       Problematiche relative alla segnalazione dell’Autorità garante della concorrenza e del mercato sulle aperture domenicali e festive: iniziative da assumere – Punto esaminato dalla Commissione nella riunione del 29 aprile 2009;
c)       Documento delle Regioni in risposta alla segnalazione dell’Autorità garante della concorrenza e del mercato in materia di distribuzione carburanti - Punto esaminato dalla Commissione nella riunione del 29 aprile 2009;
7)       COMMISSIONE POLITICHE AGRICOLE – Regione Puglia
Sviluppo rurale 2007-2013: riparto risorse aggiuntive destinate ai PSR – Punto esaminato dalla Commissione nella riunione del 14 maggio 2009;
8)       COMMISSIONE TURISMO E SPORT – Regione Abruzzo
         Valutazioni in ordine ai rapporti Stato-Regioni in materia di Turismo. – Punto all’esame della Commissione nella riunione del 19 maggio 2009;
9)       Varie ed eventuali;
SEDUTA RISERVATA
10)     DESIGNAZIONI
a) Consiglio di Amministrazione della Soprintendenza Speciale per il patrimonio storico, artistico ed etnoantropologico e per il polo mussale della città di Venezia e dei Comuni della Gronda Lagunare, di cui al D.M. 7 ottobre 2008: nuova costituzione – un rappresentante regionale;
b) Consiglio di Amministrazione della Soprintendenza Speciale per il patrimonio storico, artistico ed etnoantropologico e per il polo mussale della città di Napoli, di cui al D.M. 7 ottobre 2008: nuova costituzione – un rappresentante regionale;
c) Consiglio di Amministrazione della Soprintendenza Speciale per il patrimonio storico, artistico ed etnoantropologico e per il polo mussale della città di Roma, di cui al D.M. 7 ottobre 2008: nuova costituzione – un rappresentante regionale;
d) Consiglio di Amministrazione della Soprintendenza Speciale per il patrimonio storico, artistico ed etnoantropologico e per il polo mussale della città di Firenze, di cui al D.M. 7 ottobre 2008: nuova costituzione – un rappresentante regionale;
e) Consiglio di Amministrazione della Soprintendenza Speciale per i beni archeologici di Roma, di cui al D.M. 7 ottobre 2008: nuova costituzione – un rappresentante regionale;
f) Consiglio di Amministrazione dell’Istituto Superiore per la conservazione ed il restauro, di cui al D.M. 7 ottobre 2008: nuova costituzione – un rappresentante regionale.
 
(red/18.05.09)

+T -T
Nuovo Patto Salute: il Sole intervista Formigoni

(regioni.it) “Il problema è molto complesso: le Regioni hanno chiesto di insediare il tavolo; il ministro Fitto ha detto che saà insediato a breve…Appuntamenti per ora non ce ne sono”. Il Sole24ORE intervista Roberto Formigoni, presidente della regione Lombardia, in merito al confronto Governo-Regioni sul nuovo Patto della Salute e quindi sui nuovi livelli essenziali di assistenza. I Lea rivisitati e corretti sostituiranno a tutti gli effetti quelli scritti nel vecchio Dpcm del 2001, ancora in vigore. Ma i nuovi Lea sono direttamente collegati alla firma del Patto sulla Salute 2010-2012, partendo dal riconoscimento dei 7 miliardi di finanziamenti finora mancanti. E Formigoni si augura che entro il prossimo settembre si chiuda l’accordo.
«La partita Governo-Regioni su livelli essenziali di assistenza, costi standard e Patto sulla salute – afferma Formigoni - dovrà essere chiusa al più tardi entro settembre. Altrimenti c'e il rischio di bloccare il sistema proprio in un anno elettorale come il 2010, quando andrà avanti solo l'attività amministrativa».
“Sui Lea l'aspetto finanziario e essenziale: il tentativo di aggiornamento da parte del precedente governo è naufragato proprio perche la Corte dei conti ha ritenuto che non vi fosse sufficiente copertura. Ora tutto deve confluire nel nuovo Patto sulla salute”.
Formigoni replica subito alle classifiche stilate nell'ambito del Progetto «Misura» di Forum P.A., che piazzano la sanità lombarda dodicesima in graduatoria.«Quelle classifiche mi hanno fatto sorridere», dice Formigoni « Qualcuno andasse a chiedere spiegazioni ai cittadini. Sia a quelli del-le 22 Regioni in deficit che dovranno sanare tra sovrattasse, Irpef e ticket lo sbilancio registrato, sia alle centinaia di migliaia che ogni anno migrano in Lombardia per farsi curare. Noi abbiamo la coscienza tranquilla: da sei anni abbiamo i bilanci in pareggio».
“Il nostro e un modello valido, ma non abbiamo mai pensato di insegnare qualcosa agli altri. Proprio perche siamo in epoca di federalismo e lecito che ogni Regione segua un proprio modello. Il nostro è centrato sulla libertà di scelta del cittadino e sulla libertà di scelta del medico. E funziona”.
Siamo stati i primi – aggiunge Formigoni - a chiedere le valutazioni internazionali e calcoliamo sistematicamente la soddisfazione degli utenti: “monitoriamo i tempi d'attesa, come è doveroso da parte di un'amministrazione che ha a che fare con 10 milioni di cittadini. Per noi quellc che conta è l'efficienza del serviizio”. Di più: “non è la Lombardia ad avere la quota di privato più alto: siamo solo sesti”.
In merito ai costi standard, ribadisce Formigoni, “Il dibattito politico nonè ancora stato avviato. Finora sono andate in giro solo "esercitazioni" che non sono certo frutto di un lavoro condiviso. Il lavoro concreto uscirà dalla commissione appena insediata, che per inciso e presieduta proprio dal-la Lombardia”.
Il riparto del Fondo sanitario nazionale èstato previsto ufficialmente solo fino al 2009: “Per il 2010 e per gli anni successivi c'e solo un'indicazione in Finanziaria che le Regioni hanno definito dall'inizio "insostenibile". Per non bloccare il sistema questa definizione non può essere fatta oltre settembre”.
 
(red/18.05.09)

+T -T
Abruzzo: terremoto; Ordinanza n. 3766

(regioni.it) E’ stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale (GU n. 112 del 16-5-2009) l’ORDINANZA DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 8 maggio 2009:
Ulteriori interventi urgenti diretti a fronteggiare gli eventi sismici verificatisi nella regione Abruzzo il giorno 6 aprile 2009 e altre disposizioni urgenti di protezione civile. (Ordinanza n. 3766).
ORDINANZA DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 8 maggio 2009
   Ulteriori interventi urgenti diretti a fronteggiare gli eventi
sismici verificatisi nella regione Abruzzo il giorno 6 aprile 2009 e
altre disposizioni urgenti di protezione civile. (Ordinanza n. 3766).
(09A05502)
              IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI
 
 Visto l'art. 5 della legge 24 febbraio 1992, n. 225;
 Visto l'art. 107 del decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 112;
 Visto il decreto-legge 7 settembre 2001, n. 343, convertito, con
modificazioni, dalla legge 9 novembre 2001, n. 401;
 Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri adottato
ai sensi dell'art. 3, comma 1, del decreto-legge 4 novembre 2002, n.
245, convertito con modificazioni dall'art. 1 della legge 27 dicembre
2002,   n.   286,   del   6 aprile 2009 recante la dichiarazione
dell'eccezionale rischio di compromissione degli interessi primari a
causa degli eventi sismici che hanno interessato la provincia
dell'Aquila ed altri comuni della regione Abruzzo il giorno 6 aprile
2009;
 Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 6
aprile 2009 recante la dichiarazione dello stato d'emergenza in
ordine agli eventi sismici predetti;
  Viste le ordinanze del Presidente del Consiglio dei Ministri n.
3753 del 6 aprile 2009, n. 3754 del 9 aprile 2009, n. 3755 del 15
aprile 2009, n. 3757 del 21 aprile 2009, n. 3758 del 28 aprile 2009,
n. 3760 del 30 aprile 2009, n. 3761 del 1° maggio 2009 e n. 3763 del
4 maggio 2009 recanti: «Ulteriori disposizioni urgenti conseguenti
agli eventi sismici che hanno colpito la provincia dell'Aquila ed
altri comuni della regione Abruzzo il giorno 6 aprile 2009»;
 Visto l'art. 1, comma 1, del decreto-legge 28 aprile 2009 n. 39,
con cui si dispone che i provvedimenti ivi previsti sono adottati con
ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri emanata ai sensi
dell'art. 5, comma 2, della legge 24 febbraio 1992, n. 225, di
concerto con il Ministro dell'economia e delle finanze per quanto
attiene agli aspetti di carattere fiscale e finanziario;
 Vista la nota del 28 aprile 2009 del Presidente dell'Istituto
nazionale di geofisica e vulcanologia;
 Visti il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri in data
21 settembre 2007 concernente la dichiarazione di «grande evento»
relativa   alla Presidenza italiana del G8 e le ordinanze del
Presidente del Consiglio dei Ministri n. 3629 del 20 novembre 2007 e
n. 3663 del 19 marzo 2008 e successive modificazioni ed integrazioni;
 Visto l'art. 17 del decreto-legge 28 aprile 2009, n. 39;
 Su proposta del Capo del Dipartimento della protezione civile della
Presidenza del Consiglio dei Ministri;
 
                             Dispone:
 
 
                               Art. 1.
 
 1.   In   relazione   alle accresciute esigenze di operativita'
dell'aeroporto   dei   Parchi   in   localita'   Preturo (L'Aquila),
conseguenti agli eventi sismici del 6 aprile 2009 ed ai fini
dell'organizzazione del Vertice G8 che si terra' a L'Aquila nel mese
di luglio 2009, ai sensi di quanto previsto dall'art. 17 del
decreto-legge 28 aprile 2009, n. 39, il Dipartimento della protezione
civile e' autorizzato a realizzare in via di somma urgenza lavori di
adeguamento    della    struttura    aeroportuale,   delle   connesse
infrastrutture e della viabilita', avvalendosi anche del Genio
dell'Aeronautica militare, del comune di L'Aquila e del competente
Provveditorato interregionale alle opere pubbliche, che possono
procedere con le deroghe previste dalle ordinanze del Presidente del
Consiglio dei Ministri richiamate nel medesimo art. 17. A tal fine,
e' altresi' autorizzata la deroga a quanto disposto dagli articoli
12, 15, 16 e 17 del decreto del Presidente della Repubblica 8 giugno
2001, n. 327.
 2. Gli oneri derivanti dai lavori relativi al sedime aeroportuale e
realizzati   dal   Genio   dell'Aeronautica militare, da  contenere
nell'importo   massimo di € 900.000,00 sono a carico dell'Ente
nazionale   dell'aviazione civile, che provvede a trasferire le
relative risorse al Fondo per la protezione civile; il Dipartimento
della protezione civile e' autorizzato ad anticipare le somme
occorrenti nel limite del predetto importo massimo.
 3. Agli oneri relativi ai lavori diversi da quelli di cui al comma
2 provvedono le amministrazioni competenti.
                               Art. 2.
 
 1. In favore del personale dell'Istituto nazionale di geofisica e
vulcanologia   direttamente impegnato in attivita' necessarie al
superamento dell'emergenza, e' autorizzata, fino al 31 maggio 2009,
la corresponsione di compensi per prestazioni di lavoro straordinario
effettivamente prestato nel limite massimo di 150 ore mensili
pro-capite, con oneri posti a carico del medesimo Istituto.
                               Art. 3.
 
 1. Per la realizzazione degli interventi da porre in essere per
fronteggiare l'emergenza di cui in premessa, il Commissario delegato,
oltre a quanto previsto dall'art. 3 dell'ordinanza di protezione
civile   n. 3753 del 6 aprile 2009 e successive modifiche ed
integrazioni, e' autorizzato a derogare all'art. 24 decreto del
Presidente della Repubblica 8 giugno 2001, n. 327 e successive
modificazioni ed integrazioni.
 2. Ai fini delle procedure di occupazione ed espropriazione, il
Commissario delegato si avvale della collaborazione dell'Agenzia del
territorio sulla base di apposita convenzione da stipulare ai sensi
dell'art. 6 della legge n. 225 del 1992.
 3. Il Capo Dipartimento della protezione civile, Commissario
delegato, ai sensi dell'art. 1 dell'ordinanza del Presidente del
Consiglio dei Ministri 20 novembre 2007, n. 3629 e del decreto del
Presidente del Consiglio dei Ministri 6 aprile 2009, e' altresi'
autorizzato ad avvalersi dell'Agenzia del territorio sulla base di
apposita convenzione da stipulare ai sensi dell'art. 6 della legge n.
225 del 1992, per l'accertamento della congruita' delle forniture di
beni e servizi acquisiti in relazione al Grande evento G8 e per
l'emergenza derivante dagli eventi sismici del 6 aprile 2009.
                               Art. 4.
 
 1. Le amministrazioni interessate possono ricorrere alla Consip SPA
alfine di soddisfare i fabbisogni di beni e servizi delle popolazioni
interessate dagli eventi sismici del 6 aprile 2009, per il cui
acquisto si applica il codice di cui al decreto legislativo 12 aprile
2006, n. 163, conformemente alle modalita' e allo schema pubblicato
sul portale degli acquisiti in rete del Ministero dell'economia e
delle finanze e della sopracitata societa'.
 2.   La   medesima societa' provvede a supportare le predette
amministrazioni nell'acquisizione, nell'utilizzo, nell'ottimizzazione
e nel monitoraggio delle risorse finanziarie.
                               Art. 5.
 
 
 
 1. I contribuenti con domicilio fiscale nei comuni individuati dal
decreto del Commissario delegato n. 3 emanato in data 16 aprile 2009
che prenotano, ai sensi dell'art. 29, comma 2, del decreto legge 29
novembre 2008, n. 185, convertito, con modificazioni, dalla legge 28
gennaio 2009, n. 2, la fruizione del credito d'imposta di cui
all'art. 1, commi da 280 a 283, della legge 27 dicembre 2006, n. 296,
e   successive modificazioni, possono integrare o modificare il
formulario   gia'   validamente   presentato,   conservando l'ordine
cronologico acquisito con la sua presentazione in tempo utile per il
rilascio dell'eventuale nulla-osta alla fruizione del credito stesso.
 La presente ordinanza sara' pubblicata nella Gazzetta Ufficiale
della Repubblica italiana.
 
   Roma, 8 maggio 2009
 
 
(red/18.05.09)
 

+T -T
Scajola: Fiat-Opel; confronto con parti sociali e regioni

Vendola: presenza Regioni fondamentale

(regioni.it) "Durante questa fase complessa di trattative che sta facendo Fiat con General Motors, Opel e Chrysler, mi pare logico permettere che ci sia chiarezza, dopo di che ci sara' il confronto anche con le parti sociali e credo anche con le regioni interessate". Lo ha dichiarato il ministro dello Sviluppo economico Claudio Scajola.
''D'altre parte - ha sottolineato Scajola - gli incentivi che il governo ha stabilito per il settore auto erano anche condizionati al mantenimento degli stabilimenti in Italia''.
Secondo il ministro e' logico ''permettere che vi sia chiarezza durante questa fase complessa di trattativa tra la Fiat, Gm, Opel e Chrysler''. ''Dopodiche' - ha ribadito - sara' fatto il confronto con le parti sociali e con le regioni interessate''.
 ''Il tavolo a Palazzo Chigi che affrontera' le questioni della riorganizzazione di un'azienda importante come la Fiat non puo' essere un tavolo mutilato, ci devono essere le Regioni''. Lo ha sostenuto il presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola: ''La presenza delle Regioni e' fondamentale non solo perche'  accolgono stabilimenti e lavoratori - ha aggiunto Vendola - ma perche' sono soggetti attivi nella ricostruzione delle politiche industriali del Paese, non sono comparse. Lamentiamo un ritardo del governo. E' imbarazzante che la convocazione del tavolo debba avvenire quando saranno perfezionati gli accordi con i partner industriali''.
 
 (red/18.05.09)

+T -T
Conferenza Stato-Regioni il 21 maggio

(regioni.it) La Conferenza Stato Regioni è convocata, per giovedì 21 maggio 2009, alle ore 15.30 presso la Sala riunioni del I piano di Via della Stamperia, n. 8, in Roma, con il seguente ordine del giorno:
ELENCO A
1) Intesa sullo schema di decreto del Ministro dello sviluppo economico attuativo della delibera CIPE del 18 dicembre 2008, n. 110 recante: "Criteri e modalità di funzionamento del Fondo per il finanziamento degli interventi consentiti dagli Orientamenti U.E. sugli aiuti di Stato per il salvataggio e la ristrutturazione delle imprese in difficoltà". (SVILUPPO ECONOMICO) Codice sila 4.612009/25
Intesa, ai sensi dell'articolo 6 della delibera CIPE del 18 dicembre 2008, n. 110
2) Accordo tra il Governo, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano recante modifiche all'Accordo sancito nella seduta della Conferenza Stato – Regioni del 24 luglio 2003 (Rep. atti n. 1805) avente ad oggetto: "Disciplina del procedimento di contrattazione collettiva per il rinnovo degli accordi con il personale convenzionato con il Servizio sanitario nazionale, ai sensi dell'articolo 52, comma 27, della legge 27 dicembre 2002, n. 289". Codice silo: 4.1012009137
Accordo ai sensi dell'articolo 4 del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281.
3) Parere sullo schema di decreto del Ministro del lavoro, della salute e delle politiche sociali recante "Istituzione del sistema informativo per il monitoraggio degli errori in sanità". (LAVORO, SALUTE E POLITICHE SOCIALI) Codice sila 4.10/2009/25
Parere ai sensi dell'articolo 2, comma 4, del decreto legislativo 28 agosto 1997, n.281.
4) Parere sulla richiesta di conferma del riconoscimento del carattere scientifico della Fondazione IRCCS Ospedale Maggiore Policlinico, Mangiagalli e Regina Elena di Milano. (LAVORO, SALUTE E POLITICHE SOCIALI) Codice sila' 410/2008/105
Parere ai sensi dell'articolo 14, comma 2, del decreto legislativo 16 ottobre 2003, n. 288.
5) Parere sulla richiesta di conferma del riconoscimento del carattere scientifico dell'lRCCS Fondazione "Istituto Neurologico Casimiro Mondino" di Pavia. (LAVORO,SALUTE E POLITICHE SOCIALI) Codice sito: 4.1012008/1108
Parere ai sensi dell'ariicolo 14, comma 2, del decreto legislativo 16 ottobre 2003, n. 288.
6) Parere sulla richiesta di conferma del riconoscimento del carattere scientifico dell'IRCCS Istituto "Eugenio Medea" - Polo scientifico regionale di Conegliano e Pieve di Soligo (TV). (LAVORO, SALUTE E POLITICHE SOCIALI) Codice sito 4 10/2008/110C
Parere ai sensi dell'articolo 14, comma 2, del decreto legislativo 16 ottobre 2003, n. 288.
7) Parere sulla richiesta di conferma del riconoscimento del carattere scientifico dell'IRCCS Fondazione "Centro San Raffaele del Monte Tabor" di Milano. (LAVORO, SALUTE E POLITICHE SOCIALI) Codice sito. 4.10/2008/110D
Parere ai sensi dell'ariico/o 14, comma 2, del decreto legislativo 16 ottobre 2003, n.288.
8) Parere sulla richiesta di conferma del riconoscimento del carattere scientifico dell'IRCCS C.RO. di Aviano (PN). ((LAVORO, SALUTE E POLITICHE SOCIALI) Codice sito: 4 10/20081116
Parere ai sensi dell'articolo 14, comma 2, del decreto legislativo 16 ottobre 2003, n. 288.
9) Parere sulla richiesta di conferma del riconoscimento del carattere scientifico dell'Istituto Oncologico Veneto (I.OV) di Padova. (LAVORO, SALUTE E POLITICHE SOCIALI) Codice sito 4.10/2009/6 (Servizio III)
Parere ai sensi dell'articolo 14, comma 2, del decreto legislativo 16 ottobre 2003, n. 288.
10) Parere sulla richiesta di conferma del riconoscimento del carattere scientifico dell'IRCCS "Istituto europeo di oncologia" di Milano. (LAVORO, SALUTE E POLITICHE SOCIALI) Codice sito: 4.10/2009/10 (Servizio III)
Parere ai sensi dell'articolo 14, comma 2, del decreto legislativo 16 ottobre 2003, n. 288.
11) Parere sulla richiesta di conferma del riconoscimento del carattere scientifico dell'lRCCS "Fondazione Salvatore Maugeri - Clinica del Lavoro e della Riabilitazione" di Pavia. (LAVORO, SALUTE E POLITICHE SOCIALI) Codice sito 4.10/2009/39 (Servizio '")
Parere ai sensi dell'articolo 14, comma 2, del decreto legislativo 16 ottobre 2003, n. 288.
12) Acquisizione della designazione di un componente e del suo supplente in seno al "Gruppo di lavoro sui radiofarmaci". (LAVORO, SALUTE E POLITICHE SOCIALI) Codice sito 4.10/2009/18 (Servizio III)
Acquisizione della designazione ai sensi dell'ariicolo 2, comma 1, lettera d), del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281.
13) Intesa di cui all'art.3 del decreto legislativo 28 agosto 1997, n.281, sul decreto del Ministro per i beni e le attività culturali, d'intesa con il Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare relativo agli interventi da finanziare inerenti i siti italiani UNESCO - 1110 finanziamento (BENI E ATIIVITA' CULTURALI - AMBIENTE E TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE) Codice silo 4.1612008121
Intesa ai sensi dall'artA, comma 2 della legge 20 febbraio 2006, n.77.
14) Acquisizione della designazione di un componente in seno al Consiglio di Amministrazione dell' Archivio Centrale dello stato di cui all'art.2, comma 2, lettera e) del decreto del ministro per i beni e le attività culturali del 7 ottobre 2008 recante disposizioni in materia di organizzazione dell'Archivio Centrale dello Stato, previsto all'art.15, comma 3 lettera m) del DPR 26 novembre 2007, n.233. (BENI E ATT/VITA' CULTURALI) Codicesil04161200B/27
Acquisizione della designazione ai sensi dell'art.2, comma 1, lettera d) del decreto legislativo 28 agosto 1997, n.281.
15) Accordo sulle Linee guida pluriennali per il Programma "Frutta nelle scuole" di cui al Regolamento (CE) n.1234/2007 del Consiglio e del regolamento (CE) n. 288/2009 della Commissione. (POLITICHE AGRICOLE, ALIMENTARI E FORESTALI) Codice sito:4. 18.2009/48
Accordo ai sensi dell'articolo 4, comma 1, del decreta legislativo 28 agosto 1997, n. 281.
16) Intesa sullo schema di Strategia Nazionale per il Programma "Frutta nelle scuole" annualità 2009-2010 in attuazione del Regolamento (CE) n.1234/2007 del Consiglio e del Regolamento (CE) n. 288/2009 della Commissione. (POLITICHE AGRICOLE, ALIMENTARI E FORESTALI) Codice sito:4.18.2009/48
Intesa ai sensi dell'articolo 4, comma 3, della legge 29 dicembre 1990, n. 428.
17) Intesa sullo schema di decreto del Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali concernente "Modifiche al DM 27 novembre 2008 recante Disposizioni di attuazione dei regolamenti(CE) n. 479/2008 del Consiglio e n. 555/2008 della Commissione per quanto riguarda l'applicazione della misura della distillazione dei sottoprodotti della vinificazione". (POLITICHE AGRICOLE, ALIMENTARI E FORESTALI) Codice silo·4.18.2009/46
Intesa ai sensi dell'articolo 4, comma 3, della legge 29 dicembre 1990, n. 428.
18) Intesa sullo schema di decreto del Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali in attuazione dell'articolo 1, comma 1074, della legge 27 dicembre 2006, n. 296 - Fondo per lo sviluppo dell'imprenditoria giovanile. (POLITICHE AGRICOLE, ALIMENTARI E FORESTALI) Codicesil04.18.2009127
Intesa ai sensi dell'articolo 1, comma 1074 della legge 27 dicembre 2006, n. 296.
19) Intesa sullo schema di decreto del Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali concernente disposizioni per l'attuazione dei regolamenti (CE) n. 834/2007, n. 889/2008 e n. 1235/2008 e successive modifiche riguardanti la produzione biologica e l'etichettatura dei prodotti biologici. (POLITICHE AGRICOLE, ALIMENTARI E FORESTALI) Codice s;104.18.2009/49
Intesa ai sensi dell'articolo 4, comma 3, della legge 29 dicembre 1990, n. 428..
20) Acquisizione della designazione di cinque rappresentanti regionali in seno al Tavolo di coordinamento forestali. (POLITICHE AGRICOLE, ALIMENTARI E FORESTALI) Codice silo'4. 18,2009/18
Acquisizione ai sensi dell'articolo 2, comma 1, lettera d) del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281.
21) Acquisizione della designazione di un rappresentante regionale in seno al Comitato di indirizzo, monitoraggio e coordinamento del Progetto di ricerca "Monitoraggio e ricerca in apicoltura - APENET". (POLITICHE AGRICOLE, ALIMENTARI E FORESTALI) Codice sito 182009/07
Acquisizione ai sensi dell'articolo 2, comma 1, lettera d) del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281
22) Acquisizione della designazione di tre rappresentanti regionali in seno al Comitato per la valorizzazione del patrimonio agroalimentare italiano, di cui al decreto ministeriale n. 682 del 23 gennaio 2009". (POLITICHE AGRICOLE, ALIMENTARI E FORESTALI) Codice silo:4, 18,2009/13
Acquisizione ai sensi dell'articolo 2, comma 1, lettera d) del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281
ELENCO B
1) Acquisizione della designazione dei rappresentanti del Nucleo di consulenza per l'attuazione delle linee guida per la regolazione dei servizi di pubblica utilità (NARS) Codice silo 4 612009111
Acquisizione della designazione, ai sensi dell'articolo 2, comma 1, lett. d) del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281.
2) Designazione di due rappresentanti della Conferenza Stato - Regioni nel Consiglio di amministrazione dell'Agenzia italiana del farmaco. (LAVORO, SALUTE E POLITICHE SOCIALI) Codice sito 4.10/2009135
Designazione ai sensi dell'articolo 48, comma 4, lettera b), del decreto-legge 30 settembre 2003, n, 269, convertito in legge, con modificazioni;, dall'articolo 1, della legge 24 novembre 2003, n. 326.
 
(red/18.05.09)

+T -T
Conferenza Unificata il 21 maggio

(regioni.it) La Conferenza Unificata è convocata, in seduta straordinaria, per giovedì 21 maggio 2009, alle ore 15.00, presso la Sala riunioni del I piano di Via della Stamperia, n. 8, in Roma, con il seguente ordine del giorno:
ELENCO A
1) Accordo sul documento proposto dalle Regioni e Province autonome recante: "Schema tipo di convenzione per le prestazioni medico legali in favore del personale del Corpo della Polizia Penitenziaria". Codice sito 4.1012009116 B
Accordo ai sensi dell'articolo 9 del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281.
2) Parere sullo schema di decreto del Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare che aggiorna il D.M. istitutivo dell'area marina protetta "Capo Carbonara", predisposto ai sensi della legge 6 dicembre 1991, n. 394. (AMBIENTE E TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE) Codice sito: 4. 141200an9
Parere ai sensi dell'articolo 77, comma 2, del decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 112.
3) Parere sullo schema di decreto del Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare recante regolamento aggiornato di disciplina delle attività consentite nelle diverse zone dell'area marina protetta "Capo Carbonara", ai sensi della legge 6 dicembre 1991, n. 394. (AMBIENTE E TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE) Codice sito 4141200an9
Parere ai sensi dell'articolo 77, comma 2, del decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 112.
4) Parere sulla modifica alla Individuazione, per ciascuna regione, degli istituti per il deposito legale dei documenti di interesse culturale destinati all'uso pubblico di cui alla deliberadella Conferenza Unificata rep.95/CU del 18 ottobre 2007. (BENI E ATTIVITA'CULTURALI) Codice sito 4.16/200916
Parere ai sensi articolo 4,comma 4, del DPR 3 maggio 2006, n. 252.
5) Designazione di un consigliere in seno al Consiglio di Amministrazione dell'Istituto Nazionale per il Dramma Antico - INDA (BENI E ATIIVITA' CULTURALI) Codice sito 4.16/2008/19
Designazione ai sensi dell'art. 5, comma 1, lett. f), del decreto legislativo 22 gennaio 2004, n. 33.
ELENCO B
1) Parere sullo schema di decreto del Ministro dell'interno concernente le modalità di attuazione delle disposizioni di cui all'articolo 7-quater, comma 1, lett. c), del decreto-legge 10 febbraio 2009, n. 5 convertito, con modificazioni, dalla legge 9 aprile 2009, n. 33. (INTERNO) Codice sito 4.6/2009128
Parere ai sensi dell'articolo 7-quater, comma 1, del decreto-legge 10 febbraio 2009, n. 5 convertito, con modificazioni, dalla legge 9 aprile 2009, n. 33.
2) Decisione sostitutiva della determinazione della conferenza di servizi indetta dalla Provincia di Latina, riguardante il rilascio dell'Autorizzazione Integrata Ambientale, ai sensi del decreto legislativo n. 59 del 2005, alla Ditta Pontinia Rinnovabili S.r.l., per la realizzazione di una centrale termoelettrica alimentata a biomasse, da realizzarsi in Pontinia, località Mazzocchio. Codice sito 4.1012009121
Decisione sostitutiva ai sensi dell'art. 14-quater, comma 3, della legge 7 agosto 1990, n. 241, come modificato dall'articolo 11 della legge 11 febbraio 2005, n. 15.
3) Parere sul disegno di legge per la conversione in legge del decreto legge 28 aprile 2009, n.39, approvato dal Consiglio dei Ministri il 23 aprile 2009, recante interventi urgenti in favore delle popolazioni colpite dagli eventi sismici nella regione Abruzzo nel mese di aprile 2009 e ulteriori interventi urgenti di protezione civile. (PRESIDENZA CONSIGLIO MINISTRI) Codice sito 4.151200916
Parere ai sensi dell' articolo 2, comma 3 e articolo 9 comma, 3 del decreto legislativo 28 agosto 1997, n.281.
4) Decisione sostitutiva della determinazione della conferenza di servizi indetta dal SUAP dei Comuni del Parteolla e Basso Campidano, riguardante la realizzazione di un fabbricato agricolo da adibire a locale per attività didattiche da parte della ditta Su Leunaxiu S.n.C. nel Comune di Soleminis, ai sensi della L.R. n. 3 del 2008. Richiesta della ditta Su Leunaxiu del 21 ottobre 2008.
Decisione sostitutiva ai sensi dell'articolo 14-quater, comma 3, della legge 7 agosto 1990, n. 241, come modificato dall'art. 11 della legge 11 febbraio 2005, n. 15.
 
(red/18.05.09)
Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top