Header
Header
Header
         

Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

n. 1371 - martedì 19 maggio 2009

Sommario3
- Fini: più federalismo, più controlli
- Istruzione: collaborazione fra Valle d'Aosta e Germania
- Istat: import-export a marzo
- Documenti Conferenza Unificata del 29 aprile 2009
- In Gazzetta Conto riassuntivo del Tesoro
- Conferenza delle Regioni 21 maggio: integrazione ODG

+T -T
Fini: più federalismo, più controlli

(regioni.it) Più federalismo, ma anche più controlli. E’ questo, in sintesi, il pensiero del Presidente della Camera, Gianfranco Fini, espresso nella sala della Lupa di Montecitorio, del convegno su “La Corte dei Conti nella Costituzione”.
“Nell'era del federalismo e della  riforma del regime della finanza pubblica dobbiamo rendere ancora piu' efficace il sistema dei controlli sulle performance delle pubbliche amministrazioni, così da assicurare trasparenza  e chiarezza all'azione amministrativa''.
Fini ha spiegato che cio' serve ad ''assicurare trasparenza e chiarezza alla stessa azione amministrativa, senza peraltro  avere il timore di allargare l'area dei controlli alle nuove  forme di utilizzo delle risorse pubbliche, quali la gestione di  servizi pubblici da parte di societa' a capitale pubblico o, più in generale, alle attività economiche il cui azionariato è sostanzialmente in mano pubblica”. Secondo Fini, ''l'affinamento del ruolo della Corte dei Conti giova ad una duplice causa: al mantenimento di una soglia alta di tutela giurisdizionale della legalità nella gestione amministrativa e finanziaria delle amministrazioni non solo statali, e ad assicurare la tenuta di un sistema unitario della finanza e l'effettività di un ruolo di cerniera essenziale per il nuovo volto autonomistico della Repubblica''.
E “il governo” è pronto ad impegnarsi per “assicurare alla Corte dei Conti risorse certe e adeguate, che le consentano di programmare la sua attività”. Ad assicurarlo è stato il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Gianni Letta. “Il governo -sottolinea Letta- e' consapevole della necessita'  di rafforzare le garanzie di indipendenza, anche finanziaria, della  Corte dei Conti''. Sul federalismo fiscale, il sottosegretario osserva: ''Forse comportera' la revisione e il rafforzamento del controllo sugli enti, le regioni e i loro atti''.
 
 
(red/19.05.09)

+T -T
Istruzione: collaborazione fra Valle d'Aosta e Germania

Riforme: bene tavolo speciali

(regioni.it) I legami tra la Valle d'Aosta e la Germania sono stati al centro dell'incontro del Console della  Repubblica Federale tedesca, Axel Hartmann, con gli studenti  dell'area walser di Gressoney e Issime. Era e il presidente  della Regione Valle d'Aosta, Augusto Rollandin.''Nell'ambito scolastico - riferisce un comunicato diffuso dalla Regione - i legami e gli interventi sono sempre stati molto concreti. Sin dagli anni settanta con l'allora insegnante  Alys Barell c'e' stata la consulenza pedagogico-didattica del  Goethe Institut e l'apporto di materiali da parte dell'istituto  che cura la diffusione della lingua e della cultura tedesca nel  mondo. Gli insegnanti da sempre seguono i corsi di aggiornamento  che lo stesso organizza e i contatti sono frequenti; numerose  anche le borse studio assegnate e fruite dagli insegnanti che si  sono avvicendati negli anni. Dal canto loro i ragazzi si sottopongo agli esami di certificazione linguistica che vanno a testare livelli di apprendimento mirati agli standard europei''.
All'incontro ha partecipato anche il presidente della regione Valle d'Aosta, Augusto Rollandin. ''Ora si profila questa grande opportunità- si legge nella nota - con nuove chance  interessanti per la Valle d'Aosta, e per i walser in  particolare, in campo economico e culturale, con investimenti e progetti tutti da creare e realizzare in comune con la Germania e proiettati in ottica europea''.
Rollandin è inoltre intervenuto anche nel dibattito sulle riforme e sui principali temi economici d'attualità. Il federalismo risponde a un'esigenza sentita ''per la rimodulazione del riparto regionale, anche se a mio giudizio ha preso avvio in maniera non del tutto corretta'', ha detto Rollandin. In particolare la soluzione di un tavolo ''dedicato alla soluzione delle problematiche legate alle Regioni a statuto speciale, mi sembra ottimale, soprattutto per mettere a disposizione del Governo le nostre competenze, anche perche' finora ci sono stati molti pregiudizi verso queste Regioni''.
Rollandin e' tra l'altro favorevole ai contratti regionalizzati. ''L'idea non e' cosi' strampalata anche se ci sono parametri che vanno tenuti nella dovuta considerazione a livello nazionale. Ma ci sono adattamenti e possibilita' di integrazione che noi stiamo gia' sperimentando: vorremmo farlo ad esempio per la sanita', dove se ci fosse una flessibilita' maggiore potrebbero esserci ulteriori sviluppi. Inoltre se andiamo sul settore turistico, sugli impianti funiviari, c'e' necessita' di alcune variazioni. Non sono contrario''.
Sul Piano casa il presidente valdostano ha ribadito il suo parere favorevole ad una legge di semplificazione della normativa, ''ma nel rispetto delle autonomie delle singole Regioni''. ''Inizialmente il piano casa era un misto di competenze regionali e del governo - ha dichiarato - e tutte le Regioni hanno chiesto che non si andasse avanti con un simile progetto. E' invece corretto portare avanti la semplificazione normativa mentre spetta alle Regioni il compito di pianificare il proprio sviluppo''.
(red/19.05.09)

+T -T
Istat: import-export a marzo

(regioni.it) Nel commercio estero diminuiscono le esportazioni a marzo. Le esportazioni italiane a marzo sono diminuite del 2,9% rispetto a febbraio e del 17,7% su marzo 2008. Lo comunica l'Istat, evidenziando un calo della tendenza negativa rispetto ai primi due mesi dell'anno. Il saldo commerciale a marzo e' risultato positivo per 82 milioni di euro, a fronte del disavanzo di 538 milioni di euro dello stesso mese del 2008. Le esportazioni verso i paesi Ue a marzo, rispetto allo stesso mese del 2008, sono diminuite del 19,6% e le importazioni del 16%.
Le esportazioni dei mezzi di trasporto a marzo, nell'ambito degli scambi complessivi, hanno registrato una flessione del 35,2%, rispetto allo stesso mese dello scorso anno, con una contrazione al loro interno degli autoveicoli pari al -30%. Per quanto riguarda le importazioni di autoveicoli si e' registrato un calo del 19,6%. Per quanto riguarda gli scambi con i Paesi Ue, l'export di  mezzi di trasporto ha segnato una flessione su base annua del 30%, e del 32,5% per gli autoveicoli.
Nel primo trimestre dell'anno le esportazioni complessive, fa inoltre sapere l'Istat, hanno segnato, rispetto allo stesso periodo del 2008, una diminuzione del 22,8% e le importazioni del 22,3%. Rispetto ai tre mesi precedenti i dati destagionalizzati mostrano una flessione dell'11,1% per le esportazioni e dell'11,7% per le importazioni.
L'analisi per settori di attivita' economica evidenzia, a marzo, andamenti tendenziali negativi per le esportazioni in quasi tutti i comparti, ad eccezione di petrolio greggio (+18,2%), articoli farmaceutici, chimico-medicali e botanici (+9,6%), prodotti alimentari, bevande e tabacco (+3,2%) e prodotti dell'agricoltura, silvicoltura e pesca (+2,4%).
Considerando i principali settori, le flessioni maggiori si sono registrate per coke e prodotti petroliferi raffinati (-53,5%), mezzi di trasporto (-35,2%), metalli di base e prodotti in metallo, esclusi macchine e impianti (-24,4%), sostanze e prodotti chimici (-22,5%) e prodotti tessili (-21,8%).
Dal lato delle importazioni, sempre considerando i principali settori, la maggior parte ha registrato flessioni, ad eccezione di articoli farmaceutici, chimico-medicali e botanici (+16,3%) e prodotti delle altre attivita' manifatturiere (+2,9%). I maggiori decrementi si sono registrati invece per petrolio greggio (-52,3%), metalli di base e prodotti in metallo, esclusi macchine e impianti (-42%), sostanze e prodotti chimici (-22,9%) e autoveicoli (-19,6%).

 

 (red/19.05.09)

+T -T
Documenti Conferenza Unificata del 29 aprile 2009

Doc Unificata 29/04/09

(regioni.it) Ecco di documenti approvati dalla Conferenza Unificata del 29 aprile 2009:

Parere sullo schema di decreto di ripartizione del Fondo nazionale per le politiche e i servizi dell’asilo anno 2009. (INTERNO)
Parere ai sensi dell’articolo 9 del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281.
Repertorio Atti n.: 32/CU del 29/04/2009

[Dettaglio]

Parere sullo schema di decreto del Ministro per le pari opportunità del riparto Fondo per le politiche relative ai diritti e alle pari opportunità, di cui all'articolo 19, comma 3, del decreto legge 4 luglio 2006, n. 223, convertito, con modificazioni, dalla legge 4 agosto 2006, n. 248. (PARI OPPORTUNITÀ)
Parere ai sensi dell’articolo 1, comma 1261, della legge 27 dicembre 2006, n. 296, a seguito della Sentenza della Corte Costituzionale 27 febbraio-7 marzo 2008, n.50.
Repertorio Atti n.: 31/CU del 29/04/2009

[Dettaglio]

Intesa sullo schema di decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri recante le modalità di attivazione, di rilascio e di uso della casella di posta elettronica certificata ai cittadini, ai sensi dell’articolo 16 bis, comma 7, del decreto legge 29 novembre 2008, n. 185. (PUBBLICA AMMINISTRAZIONE E INNOVAZIONE)
Intesa ai sensi dell’articolo 16 bis, comma 7, del decreto legge 29 novembre 2008, n. 185.
Repertorio Atti n.: 30/CU del 29/04/2009

[Dettaglio]

 

Approvazione dello schema di convenzione tipo per l’utilizzo da parte delle Aziende Sanitarie Locali, nel cui territorio sono ubicati gli istituti e i servizi penitenziari di riferimento, dei locali adibiti all’esercizio delle funzioni sanitarie ai sensi dell’articolo 4, comma 2, del D.P.C.M. 1° aprile 2008.
Approvazione ai sensi dell’articolo 4, comma 2, del D.P.C.M. 1° aprile 2008.
Repertorio Atti n.: 29/CU del 29/04/2009

[Dettaglio]

 

Parere sullo schema di regolamento del Ministero dell’economia e delle finanze concernente la disciplina delle modalità di accesso alla banca dati del sistema informativo delle operazioni degli enti pubblici (SIOPE). ai sensi dell’articolo 28, comma 5, della legge 27 dicembre 2002, n. 289 (legge finanziaria 2003). (ECONOMIA E FINANZE)
Parere ai sensi dell’articolo 28, comma 5, della legge 27 dicembre 2002, n. 289 (legge finanziaria 2003).
Repertorio Atti n.: 28/CU del 29/04/2009

[Dettaglio]

(red/19.05.09)

+T -T
In Gazzetta Conto riassuntivo del Tesoro

 (regioni.it) E' stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale (GU n. 113 del 18-5-2009 - Suppl. Straordinario) il Conto riassuntivo del Tesoro al 28 febbraio 2009 Situazione del bilancio dello Stato (09A03826)
  MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE

COMUNICATO
                    Conto riassuntivo del Tesoro
                         al 28 febbraio 2009
           Situazione del bilancio dello Stato (09A03826)
CONTO RIASSUNTIVO DEL TESORO AL 28 FEBBRAIO 2009:
 
 Movimento generale di cassa e situazione del Tesoro.........Pag 6
 Incassi e pagamenti di bilancio............................. "   7
 Situazione dei debiti e crediti di tesoreria................ "   9
 Incassi per entrate di bilancio............................. " 12
 Incassi per entrate di bilancio per centri di responsabilità
 e per regioni............................................... " 16
 Pagamenti per spese di bilancio distinti per Ministeri...... " 26
 Pagamenti per spese di bilancio secondo la classificazione
 economica................................................... " 29
 Pagamenti per spese di bilancio secondo la classificazione
 funzionale................................................. "   32
 Pagamenti per spese di bilancio secondo la classificazione
 economica e funzionale...................................... " 35
 Pagamenti per spese di bilancio distinti per qualità
 di titoli di spesa.......................................... " 38
 Pagamenti per spese di bilancio distinti per Ministeri
 e per regioni............................................... " 41
 Altre amministrazioni in conto corrente..................... " 46
 Contabilità speciali........................................ " 57
 Amministrazioni varie....................................... " 64
 Situazione della circolazione delle monete di Stato......... " 65
 Situazione riassuntiva dei debiti pubblici interni
 e situazione dei valori..................................... " 66
SITUAZIONE DEL BILANCIO DELLO STATO........................... " 67
 
                               N O T E
 
   1° Sono iscritti fra i debiti di tesoreria le aperture di credito
e i versamenti speciali di somme a favore di Amministrazioni statali
e i depositi di terzi.
 
   2° Fra i crediti di tesoreria sono evidenziati i pagamenti
effettuati per conto delle amministrazioni autonome i cui conti
correnti   infruttiferi sono pertanto indicati fra i debiti di
tesoreria per il loro saldo effettivo.
 
   3° Il dettaglio delle seguenti voci: "Altre amministrazioni in
conto corrente" (pag. 46), "Contabilita' speciali" (pag. 57) e
"Amministrazioni varie" (pag. 64), e' evidenziato in apposite tabelle
analitiche del Conto.
 
          ----> Vedere tabelle da pag. 6 a pag. 66   <----
 
         ----> Vedere tabelle da pag. 67 a pag. 114   <----
 
 
(red/19.05.09)

+T -T
Conferenza delle Regioni 21 maggio: integrazione ODG

(regioni.it) Integrazione all'ordine del giorno della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome convocata per giovedì 21 maggio 2009 alle ore 10.00  (Via Parigi, 11 – Roma).
L’ordine del giorno è così integrato:

4bis)    COMMISSIONE AFFARI ISTITUZIONALI – Regione Sicilia
Esame della bozza di disegno di legge predisposta dal Ministro Calderoli, recante “disposizioni in materia di organi e funzioni degli enti locali, semplificazione e razionalizzazione dell’ordinamento e carta delle autonomie locali”, trasmessa il 15 maggio 2009 - Punto all’esame della Commissione nella riunione del 20 maggio 2009;
 
4ter) Posizione delle Regioni sul Patto di Stabilità interno in relazione all’art. 7-quater della Legge 33/2009;
 
6bis) Valutazioni della Conferenza sull’uso del nucleare per la produzione di energia, anche in riferimento all’atto camera 1441-ter-B recante “ Disposizioni per lo sviluppo e l’internazionalizzazione delle imprese, nonché in materia di energia”.

(red/19.05.09)

Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top