Header
Header
Header
         

Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

n. 1552 - venerdì 9 aprile 2010

Sommario
- Napolitano: federalismo, responsabilità ed unità nazionale
- Zaia: Napolitano disponibile a nuova stagione di riforme
- Rai: Rossi, a Firenze un TG culturale
- Lombardo: partito del Sud sempre più indispensabile
- Presidente Trento: Lorenzo Dellai, scheda biografica
- Presidente Bolzano: Luis Durnwalder; scheda biografica

+T -T
Zaia: Napolitano disponibile a nuova stagione di riforme

(regioni.it) “Mi impegnerò per dare ai cittadini veneti ciò che, votandomi, hanno chiesto: una Regione moderna, identitaria, capace di creare opportunità per i giovani e guardare con fiducia e ottimismo al proprio futuro. So che si tratta di una grande responsabilità e di una grande sfida che colgo con impegno ed entusiasmo e che affronterò insieme a loro”. E’ stata questa la prima dichiarazione del neoresidente del Vento, Luca Zaia, all’indomani della proclamazione da parte della Corte d’Appello del Tribunale di Venezia che ha ufficializzato, alla fine dell’iter previsto, la sua elezione in Veneto.
“La presenza del presidente Giorgio Napolitano a Verona – ha poi detto Zaia aprendo il 44° Vinitaly nella sua duplice veste di ministro delle politiche agricole e di Presidente della Regione del Veneto è un grande segnale: è la persona giusta al momento giusto per inaugurare la stagione delle riforme, che riguarderà il Veneto e riguarderà l’Italia tutta”. Quello di Zaia è stato un intervento a tutto campo, che ha spaziato dal suo nuovo ruolo di presidente del Veneto, con l’impegno a dare concretamente il via alle riforme che servono ai veneti, alla regione, al suo futuro e al Paese, per toccare i temi strategici del settore primario e il ruolo del vino. “Abbiamo passato il momento in cui si vedeva la luce in fondo al tunnel e siamo a sorgere del sole, con un PIL che è aumentato dell’1 per cento – ha detto – ma proprio per questo c’è molto lavoro da fare”.
"Il presidente Napolitano mi ha riconfermato come il federalismo sia l'unica via per uscire dall'empasse della crisi". Ha poi detto Zaia, al termine di un colloquio con il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano in Prefettura. "Il Presidente si è reso così totalmente disponibile per questa nuova stagione di riforme", ha aggiunto Zaia che ha poi ricordato di aver “ fatto presente la nostra volontà di applicare fin da subito il federalismo fiscale spinto, come anche la nostra preoccupazione che si diano interpretazioni inesatte per cui vi sarebbe un antagonismo fra le autonomie e l'unità nazionale. ''Il Presidente Napolitano mi ha riconfermato - ha aggiunto Zaia - come il federalismo sia l'unica via per uscire dall'impasse della crisi. Il Presidente si e' peraltro dichiarato totalmente disponibile a sostegno delle riforme''. Il presidente della Regione gli ha riconosciuto di aver avuto ''molto coraggio in tante occasioni, sostenendo posizioni anche dure nei confronti del Sud su temi rispetto all'assunzione di responsabilità. Altrettanto dure - ha sottolineato Zaia - sono state talune posizioni assunte da Napolitano verso il Nord, richiamandolo a non essere egoista''.
In veste di ministro delle Politiche Agricole, Luca Zaia, ha poi firmato a Verona un accordo con la Regione Friuli Venezia Giulia, rappresentata dal vicepresidente Luca Ciriani e dall'assessore alle Risorse agricole, naturali e forestali Claudio Violino, presenti i rappresentanti dei produttori del Carso.L'intesa prevede la riqualificazione in termini rurali e la valorizzazione del Costone carsico, il territorio che dall'altipiano del Carso scende fino al mare, storicamente vocato all'agricoltura.
I compiti del Ministro sembra stiano però per terminare visto che "andrà lunedì (12 aprile, ndr) a casa di Silvio Berlusconi" per discutere, dopo la sua elezione a Presidente della Regione Veneto, del passaggio di consegne con Giancarlo Galan al ministero dell'Agricoltura. L’annuncio è arrivato dal leader della Lega Nord, Umberto Bossi, a margine di un comizio a Vigevano. Bossi ha ricordato di aver "promesso" di mantenere un ministro leghista all'Agricoltura, ma ha garantito che la Lega non si dimenticherà degli agricoltori: "Riusciremo ad aiutarli dalle Regioni", ha assicurato.
In Veneto, Giorgio Napolitano, ha ribadito come sia opportuno non sprecare l'occasione per arrivare, entro la fine della legislatura, a riforme il più possibile condivise. Per portare a termine le riforme di cui il Paese ha bisogno serve "una riflessione adeguata senza disperdere le occasioni. Non dobbiamo trovarci di fronte a una legislatura sprecata", ha detto il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, rispondendo, a braccio, al saluto ricevuto dal sindaco di Verona, Flavio Tosi, nell'incontro con i rappresentanti della Giunta e del Consiglio Comunale.Il Capo dello Stato ha osservato che occorre portare a termine la riforma federale considerando che "l'unità nazionale è un valore che deve richiedere come condizione lo sviluppo di tutte le componenti autonomistiche". E ha aggiunto: "l'unità del Paese è un valore che devo tutelare". Facendo riferimento al suo ruolo istituzionale che è quello "di garantire con uno sforzo non facile il massimo equilibrio, impegno e rigore nello svolgimento del mandato", il Presidente ha affermato: "in questo mi conforta la consapevolezza della condivisione di fondo dei valori".
La visita a Verona è stata anche la prima occasione per il Capo dello Stato per partecipare al Vinitaly: “Sono venuto per complimentarmi con voi. Voi create ricchezza e cultura perché il vino è anche cultura'', ha detto Napolitano che ha aggiunto.: “Voi fate onore all'Italia e fate grande l'Italia”. Il ministro delle Politiche agricole e  Presidente del Veneto, Luca Zaia ha offerto al capo dello Stato, Giorgio Napolitano, presso lo stand della Regione, prosecco Docg accompagnato da mozzarella di bufala fatta venire apposta dalla Campania. Zaia gli ha donato anche un bouquet tricolore, con un biglietto di ''stima ed affetto”.
 
Per approfondimenti:
Dal sito del Quirinale:
 
dal sito della Regione Veneto
 
 
dal sito di Vinitaly
 
-                       09/04/2010 - CONSUMI FUORI CASA: PREMIATI VINO DI QUALITA’, BOLLICINE ITALIANE E SPUMANTE
-                       09/04/2010 - OLIO: DA ACCORDO DI SETTORE SPINTA PER EXPORT IOO% QUALITA’ ITALIANA
-                       08/04/2010 - IL VINO ITALIANO E LA CRISI DEL 2009
-                       08/04/2010 -  SAVE THE DATE
-                       08/04/2010 -  INAUGURATO IL 44°  VINITALY. RIPARTE DA VERONA LA RIPRESA DEL SETTORE VINO
-                       08/04/2010 -  INTERVENTO PRESIDENTE VERONAFIERE ETTORE RIELLO INAUGURAZIONE 44^ EDIZIONE DI VINITALY
 
(sm/09.04.10)
Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top