Header
Header
Header
         

Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

n. 1557 - venerdì 16 aprile 2010

Sommario3
- Carta Autonomie: Regioni, Province e Comuni chiedono "confronto stabile" in Parlamento
- Piemonte: la "Giunta Cota"
- Galan Ministro dell'Agricoltura
- Porti: Governo approva Ddl di riforma
- Istat: risale inflazione a marzo
- Sanità e piani di rientro: Fazio, Abruzzo è modello

+T -T
Carta Autonomie: Regioni, Province e Comuni chiedono "confronto stabile" in Parlamento

(regioni.it) Regioni, Comuni e Province ringraziano il Presidente della Commissione Affari Costituzionali della Camera, Donato Bruno, per la convocazione in audizione incentrata sulla cosiddetta ‘carta delle autonomie’, ma declinano l’invito auspicando un maggiore coinvolgimento di ANCI, Upi e Conferenza delle Regioni.

E’ quanto scrivono il Presidente dell’Anci, Sergio Chiamparino, il Presidente dell’Upi, Giuseppe Castiglione e il Presidente della Conferenza delle Regioni, Vasco Errani, in una lettera inviata al Presidente Bruno.

‘’Nell’esprimere condivisione per l’esigenza che la Commissione ha voluto rappresentare con la convocazione di un’audizione – scrivono infatti Chiamparino, Castiglione ed Errani - riteniamo opportuno in questa fase declinare l’invito, nella certezza che Ella vorra’ avviare il confronto secondo modalita’ che siano assolutamente adeguate a consentire la piena rappresentanza degli orientamenti dei livelli di governo direttamente interessati, in attuazione del principio di leale collaborazione.

‘’Considerata l’estrema importanza del provvedimento in esame su cui la Conferenza Unificata non ha espresso parere – ricordano nella lettera - Le evidenziamo che nonostante lo sforzo unitario di Regioni, Province e Comuni nella definizione di una piattaforma condivisa di modifiche ed integrazioni, come da espressa richiesta del Governo, tali modifiche hanno trovato un accoglimento parziale ed insoddisfacente’’.

‘’Riteniamo pertanto necessario – aggiungono - che il confronto in Parlamento e nell’ambito della Commissione da Lei presieduta avvenga secondo un metodo che consenta di approfondire tutte le rilevanti questioni poste dal disegno di legge che dara’ attuazione ad una parte assai significativa della nostra Costituzione’’.

‘’In particolare – concludono Chiamparino, Castiglione ed Errani - Le chiediamo di prevedere un confronto, stabile e costante, nelle forme di una sede permanente nell’ambito della Commissione da Lei presieduta con le rappresentanze di Regioni, Comuni e Province presenti nella Conferenza Unificata e il Governo, in modo da giungere ad un’impostazione normativa dell’assetto istituzionale ed amministrativo delle Autonomie territoriali che abbia condivisione nelle componenti dell’ordinamento della Repubblica’’.

 

(red/16.04.10)

+T -T
Piemonte: la "Giunta Cota"

(regioni.it) Il Presidente della Regione Piemonte, Roberto Cota, ha reso nota ufficialmente la composizione della Giunta regionale. “Sono contento e soddisfatto - ha dichiarato Cota - perché la Giunta annovera persone di grande competenza e professionalità. Mantengo l’impegno sul ringiovanimento della squadra degli assessori, un dato che va nella direzione di un rinnovamento delle classe politica, come promesso in campagna elettorale. Mantengo infine il secondo impegno, che è quello di una riduzione del numero degli assessori, per un miglioramento dell’efficienza e della funzionalità del Governo regionale, oltre che per la riduzione dei costi della politica. Ringrazio il Pdl per la disponibilità dimostrata nel mantenere questi miei impegni presi con gli elettori”.
Questa la composizione della nuova Giunta piemontese.
1.    Presidente: Roberto Cota (Lega Nord): Coordinamento ed indirizzo delle politiche del Governo regionale. Rapporti con l’Università, Conferenza Stato-Regioni, Rapporti con l’Unione Europea, Federalismo, Semplificazione, A.R.E.S.S., Edilizia sanitaria, Internazionalizzazione del Piemonte, Grandi Eventi
2.    Roberto Rosso (Pdl): vicepresidente, Lavoro e Formazione
3.    Barbara Bonino (Pdl): Trasporti, Infrastrutture, Mobilità e logistica
4.    William Casoni (Pdl): Commercio e fiere, Parchi e aree protette
5.    Ugo Cavallera (Pdl): Urbanistica e programmazione territoriale, Opere pubbliche, Legale
6.    Alberto Cirio (Pdl): Istruzione, Sport e Turismo
7.    Michele Coppola (Pdl): Cultura, Patrimonio linguistico, Politiche giovanili
8.    Caterina Ferrero (Pdl): Tutela della salute e Sanità, Assistenza.
9.    Massimo Giordano (Lega Nord): Sviluppo economico, Industria, Piccola e media impresa, Ricerca, Innovazione, Artigianato, Energia, Telecomunicazioni e e-government
10.Elena Maccanti (Lega Nord): Rapporti con il Consiglio regionale, Struttura speciale per il controllo di gestione, Polizia locale, Enti locali, Promozione della sicurezza, Partecipate, Affari generali
11.Giovanna Quaglia (Lega Nord): Bilancio, Programmazione, Personale, Patrimonio, Pari opportunità
12.Roberto Ravello (Pdl): Ambiente, Risorse idriche, Economia montana, Difesa del suolo, Attività estrattive, Protezione civile
13.Claudio Sacchetto (Lega Nord): Agricoltura e foreste, Caccia e pesca
 
(red/16.04.10)

+T -T
Galan Ministro dell'Agricoltura

(regioni.it) Giancarlo Galan è il nuovo ministro dell'Agricoltura. L'ex presidente della Regione Veneto ha giurato al Quirinale davanti al Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, alla presenza del Presidente del consiglio, Silvio Berlusconi.Galan quindi subentra a Luca Zaia, che è stato eletto e proclamato presidente della Regione Veneto.
Galan, dopo aver giurato, ha raggiunto il Ministero di Via XX Settembre dove è stato accolto da una delegazione guidata dal Ministro uscente, Luca Zaia.  Al  Ministro Galan sono stati resi gli onori militari dal Corpo Forestale dello Stato. La delegazione ha raggiunto lo studio del Ministro dove si è svolta una breve cerimonia per il passaggio delle consegne, conclusa la quale Galan ha raggiunto Palazzo Chigi per il suo primo Consiglio dei Ministri.
 
(red/16.04.10)

+T -T
Porti: Governo approva Ddl di riforma

Matteoli: la Conferenza Stato-Regioni lo esamini rapidamente

(regioni.it) ''Il Consiglio dei ministri ha approvato il disegno di legge che riforma l'ordinamento dei porti italiani''. Lo annuncia il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Altero Matteoli, al termine del Consiglio dei ministri.   ''Auspico - conclude Matteoli - che la Conferenza Stato-Regioni lo esamini rapidamente e che il Parlamento lo discuta altrettanto celermente''.
''Si tratta di una riforma a cui abbiamo lavorato in collaborazione e con il supporto del Parlamento, che punta a modernizzare l'attivita', il ruolo e l'efficienza dei porti'', nel contempo Matteoli precisa che ''sono cinque i pilastri del ddl. La ridefinizione del ruolo delle Autorita' portuali e del processo della loro governance e la previsione di funzioni tipicamente manageriali dei loro presidenti. Grande attenzione viene riservata al rapporto tra porto e territorio, tra porto e reti di accesso e quindi alle problematiche legate all'ultimo miglio. Attenzione anche rispetto ai provvedimenti di semplificazione e razionalizzazione dei procedimenti di approvazione dei piani regolatori generali dei porti, per il rilascio delle concessioni ai privati e di sdemanializzazione e per facilitare il dragaggio dei fondali. Il disegno di legge prevede, inoltre, norme per stabilizzare il lavoro portuale e un riferimento certo, attraverso un Fondo per le infrastrutture gia' in vigore, per il rilancio degli investimenti nel comparto''.
Nel ddl e' stata inserita una norma, concordata con il ministro del Turismo Michela Brambilla, che favorisce la realizzazione di nuovi pontili per la nautica da diporto, che consentira' l'aumento del numero dei posti barca, a beneficio delle attivita' turistiche connesse.
 
 
 
(red/15.04.10)

+T -T
Istat: risale inflazione a marzo

(regioni.it) L’Istat conferma la risalita dell’inflazione e quindi le stime preliminari.   
L'inflazione a marzo e' salita a +1,4%, dall'1,2% di febbraio, il valore piu' alto da febbraio 2009, quando si attesto' all' 1,6%.
Su base mensile i prezzi al consumo sono cresciuti dello 0,3%. I prezzi dei prodotti acquistati con maggiore frequenza a marzo saliti del 2,2% rispetto a marzo 2009 e 0,3% su base mensile.
Nel mese di marzo gli aumenti congiunturali più significativi sono stati rilevati per i capitoli Trasporti (più 1,1 per cento), Abitazione, acqua, elettricità ecombustibili (più 0,4 per cento) e Servizi ricettivi e di ristorazione (più 0,3 per cento); variazioni congiunturali negative si sono verificate nei capitoli Servizi sanitari e spese perla salute (meno 0,3 per cento) e Comunicazioni (meno 0,1 per cento).
Gli incrementi tendenziali più elevati si sono registrati nei capitoli Trasporti (più 5,1 per cento), Altri beni e servizi (più 2,9 per cento) e Istruzione (più 2,5 per cento); variazioni nulle si sono registrate nei capitoli Prodotti alimentari ebevande analcoliche e Servizi sanitari e spese per la salute; variazioni tendenziali negative si sono verificate nei capitoli Abitazione, acqua, elettricità ecombustibili (meno 0,9 per cento) e Comunicazioni (meno 0,3 per cento).
 
    
 (red/16.03.10)

+T -T
Sanità e piani di rientro: Fazio, Abruzzo è modello

(regioni.it) Il modello utilizzato dall'Abruzzo nel Piano di rientro ''sarà di esempio per le altre Regioni''. Lo ha detto il Ministro della Sanità, Ferruccio Fazio, in visita il 16 aprile all'ospedale dell'Aquila per fare il punto sul Piano di rientro sul deficit sanitario concordato dalla Regione Abruzzo con il Governo.
“Dico sempre a tutti, quando sono in giro per l'Italia – ha continuato il ministro - che ci sono due regioni, l'Abruzzo e la Sicilia, che con il piano di rientro ce la stanno facendo. Sono tuttora convinto di questo concetto e sono venuto qui per ribadirlo e sottolineare che siamo dietro al presidente Chiodi perché, nell'ambito di una governance regionale della sanità, la stessa non e' più regionale, ma del governo e nel caso delle Regioni commissariate, il presidente Chiodi è il nostro commissario di governo e quello che fa è quanto il governo gli ha chiesto di fare”.
 
(red/16.04.10)
Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top