Header
Header
Header
         

Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

n. 1558 - lunedì 19 aprile 2010

Sommario
- Federalismo demaniale: Conferenza Regioni il 22 aprile
- Bolzano stanzia primi aiuti immediati a vittime disastro ferroviario
- Calabria: la "Giunta Scopelliti"
- Campania: Caldoro annuncia manovra di rientro
- Marche: la "Giunta Spacca"in attesa di deleghe
- Valle d'Aosta: ok a Ddl sul personale e a piano per ufficio Bruxelles

+T -T
Bolzano stanzia primi aiuti immediati a vittime disastro ferroviario

Presso Ospedali di Bolzano e Merano potrà essere somministrata la pillola abortiva o RU 486

(regioni.it) La Giunta della provincia autonoma di Bolzano ha stanziato un pacchetto di aiuti immediati ai familiari delle vittime del disastro ferroviario costato la vita a nove persone e nel quale decine di passeggeri sono rimasti feriti.
Il presidente Luis Durnwalder ha spiegato che ''la vita umana e' un valore incalcolabile, ma la Provincia autonoma intende in questo modo mostrare la solidarieta' a chi e' rimasto colpito, alle famiglie rimaste prive di reddito, a chi, ad esempio, ha fatto un mutuo ed ora si trova in difficolta' per pagarne le rate''.
La Provincia autonoma, dunque, ha disposto l'immediata elargizione di 100 mila euro alla Caritas perche' l'ente benefico abbia modo di occuparsi dei casi piu' urgenti. Entro la settimana, poi, le situazioni saranno verificate ad una ad una e saranno approntati i necessari stanziamenti.
Inoltre la Giunta ha assunto decisioni anche in merito alla pillola abortiva. Infatti dopo una lunga discussione e dopo aver sentito l’Ufficio legale ed i primari degli Ospedali di Bolzano e di Merano (gli unici dove vengono eseguiti interventi abortivi in Alto Adige) la Giunta provinciale ha deciso di attenersi alle disposizioni nazionali che si rifanno al parere del Consiglio superiore della Sanità. Pertanto, da subito, presso gli Ospedali di Bolzano e di Merano potrà essere somministrata la pillola abortiva o RU 486. La donna che intenda abortire assumendo tale pillola dovrà recarsi in uno dei due ospedali e consultare uno dei medici preposti; dopo il colloquio dovranno trascorrere sette giorni di tempo utili per eventuali ripensamenti, quindi previo ricovero ospedaliero ordinario sarà possibile la somministrazione della pillola. La donna potrà essere dimessa solo una volta che il personale medico abbia verificato, come previsto dalla normativa, "la completa espulsione del prodotto somministrato."
 (red/19.03.10)
Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top