Header
Header
Header
         

Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

n. 1560 - mercoledì 21 aprile 2010

Sommario
- Convocata Conferenza Regioni per il 22 aprile
- Carta delle Autonomie: tempi più lunghi
- Cappellacci a Calabrò: telecomando "aperto" anche a TV locali
- Sanità: Indagine Censis e studio Sant'Anna di Pisa
- Veneto: la "Giunta Zaia" si insedia
- Edilizia scolastica: Vendola, no ad impostazioni punitive

+T -T
Sanità: Indagine Censis e studio Sant'Anna di Pisa

Fazio. 34 indicatori per un'operazione trasparenza sul servizio sanitario

(regioni.it) La sanità funziona: la maggioranza degli italiani la giudica positivamente.  Il Censis ha infatti realizzato un’indagine, su commissione del Ministero della Salute, sul gradimento dei servizi sanitari, vagliando aspettative, opinioni e valutazioni dei cittadini. 
Il giudizio è sostanzialmente buono. La maggioranza degli italiani ha infatti una relazione positiva con i servizi sanitari, che rispondono così alle aspettative e alle esigenze assistenziali dei cittadini. 
Il medico di medicina generale continua a rappresentare un elemento fondamentale del sistema sanitario Il 90% dà un giudizio positivo sui pediatri di libera scelta. E le cure ospedaliere in regime di ricovero confermano nella sostanza quanto rilevato in termini di opinioni e aspettative. I pazienti intervistati indicano in larghissima maggioranza di essere sostanzialmente soddisfatti per la qualità dei servizi ricevuti, ma si rileva un problema con differenziazioni territoriali sull'accesso ai servizi. Sono comunque in media  circa 9 su 10 i pazienti che si dichiarano molto o abbastanza soddisfatti della qualità degli interventi medici, della chiarezza delle informazioni ricevute e della disponibilità e gentilezza del personale, sottolineando anche la qualità delle strutture e dell’accoglienza.

Dossier ''Aspettative e opinioni degli italiani sulla sanità''

 

 

 

Il 21 aprile il ministro della salute, Ferruccio Fazio, e il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Paolo Bonaiuti, hanno presentato nella sala stampa di Palazzo Chigi, lo studio elaborato dalla Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa sui sistemi di valutazione delle performances dei servizi sanitari regionali. In particolare sono stati illustrati un primo gruppo di indicatori per misurare l’appropriatezza, l’efficienza e la qualità dei servizi sanitari elaborati a livello regionale e di singolo soggetto erogatore.  La qualità del servizio sanitario è "complessivamente buona, ma ci sono forti disomogeneità e ampi margini di miglioramento". Così il ministro della Salute, Ferruccio Fazio, sintetizza il quadro che emerge dal sistema per la valutazione dell'efficienza e appropriatezza dei servizi sanitari, elaborato in collaborazione con la scuola superiore Sant'Anna. Il sottosegretario Paolo Bonaiuti parla di "operazione di trasparenza e concretezza: il ministero ha passato a raggi X le Asl" e ora i risultati sono sul web, all'indirizzo del ministero (www.salute.gov.it ).  Fazio sottolinea che, anche dai 34 indicatori di valutazione e osservazione, emerge come "la buona sanita' costa meno della cattiva sanità. Da oggi in rete chiunque puo' vedere, Asl per Asl, azienda ospedaliera per azienda ospedaliera, quanti parti cesarei vengono fatti o in quanto tempo vengono operate le fratture di femore. Per la prima volta - rivendica il ministro- nel nostro paese quello che si fa ogni Asl e ogni regione sarà disponibile, come e' stato anche chiesto anche dall'opposizione". 
Il Ministro Fazio ha affidato nell’ambito del progetto SIVEAS (Sistema nazionale di Verifica e controllo sull'Assistenza Sanitaria), al Laboratorio Management e Sanità della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa l’elaborazione, in via sperimentale, di un primo gruppo di indicatori per misurare l’appropriatezza, l’efficienza e la qualità dei servizi sanitari erogati, elaborati a livello regionale, Asl per Asl, Azienda ospedaliera per Azienda ospedaliera.  I 34 indicatori sono utili per comprendere le criticità e gli aspetti positivi dei principali aspetti della sanità. Un primo strumento che andrà a comporre un complessivo sistema di valutazione delle performance dei sistemi sanitari regionali attualmente allo studio dell’Agenas (Agenzia Nazionale per i Servizi sanitari regionali). Per questa prima valutazione sono stati analizzati alcuni aspetti considerati più significativi del sistema sanitario quali il governo della domanda, l’efficienza, l’appropriatezza delle prestazioni mediche e chirurgiche, la qualità clinica, l’efficacia assistenziale delle patologie croniche, l’efficienza prescrittiva farmaceutica, l’efficacia dell’assistenza collettiva e di prevenzione. 
Nei documenti sono riportati i risultati anche con il metodo del bersaglio, dove al centro si posizionano le migliori performance, mentre più lontano dal centro si rappresentano i risultati di maggiore criticità. Si tratta di una fotografia sintetica dei punti di forza e di debolezza di ciascun sistema sanitario regionale che permette di entrare poi nel dettaglio di ciascun indicatore calcolato per gli anni 2007 e 2008 per Asl o per soggetto erogatore in base alla tipologia di misura. 
-              Guida alla lettura degli indicatori
On line anche la rappresentazione delle performance con il metodo dei bersagli regionali. Fai click sulla regione o provincia autonoma per accedere ai documenti (pdf) dettagliati:

1.            Valle d’Aosta: http://www.salute.gov.it/imgs/C_17_pubblicazioni_1239_ulterioriallegati_ulterioreallegato_1_alleg.pdf 
2.            Piemonte: http://www.salute.gov.it/imgs/C_17_pubblicazioni_1239_ulterioriallegati_ulterioreallegato_13_alleg.pdf.           
3Lombardia: http://www.salute.gov.it/imgs/C_17_pubblicazioni_1239_ulterioriallegati_ulterioreallegato_10_alleg.pdf 
4.            Veneto: http://www.salute.gov.it/imgs/C_17_pubblicazioni_1239_ulterioriallegati_ulterioreallegato_20_alleg.pdf 
5.            Friuli Venezia Giulia: http://www.salute.gov.it/imgs/C_17_pubblicazioni_1239_ulterioriallegati_ulterioreallegato_7_alleg.pdf 
6.            Bolzano: http://www.salute.gov.it/imgs/C_17_pubblicazioni_1239_ulterioriallegati_ulterioreallegato_3_alleg.pdf 
7.            Trento: http://www.salute.gov.it/imgs/C_17_pubblicazioni_1239_ulterioriallegati_ulterioreallegato_18_alleg.pdf 
8.            Liguria: http://www.salute.gov.it/imgs/C_17_pubblicazioni_1239_ulterioriallegati_ulterioreallegato_9_alleg.pdf 
9.            Emilia-Romagna: http://www.salute.gov.it/imgs/C_17_pubblicazioni_1239_ulterioriallegati_ulterioreallegato_6_alleg.pdf 
10.         Toscana: http://www.salute.gov.it/imgs/C_17_pubblicazioni_1239_ulterioriallegati_ulterioreallegato_17_alleg.pdf 
11.         Marche:http://www.salute.gov.it/imgs/C_17_pubblicazioni_1239_ulterioriallegati_ulterioreallegato_11_alleg.pdf
12.         Umbria: http://www.salute.gov.it/imgs/C_17_pubblicazioni_1239_ulterioriallegati_ulterioreallegato_19_alleg.pdf 
13.         Lazio: http://www.salute.gov.it/imgs/C_17_pubblicazioni_1239_ulterioriallegati_ulterioreallegato_8_alleg.pdf 
14.         Molise: http://www.salute.gov.it/imgs/C_17_pubblicazioni_1239_ulterioriallegati_ulterioreallegato_12_alleg.pdf 
15.         Abruzzo: http://www.salute.gov.it/imgs/C_17_pubblicazioni_1239_ulterioriallegati_ulterioreallegato_0_alleg.pdf 
16.         Campania: http://www.salute.gov.it/imgs/C_17_pubblicazioni_1239_ulterioriallegati_ulterioreallegato_5_alleg.pdf 
17.         Puglia: http://www.salute.gov.it/imgs/C_17_pubblicazioni_1239_ulterioriallegati_ulterioreallegato_14_alleg.pdf 
18.         Basilicata: http://www.salute.gov.it/imgs/C_17_pubblicazioni_1239_ulterioriallegati_ulterioreallegato_2_alleg.pdf 
19.         Calabria: http://www.salute.gov.it/imgs/C_17_pubblicazioni_1239_ulterioriallegati_ulterioreallegato_4_alleg.pdf 
20.         Sicilia: http://www.salute.gov.it/imgs/C_17_pubblicazioni_1239_ulterioriallegati_ulterioreallegato_16_alleg.pdf 
21.         Sardegna: http://www.salute.gov.it/imgs/C_17_pubblicazioni_1239_ulterioriallegati_ulterioreallegato_15_alleg.pdf

Argomenti correlati:
-              Area tematica SiVeAS
Link

-              Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa

(gs/21.04.10)

Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top