Header
Header
Header
         

Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

n. 1566 - giovedì 29 aprile 2010

Sommario
- Federalismo demaniale: si discute sull'impianto del decreto
- Demanio idrico e marittimo: Colozzi, evitare frammentazione
- Turismo: Regioni sollecitano istituzione Comitato permanente
- ISPRA: Rapporti su rifiuti e qualità ambiente
- Istat: dati su retribuzioni
- Errani su presidenza Conferenza

+T -T
Demanio idrico e marittimo: Colozzi, evitare frammentazione

La posizione delle Regioni illustrata in un'audizione alla Camera

(regioni.it) Il processo di trasferimento dei beni demaniali agli Enti territoriali dovra' comportare una revisione del Patto di stabilità e il varo di un sistema oculato di compensazioni economiche. Sarebbe utile inoltre non frammentare i trasferimenti dei beni idrici e marittimi. Questa in sintesi la posizione della Conferenza delle Regioni espressa nel corso di una audizione in commissione Bilancio di Camera e Senato relativo al federalismo demaniale.
“Visto che l'Ente destinatario sarà tenuto anche a valorizzare funzionalmente il bene - ha spiegato nel corso dell'audizione Romano Colozzi, coordinatore della commissione Affari Finanziari della Conferenza delle Regioni - è opportuno proporre al legislatore la richiesta di un'esenzione dal Patto di stabilità delle spese necessarie alla riorganizzazione delle proprietà demaniali''. Il trasferimento agli Enti locali, ha osservato ancora Colozzi, comporta anche un impatto finanziario che dovrà essere risolto con compensazioni che il governo dovrà fare al netto delle spese di manutenzione e rimessa in opera di cui molti beni necessitano''.
Da ultimo il rappresentante della Conferenza delle Regioni ha esortato a non frammentare i beni del demanio idrico e marittimo, perché ciò creerebbe le premesse ''per l'attribuzione degli stessi ad un livello di governo sub-regionale, prospettiva che appare del tutto sconsigliabile e controproducente per queste due tipologie di beni''.  Anche l'assessore al bilancio del Veneto, Roberto Ciambetti, che ha partecipato all'audizione, a margine della quale, ha dichiarato che “il percorso che prevede il trasferimento di gran parte dei beni del demanio a Regioni ed Enti Locali appare ormai tracciato in modo chiaro. Rimangono da definire alcuni aspetti del decreto sui quali il Presidente della Conferenza, Errani, si e' gia' confrontato con il Ministro Calderoli. Quest'ultimo si e' preso qualche giorno di tempo per esaminare le proposte avanzate dalle Regioni''.  ''La partita sul demanio - conclude l'assessore - non è solo importante perché finalmente sblocca una situazione di immobilismo istituzionale attraverso il federalismo, ma rappresenta per il Veneto, i suoi Comuni e Province, anche una prospettiva interessante sul piano finanziario. Insomma, finalmente, in questo Paese qualcosa sta cambiando ed e' un cambiamento nella giusta direzione''.

 

 

 

 


(red/29.04.10)
Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top