Header
Header
Header
         

Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

n. 1611 - lunedì 5 luglio 2010

Sommario
- Errani a Berlusconi: cambiare la manovra è una necessità
- Regioni in attesa del confronto con Berlusconi
- Conferenza delle Regioni l'8 Luglio
- Fondi UE: De Filippo, mancata spesa è responsabilità del Governo
- Manovra: Iorio replica a Boni
- Consigli regionali: Boni nuovo coordinatore

+T -T
Regioni in attesa del confronto con Berlusconi

(regioni.it) “La nostra e' una proposta di collaborazione istituzionale. Siamo sempre stati aperti al dialogo, e a questo punto chiediamo l'intevento diretto del presidente Berlusconi, visto che con il ministero del Tesoro non è stato possibile avere un dialogo positivo". Lo ha dichiarato il presidente della Regione Lombardia, Roberto Formigoni, in un'intervista alla Rai.
“Il nostro fronte - ha sottolineato Formigoni - e' unito: Regioni, Comuni, Province; ma sono con noi anche gli imprenditori, gli artigiani, i sindacati. Chiediamo una manovra diversa che mantenga invariati i totali, ma ripartisca in maniera piu' equa i sacrifici. Sono sicuro che con il presidente del Consiglio questo dialogo sara' possibile svolgerlo. Non è accettabile che il ministero del Tesoro faccia muro contro muro nei confronti di tutta Italia (perché a questo punto e' chiaro che tutta Italia accetta sì di partecipare alla manovra, ma chiede che essa sia equa e proporzionata)”.
“Attendiamo dunque - ha concluso Formigoni - che ci sia l'incontro con il presidente del Consiglio, convocato direttamente da Berlusconi per i prossimi giorni. Questi sono giorni decisivi: al Senato la manovra approda tra domani e dopodomani; entro mercoledi' sono convinto che Berlusconi ci chiamerà, ci ascolterà e sarà possibile avviare un'altra fase del dialogo”.
Anche il presidente Zaia mostra ottimismo: “Sono certo che il presidente Berlusconi sarà capace di ricomporre questo difficile mosaico, accogliendo le legittime richieste delle Regioni, specialmente quelle virtuose'': rileva il presidente della Regione Veneto, intervenendo nel dibattito sulla manovra economica. “E' necessario - ha aggiunto Zaia - ripartire i sacrifici in maniera giusta ed equa, sollecitando un'assunzione di responsabilità da parte di quei territori che hanno fatto poco e premiando i comportamenti di coloro che hanno sempre gestito la cosa pubblica mantenendo i conti in ordine, con rigore e nell'esclusivo interesse dei cittadini. Spero incontreremo il Presidente del Consiglio gia' nei prossimi giorni”.
Sul concetto di “virtù” istituzionale si è soffermato anche il presidente della campania. Dalla manovra del governo, su richiesta della Campania, e' stato ''tolto il principio dei cosiddetti 'enti virtuosi' e di inserire quello di comportamenti virtuosi”, ha detto Stefano Caldoro, parlando con i giornalisti al termine dell'incontro con le parti sociali alle quali e' stato illustrato lo ''stato dei conti'' della Campania.
“Tra le due cose c'e' una bella differenza - prosegue Caldoro - Quello che deve essere considerato non e' lo ''storico'' ma quello che va migliorato e' la performance: ovvero vedere come cambio in meglio, vedendo però da dove parto. E' un sistema meritocratico e competitivo a differenza da quello dell'ente virtuoso che rappresenta solo una rendita, che non produce miglioramenti”.”In alcuni casi noi potremmo diventare piu' virtuosi delle regioni del nord - ha aggiunto Caldoro - E lo inizieremo ad essere su alcuni segmenti dei servizi sanitari, dove possiamo essere piu' efficienti e con costi minori”. A tal proposito Caldoro ha annunciato che presto sarà dato uno studio specifico.
Più prudente il Presidente delle Marche“Siamo in attesa di un incontro con il presidente del Consiglio Berlusconi, l'unica possibilita' che resta per correggere questa manovra. Da parte delle Regioni c'e' grande delusione perche' in tutti gli incontri svolti finora non e' stata compresa la gravita' della manovra, che avra' ripercussioni pesantissime su cittadini, famiglie e imprese'',ha detto Gian Mario Spacca, che oggi ha incontrato i parlamentari marchigiani per discutere possibili iniziative congiunte.
“Se avremo un altro incontro, e sono certa che lo avremo, allora si dovrà essere tutti quanti insieme: il Governo deve ascoltare assieme a noi anche le Province e i Comuni visto che la scorsa settimana abbiamo sottoscritto un documento unitario''. Lo ha detto la presidente della Regione Lazio, Renata Polverini, a margine dell'inaugurazione di una nuova struttura all'ospedale Bambino Gesu' di Roma. “Credo - ha aggiunto - che ci siano spazi per contribuire alla manovra, ma dobbiamo evitare che ci sia una eccessiva penalizzazione dei servizi, che significa penalizzare i
cittadini''. A chi le faceva notare che il ministro Tremonti sembra fermo sulle sue posizioni, Polverini ha risposto: ''Lui deve fare una manovra che risponda in termini di saldi a cio' che ci chiede l'Europa. Credo che un po' di buon senso possa ricondurre ad una discussione serena all'interno dei saldi ma evitando che siano le Regioni a pagare di più”.
 
(05.07.10)
Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top