Header
Header
Header
         

Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

n. 1616 - lunedì 12 luglio 2010

Sommario
- Errani: si ascoltino le nostre buone ragioni
- Manovra: continua lavoro per accordo con Governo
- Formigoni: la partita sulla manovra è ancora aperta
- Manovra: Zaia, Spacca, Marini, Burlando
- Chiodi: bene utilizzo Fas in Abruzzo
- Piemonte ed Emilia-Romagna festeggiano 40° Consiglio

+T -T
Formigoni: la partita sulla manovra è ancora aperta

(regioni.i) La partita fra il governo e le  Regioni sulla manovra è ancora aperta. Nonostante i tempi ristretti le Regioni non rinunciano a trattare con il governo e chiedono un interventodi modifica "anche in queste ore”.
A ribadirlo e' il  presidente della Regione Lombardia, Roberto Formigoni, che alla domanda dei giornalisti se sia da ritenersi chiusa la partita sulla manovra ha risposto: "No, no, noi continuiamo a tenerla aperta".
Infine Formigoni in un’intervista a “la Stampa” ribadisce che i sacrifici della manovra siano ripartiti equamente: “le Regioni, nel loro insieme, sopportano ben più del 50% di tutto l'onere. E lo Stato? Vogliamo parlarne?”. 
Si può trattare fino all'ultimo giorno: “In ogni caso io ritengo sia importante istituire, come ho proposto a Berlusconi venerdì scorso, una Commissione paritetica Regioni-Stato per vedere dove e come tagliare. Il Presidente ha accolto la proposta. E Tremonti non ha detto di no”. E su Bossi che ha sostenuto la possibilità di ridurre di un miliardo l'ammontare dei tagli: “Cambierebbe tutto. Bossi ha detto di averci fatto questa proposta e di aver avuto un rifiuto. Non è così. Anzi, mi faccia fare un appello: "Amico Bossi, nessuno ci ha fatto questa proposta. Fatecela e vedrete che vi diremo di sì”.

''Io tengo aperto il filo del dialogo'': cosi' Formigoni, ai microfoni del Tgr, parlando dell'incontro avuto oggi con Silvio Berlusconi al Milano Med Forum. ''Abbiamo parlato insieme - ha spiegato Formigoni - e ho fatto presente alcune possibilita' di soluzione del problema, e Berlusconi si e' impegnato ad esaminare nel dettaglio le ipotesi''.
Formigoni e' tornato a ribadire la correttezza della posizione delle Regioni. ''Non e' ammissibile – ha osservato - che la Regione Lombardia, che e' la piu' virtuosa di tutte, debba subire i tagli piu' grandi''. Il suo augurio e' che il terreno del dialogo sia ''aperto''. ''Finche' c'e' tempo  cerchero' di lavorare e fare proposte. La nostra posizione e' ragionevole e deve essere approvata''.
Formigoni in un’intervista a “la Stampa” ribadisce che i sacrifici demlla manovra siano ripartiti equamente: “le Regioni, nel loro insieme, sopportano ben più del 50% di tutto l'onere. E lo Stato? Vogliamo parlarne?”. 

 

lunedì 12 luglio 2010 La Stampa - Formigoni: "Si, sono nervoso. I pendolari resteranno a piedi" lunedì 12 luglio 2010 il Giornale - Formigoni: "I leghisti sbagliano: si all'alleanza con l'Udc"
 

(red/12.07.10)

 

Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top