Header
Header
Header
         

Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

n. 1619 - giovedì 15 luglio 2010

Sommario
- Regioni unite: manovra insostenibile
- Errani: unità Regioni valore per il Paese
- Manovra: Regioni, nessun cambiamento di rotta
- Presidenti su manovra e documento Regioni
- Fondi UE: De Filippo, Fitto smentisce Tremonti
- Il taglio alle Regioni va calcolato su 36 mld e non su 171

+T -T
Errani: unità Regioni valore per il Paese

Intervista a Repubblica TV

(regioni.it) “Consideriamo questa manovra insostenibile e continuiamo quindi nell’impegno per cambiarla”. Vasco Errani, presidente della Conferenza delle Regioni, sintetizza così la posizione delle Regioni del 15 luglio, nel segno della continuità e quindi della conferma delle posizioni assunte: “abbiamo fatto una sintesi importante”.
L’obiettivo è sempre quello di cambiare la manovra perché “è insostenibile”, e fino al primo gennaio 2010 c’è la possibilità di lavorare insieme al Governo per modificarne i pesi a carico delle Regioni. ''Da qui a quando arriveranno le conseguenze di questa manovra ci sara' tempo di lavorare; noi non rinunciamo a cercare di cambiarla''.
C’è inoltre la richiesta al Governo di istituire un tavolo per accelerare sul federalismo fiscale e sul riequilibrare la ricaduta dei tagli. Accantonata la remissione delle deleghe si conferma anche la considerazione che a queste comunque debbano corrispondere le risorse necessarie per gestirle, così come prevede l’articolo 119 della Costituzione.
In un’intervista a “Repubblica TV” Errani ribadisce che se le risorse a monte sono state prosciugate – da 4900 milioni sono stati tagliati 4310 – dalla manovra, si chiede “che c'è da dividere tra le Regioni? "Nella Conferenza delle Regioni – sottolinea Errani – “Il fatto che le Regioni riescano ad assumere posizioni unitarie”, che trovino sempre una strada istituzionale da percorrere, “credo – afferma Errani – che questo per il Paese sia un valore”.
All'unanimità la Conferenza delle Regioni nel documento si dicono ''fiduciosi che il percorso delineato di confronto con il governo abbia un esito pienamente positivo''. Si confermano tutte le posizioni contenute nei documenti assunti in queste settimane sulla manovra che "considera insostenibile per le ricadute sui bilanci regionali''.
E si ribadisce che ''alle deleghe trasferite debbano corrispondere le relative risorse''. Le Regioni chiedono al Governo ''di aprire immediatamente un tavolo per accelerare la piena attivazione del federalismo fiscale e costruire un percorso condiviso per riequilibrare la ricaduta dei tagli sotto il profilo quantitativo e qualitativo'' previsti dalla manovra.
 ''Abbiamo trovato una sintesi – sottolinea Errani -: nessuno di noi vuole politicamente riconsegnare le deleghe. L'unita' della Conferenza in un momento cosi' difficile e' un valore per le istituzioni di questo Paese. Siamo soddisfatti del risultato ottenuto oggi''. Errani spiega che ''Continua il nostro impegno per ottenere una risposta positiva alle nostre ragioni. Chiediamo di cambiare questa manovra iniqua e insostenibile, vogliamo la piena applicazione del federalismo fiscale e la piena corrispondenza tra le deleghe trasferite e le risorse. Non rinunciamo in alcun modo al confronto col governo, noi vogliamo la leale collaborazione''.
 
 
 
(red/15.07.10)
Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top