Header
Header
Header
         

Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

n. 1660 - giovedì 7 ottobre 2010

Sommario
- Errani: chiarire incrocio manovra-federalismo fiscale
- Federalismo: Regioni, i commenti dei Presidenti
- Federalismo fiscale: Tremonti, Fitto, Calderoli, Fazio
- Fondi UE: preoccupazione da alcune Regioni europee
- Decreto federalismo regionale e costi standard : ok da CdM
- Federalismo: Errani, bruciare i tempi rischia di fare danni

+T -T
Errani: chiarire incrocio manovra-federalismo fiscale

(regioni.it) “La prima questione è di metodo”. Lo dichiara il presidente della Conferenza delle Regioni, Vasco Errani, nel corso della conferenza stampa della Conferenza delle Regioni del 7 ottobre, criticando il Governo rispetto al metodo sbagliato di unificazione dei due decreti sul federalismo fiscale.
Errani spiega: “Non condividiamo ciò che è stato fatto dal Governo. Non lo condividiamo anche perché non più tardi di 48 ore fa con i Ministri competenti avevamo definito insieme un metodo di lavoro che non prevedeva la riunificazione dei 2 decreti.
Il decreto sui costi standard non l’avevamo ancora discusso in Conferenza delle Regioni, e lo avevamo chiarito bene al Governo. Pertanto non abbiamo ancora espresso una posizione. E’ una critica motivata istituzionale rispetto al metodo”.
Errani aggiunge: “poniamo due questioni che non sono risolte e che per noi sono decisive in relazione nel percorso del federalismo fiscale.
Primo la definizione dei LEA (livelli essenziali di assistenza) e dei LEP (livelli essenziali prestazioni) che sono la seconda gamba fondamentale: la prima gamba sono i costi standard. Queste due gambe devono andare a determinare il fabbisogno, cioè la parte di risorse che vengono fiscalizzate alle regioni per garantire i servizi ai cittadini su tutto il territorio nazionale.
Il secondo punto riguarda il rapporto con la manovra. Nel corso dell’incontro con il governo di 48 ore fa abbiamo deciso di aprire due tavoli sulla manovra: uno sui suoi effetti e l’altro sul trasporto pubblico locale. E’ importante. L’apertura di questi due tavoli è un fatto positivo. Ma vogliamo che sia chiaro che l’incrocio manovra-federalismo fiscale è decisivo. Dobbiamo sapere quale sia la ricaduta della manovra sul federalismo fiscale, qual è il punto di riferimento a partire dal 2011-12-13 delle risorse che poi verranno fiscalizzate. Possiamo fare un decreto perfetto dal punto di vista della funzionalità, ma se i trasferimenti non vengono più finanziati è chiaro che il decreto non funziona”. Il federalismo fiscale è senza risorse. Altro punto da chiarire è l’autonomia delle regioni a statuto speciale: “in piena applicazione della legge 42”, la delega sul federalismo fiscale.
Come procederemo? Accelerando sui tavoli: “non abbiamo nessun problema ad andare avanti con il federalismo fiscale. Non abbiamo alcun problema ad arrivare al più presto all’assetto previsto dalla 42, anzi, interessa arrivarci a prescindere dalle altre condizioni e dibattiti politici, ma vogliamo farlo, sicuri che questo rappresenti per i nostri cittadini e i nostri territori quel passo in avanti che tutti noi auspichiamo”.
(red/07.10.10)
Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top