Header
Header
Header
         

Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

n. 1665 - giovedì 14 ottobre 2010

Sommario
- Federalismo: Errani, posti e ribaditi 3 punti fondamentali
- Federalismo: prosegue il confronto nella Conferenza delle Regioni
- Decisione di Finanza Pubblica 2011-13: documento delle Regioni
- Chiamparino (Anci): tagli alle Regioni penalizzano finanza locale
- Italia e processo normativo UE: proposti emendamenti a Ddl
- Politiche giovanili: intesa su riparto fondo

+T -T
Federalismo: Errani, posti e ribaditi 3 punti fondamentali

Le Regioni torneranno a riunirsi il 26 e il 27 ottobre. Il 28 è prevista invece la Conferenza Unificata

(regioni.it) “La Conferenza delle Regioni ha confermato pienamente i punti che avevamo posto la scorsa settimana e che per noi sono decisivi per andare avanti, importanti e consistenti: per definire il fabbisogno su cui poi fare la 'federalizzazione' fiscale”.
Primo punto:”Bisogna definire i Lea (Livelli essenziali di assistenza) e i Lep (Livelli essenziali delle prestazioni), cioè dire ai cittadini italiani quali servizi sono garantiti dalla Repubblica. Senza questo i costi standard non risolvono i problemi, la legge 42 sul federalismo fiscale lavora su due gambe: costi standard, Lea e Lep''. Così si è espresso il Presidente della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, Vasco Errani, al termine della seduta del 14 ottobre. “Il federalismo fiscale deve partire - prosegue il Presidente - noi siamo convinti che debba partire, affrontando però il problema relativo alla manovra estiva”. E arriviamo così al secondo punto. “Con quei tagli le Regioni non sono in grado di assicurare i servizi. Se noi facciamo il federalismo fiscale partendo da quei tagli ci troveremmo in una situazione oggettiva, cioè che - tranne la sanità - non si capisce cosa stiamo 'federalizzando' perché i tagli hanno tolto i trasferimenti, e dunque occorre affrontare questo nodo anche perché la stessa manovra approvata dal Parlamento dice in un articolo che il federalismo fiscale non parte dalla manovra, e se così è dobbiamo trovare il modo di risolvere questo problema; se dovesse partire dalla manovra allora saremmo in una situazione assolutamente critica”.
Errani ricorda infine che la Legge 42 dice ''chiaramente quale sia il ruolo e la garanzia della autonomia delle Regioni e delle Province autonome” che deve essere garantito. Noi ci riuniremo martedì 26 e mercoledì 27 ottobre per prepararci alla Conferenza Unificata del 28 e discuteremo e andremo avanti, invece, con tutto il lavoro tecnico e politico delle commissioni in relazione al decreto così come ci è stato presentato. Ci sono questioni da affrontare per tempo sul meccanismo dei costi standard, ci sono questioni aperte sulle quali arriveremo a una sintesi alla Conferenza straordinaria che convocheremo tra due settimane''. “Il federalismo è responsabilità, dunque deve essere chiaro quale responsabilità si assumono i diversi livelli di governo'', ha concluso Errani.
 
File audio delle dichiarazioni del Presidente Vasco Errani: www.regioni.it/upload/Errani141010.zip
 
(red/14.10.10)
Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top