Header
Header
Header
         

Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

n. 1673 - martedì 26 ottobre 2010

Sommario
- Errani: manovra e federalismo fiscale legati
- Colozzi: riforma federalista bisogna farla partire con il piede giusto
- Federalismo fiscale: De Filippo, Zaia, Armao, Cota
- Rifiuti: Caldoro, realizzare accordo molto equilibrato
- Sanità e piani di rientro: sblocco dei fondi per Lazio e Campania
- Immigrati: rapporto Caritas

+T -T
Colozzi: riforma federalista bisogna farla partire con il piede giusto

(regioni.it) Da almeno 10anni la Conferenza delle Regioni lavora e promuove il federalismo. Che il federalismo sia la riforma più importante "e' chiarissimo", afferma il coordinatore della Commissione affari finanziari della Conferenza delle regioni, Romano Colozzi. Ma il rischio e' che "quella che doveva essere la madre di tutte le riforme diventi un guscio vuoto", per il discostarsi dalla delega del testo del decreto legislativo sul federalismo fiscale. Colozzi sottolinea: "vogliamo evitare errori che possano compromettere fondamenti della riforma", che possano provocare "facili ricorsi" davanti alla Corte Costituzionale. Ciò è possibile perché il "decreto legislativo incorpora i tagli previsti dalla manovra”.
In questo senso va letta la richiesta di un incontro urgente con il Governo: "lo spirito e' assolutamente collaborativo – sottolinea Colozzi - perche' da nessuna regione ho sentito la volonta' di rallentare o di boicottare la riforma federalista. Anzi bisogna farla partire con il piede giusto e senza intoppi".
Quindi la bozza di decreto sul federalismo fiscale differisce dalla legge delega su un punto fondamentale. ''Nella legge delega venivano individuate due tipi di spesa per il bilancio delle Regioni – spiega Colozzi - la sanita', l'assistenza, l'istruzione e il trasporto pubblico locale, per i quali si prevedeva una perequazione al 100%. Per le restanti materie era prevista la trasformazione dei trasferimenti in percentuali di tributi da attribuire alle Regioni senza perequazione''. Il decreto legislativo rendendo esplicito che incorpora i tagli previsti dalla manovra, ribadisce Colozzi, rende evidente, in sostanza, che non ci siano piu' risorse sufficienti per queste materie.
 
 
(red/26.10.10)
Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top