Header
Header
Header
         

Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

n. 1673 - martedì 26 ottobre 2010

Sommario
- Errani: manovra e federalismo fiscale legati
- Colozzi: riforma federalista bisogna farla partire con il piede giusto
- Federalismo fiscale: De Filippo, Zaia, Armao, Cota
- Rifiuti: Caldoro, realizzare accordo molto equilibrato
- Sanità e piani di rientro: sblocco dei fondi per Lazio e Campania
- Immigrati: rapporto Caritas

+T -T
Sanità e piani di rientro: sblocco dei fondi per Lazio e Campania

(regioni.it) Piani di rientro: via libera dal tavolo tecnico a Lazio e Campania. “Il Lazio ha superato l'esame del tavolo tecnico, con grande fatica, grande lavoro e nonostante problemi maggiori di quanto avevamo immaginato''. Lo ha detto la Presidente della Regione Lazio, Renata Polverini, nel corso di una conferenza stampa in Regione.”Il Lazio entro il 2012 – ha aggiunto rientrerà nella soglia dei 500 milioni e potra' uscire dall'emergenza e dal commissariamento”. E dal 2011 stop a  Irpef e Irap piu' salate per i cittadini laziali. Lo ha annunciato la Presidente Renata Polverini.  I cittadini laziali saranno costretti a pagare addizionali più salate "solo per l'anno in corso, a copertura del debito del 2009 -  precisa la Presidente - ma nel 2011 torneremo ad abbassarle, perché le decisioni prese per risanare i conti sono risultate quelle giuste”.
“Durante le verifiche dei conti è emerso un ulteriore 'buco' di 1,6 miliardi di euro", ha annunciato il presidente della Regione Lazio. “Oltre ai 10 miliardi di euro di debito consolidato e 1,4 miliardi di disavanzo annuale, quindi, abbiamo trovato un altro ammanco di 1,6 miliardi- ha spiegato Polverini- Per questo motivo abbiamo chiesto il rinvio del tavolo per due volte. Però voglio dire che siamo riusciti a coprirlo”.
Secondo la Presidente del Lazio "il 'buco' è così composto: 325 milioni di investimenti delle Asl che hanno utilizzato impropriamente il fondo per le spese correnti, 727 milioni di debiti Asl non presenti nel bilancio regionale e 559 milioni di mancata copertura del vecchio Piano di rientro di Marrazzo". Polverini ha poi sottolineato che "a questa cifra bisogna aggiungere 442 milioni di mancata copertura del disavanzo 2009 e 279 milioni di extradeficit 2010".
“La situazione debitoria complessiva, dal 2001, è ad oggi di 2 miliardi 332 milioni di euro'', ha detto la presidente della Regione Lazio che poi ha spiegato come saranno coperti questi debiti: 527 milioni grazie a un nuovo mutuo con le banche autorizzato dal Ministero dell'Economia; 900 milioni di fondi Fas; 574 milioni di fondi ex articolo 20 e 248 milioni in copertura con la manovra 2011, “avendo avuto noi l'autorizzazione dal ministero per questa operazione” ha commentato Polverini ribadendo che “ciò che abbiamo fatto ha ottenuto un parere positivo dal governo: voglio inviare il mio ringraziamento ai ministeri per il loro aiuto e la loro grande collaborazione”.
Abbiamo avuto l'autorizzazione a coprire il debito anche con risorse dirette"."Adesso che abbiamo ottenuto il parere positivo dal tavolo di verifica - ha concluso la Polverini - siamo pronti a nominare i nuovi direttori generali delle Asl”.
Via libera anche ai fondi destinati alla sanità campana,. ''Il lungo lavoro tecnico – si legge in una nota della Regione Campania che ha coinvolto la struttura commissariale e le strutture regionali negli ultimi quattro mesi ha portato alla produzione di una voluminosissima documentazione che ha ricevuto il via libera dai Ministeri dell'Economia e della Salute'' si afferma nel documento.
Lo sblocco dei fondi dimostra, secondo l'esecutivo regionale, “che c'e' stata una netta inversione di tendenza nell'impostazione del lavoro rispetto al passato e che è stato riconosciuto in maniera estremamente positiva il lavoro svolto”.
Tradotto in cifre l’ok comporta la possibilità di avere disponibili, nel giro di qualche settimana, un miliardo e 21 milioni di euro che rappresenta il 60% dell'accantonamento. Un ulteriore 20% (circa 340 milioni di euro) sarà erogato, sempre salvo verifica positiva ulteriori adempimenti, entro dicembre 2010. A seguire un ulteriore 10% entro febbraio e, a saldo, ancora un 10% entro aprile se saranno completati tutti gli adempimenti previsti.
“Una giornata storica per i cittadini e l'amministrazione regionale della Campania – ha sottolineato Raffaele Calabrò (consigliere del Presidente della regione Campania per la sanità -  Lo sblocco del 60 per cento delle riserve del "Fondino", pari a poco più di miliardo di euro, segna concretamente un nuovo inizio e le possibilità fattiva di un ritorno alla normalità per la Campania.
A soli cinque mesi dall'insediamento, la Giunta Caldoro incassa la piena fiducia dei tecnici del tavolo di verifica degli adempimenti del Piano di rientro dal deficit, che hanno espresso apprezzamento su quanto realizzato nell'ambito sanitario”.
All'incontro con i tecnici dei Ministeri dell'Economia e della Salute era presente la delegazione campana con il subcommissario alla sanità Giuseppe Zuccatelli e lo stesso consigliere per la sanita' del presidente, Calabrò.
 
(red/26.10.10)
Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top