Header
Header
Header
         

Regioni.it
periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

n. 1696 - martedì 30 novembre 2010

Sommario3
- Finanziaria: 1° dicembre Conferenza Regioni incontra Capigruppo Senato
- Rifiuti Campania: raggiunto accordo Governo-Regioni
- Puglia: accordo con Governo su piano rientro sanità
- Regioni-Enti locali: Cdm approva schema di decreto legislativo

+T -T
Finanziaria: 1° dicembre Conferenza Regioni incontra Capigruppo Senato

Roma, mercoledì 1° dicembre 2010, ore 15,30

(regioni.it) Si terranno mercoledì 1° dicembre gli incontri che la Conferenza delle Regioni ha chiesto ai Capigruppo del Senato di maggioranza e opposizione in merito al disegno di legge di stabilità.

Gli appuntamenti finora fissati per domani, mercoledì 1° dicembre, sono alle ore 15.30 - presso il Gruppo del Partito Democratico - con i Capigruppo del PD, dell’IdV e dell’UDC presso gli uffici del Senato in Via degli Staderari, 2.
 
Si svolgeranno a seguire gli altri incontri con i Gruppi parlamentari:
·         ore 16.15, incontro con il Capogruppo di FLI, presso il gruppo parlamentare;
·         ore 17.00, incontro presso il Gruppo del PdL con i Presidenti dei gruppi parlamentari del PdL e della Lega Nord (piazza S. Eustachio).
 
La delegazione della Conferenza delle Regioni sarà guidata dal Presidente Vasco Errani.

 

 

 

(red/30.11.10)

+T -T
Rifiuti Campania: raggiunto accordo Governo-Regioni

(regioni.it) Governo e Regioni lavorano nel segno della leale collaborazione istituzionale per superare la fase dell’emergenza rifiuti in Campania. E' stato raggiunto infatti un accordo nel corso dell’incontro del 29 novembre al ministero per i rapporti con le regioni. 
Così è stata definita la disponibilità all’apertura dei tavoli tecnici per riuscire a smaltire 600 tonnellate di rifiuti al giorno per 3 mesi nelle Regioni italiane: ''ci sara' un tavolo tecnico nelle prossime ore per verificare le condizioni e le quantita' che ogni Regione potra' smaltire'', hanno spiegato il ministro per i Rapporti con le Regioni Raffaele Fitto e il presidente della Conferenza delle Regioni, Vasco Errani. 
Errani ha sottolineato come le Regioni ritengano ''indispensabile la dichiarazione dello stato di emergenza per dare una risposta strutturale e definitiva alla questione'' e ribadisce che l’emergenza rifiuti in Campania “riguarda tutta l'Italia, riguarda l'immagine che il nostro Paese ha all'estero''.
''Ogni Regione - ha detto Errani - dara' una mano nell'ambito di uno sforzo chiesto a tutte le istituzioni. Ci vorranno le massime garanzie sulla qualita' dei rifiuti e il loro smaltimentro oltre al loro controllo sia in partenza che in arrivo negli impianti''.
''Tutte le Regioni faranno uno sforzo - ha ribadito Errani - lo ha chiesto il Governo all'unanimità”. 

Errani - Fitto su emergenza rifiuti Campania (29 novembre 2010)

 
  • Rifiuti:no veneto a campania;zaia,abbiamo guai con alluvione
  • Rifiuti: prestigiacomo, positiva intesa con regioni
  • Rifiuti:campania; assessore fvg, nostre strutture gia' piene
  • Rifiuti: polverini, tra qualche giorno avremo soluzione per campania
  • Rifiuti: vendola, regioni hanno amore di patria
  • Rifiuti: governo a regioni, smaltire 600 tonn al giorno per 3 mesi
  • Rifiuti: caldoro, importante avere strumenti per velocizzare su impianti
  • Rifiuti: caldoro, arrivata solidarieta'regioni,ne ero sicuro
  • (lz) rifiuti. campania, polverini: ogni regione fara' sua parte
  • Sanita': vendola, firma piano occasione per cambiare
  • Errani - Fitto su emergenza rifiuti Campania (29 novembre 2010)
  • Rifiuti: caldoro, raggiunta intesa ora tavolo tecnico
  • Rifiuti: polverini, da regioni tutte ok a tavolo tecnico
  • Rifiuti. intesa fitto con le regioni: tutte faranno la loro parte -2-
  • Rifiuti: errani, serve stato emergenza, tutti faranno sforzo
  • Rifiuti: errani, chiesto impegno regioni per 600 tonnellate al giorno per tre mesi
  • Rifiuti: lazio; polverini, napoli? soluzione a giornitutte regioni disponibili al tavolo tecnico su ripartizione
  • Rifiuti: iorio, disponibilita' regioni e' unanime
  • Rifiuti: fitto, governo valuta dichiarazione stato emergenza campania
  • Rifiuti:errani,indispensabile arrivare a stato emergenza campania
  • Rifiuti: ok regioni a governo, al via tavolo tecnico (2)
  • Rifiuti: accordo governo-regioni per campania, parte tavolo
  • Rifiuti: da regioni ok a governo, parte tavolo tecnico (2)
  • Rifiuti: trovato accordo con tutte le regioni, parte tavolo tecnico
  • Rifiuti: ok regioni a governo, al via tavolo tecnico
  • ++ rifiuti: da regioni ok a governo, parte tavolo tecnico ++
  • +T -T
    Puglia: accordo con Governo su piano rientro sanità

    (regioni.it) ''Con il presidente Berlusconi abbiamo raggiunto un punto di equilibrio, dopo mesi e mesi di conflitto''. Lo dichiara il presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, annunciando la firma del Piano di rientro sanitario regionale il 29 novembre.
    L'accordo prevede che sara' possibile assegnare alla Regione Puglia la riattribuzione dei maggiori finanziamenti degli anni passati in sede di verifica del rispetto degli adempimenti regionali.
    “Da oggi parte una grande sfida per la Puglia. Coniugare meno risorse con l’innalzamento della qualità del sistema sanitario”, ha detto Vendola dopo aver firmato il Piano di rientro sanitario con il ministro Raffaele Fitto. Le firme dei ministri Tremonti e Fazio erano gia apposte sul Piano.
    “Oggi finalmente – ha sottolineato Vendola - abbiamo sottoscritto il Piano, dopo nove mesi di grande fatica, grande impegno e anche una certa asprezza nei confronti del governo. Il nostro atteggiamento però non è mai cambiato. Aspettiamo con serenità e fiducia la sentenza della Corte Costituzionale in merito alle scelte compiute dalla regione Puglia. Noi intanto abbiamo bloccato i processi di internalizzazione ma abbiamo messo al riparo chi è già stato contrattualizzato. Tuttavia oggi bisogna cogliere l’occasione per trasformare il momento dei tagli in un’occasione per rigenerare l’organizzazione del sistema sanitario”.
     
     
    (red/30.11.10)

    +T -T
    Regioni-Enti locali: Cdm approva schema di decreto legislativo

    Errani: atto unilaterale, contrario non solo al federalismo ma anche al principio di autonomia

    (regioni.it) Il Consiglio dei ministri del 30 novembre ha approvato un provvedimento che interessa il federalismo fiscale introdotto dalla legge n.42 del 2009. Si tratta - spiega il comunicato del Governo - di uno schema di decreto legislativo che dà attuazione al criterio di base sancito dalla legge stessa: la richiesta di responsabilizzazione e trasparenza del governo delle autonomie territoriali. Il provvedimento introduce pertanto meccanismi premiali e sanzionatori per Regioni, Province e Comuni che culminano nel cosiddetto “inventario” di fine legislatura, per le Regioni, e di fine mandato per Comuni e Provincie: una dichiarazione certificata, vero e proprio strumento pubblico di rendicontazione da parte del Presidente di Regione, del Presidente di Provincia e del Sindaco, capace di attivare quel controllo democratico sancito dalla legge, informando i cittadini sullo stato di salute degli enti (a partire dalla spesa sanitaria delle Regioni) in vista delle elezioni. Tra gli altri, sono previsti ulteriori meccanismi di controllo quali il “fallimento politico” del Presidente di Regione, di Provincia e del Sindaco, gli adempimenti relativi al mancato rispetto del patto di stabilità interno, la decadenza automatica e l’interdizione dei funzionari regionali. Sono poi previsti meccanismi premiali con specifico riguardo al rispetto del patto di stabilità interno e all’azione di contrasto dell’evasione fiscale. Il provvedimento istituisce altresì la Conferenza permanente per il coordinamento della finanza pubblica, organo di verifica e controllo sul funzionamento del nuovo sistema di federalismo fiscale. Sul testo verranno acquisiti i pareri prescritti.
    “Un altro atto unilaterale, contrario non solo al federalismo ma anche al principio di autonomia dei territori, dal contenuto di sapore gerarchico e contrario ad ogni logica di leale collaborazione fra istituzioni”.
    E’ il primo commento di Vasco Errani, presidente della Regione Emilia-Romagna, nell’apprendere dalle agenzie di stampa dello schema di decreto legislativo licenziato oggi dal Consiglio dei Ministri, applicativo delle legge 42/2009 sul federalismo fiscale.
    “Mi chiedo, a questo punto – continua Errani – in quale parte del decreto sia previsto e sanzionato l’eventuale ‘fallimento politico’ del Presidente del Consiglio. Questo modo di procedere, in evidente contrasto con la Costituzione, è francamente sconsolante e delinea una pervicace volontà di far da sé anziché unire gli sforzi del Paese per affrontare i problemi seri che abbiamo di fronte: il lavoro, la competitività delle imprese, il sapere come carte vincenti per il domani”.
    “Un motivo di amarezza in più – conclude Errani – è rappresentato dal fatto che questo atto unilaterale segue di un passo le ripetute prove di responsabilità che Comuni, Province e Regioni hanno offerto al Paese, dagli ammortizzatori in deroga fino alle emergenze più recenti”.


    (red/30.11.10)

    Regioni.it
    periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale

    Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

    Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
    Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
    Capo redattore: Giuseppe Schifini
    Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
    via Parigi, 11 - 00185 - Roma
    Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
    Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

    Conferenza Stato-Regioni
    Conferenza Stato-Regioni

    Conferenza delle Regioni e Province autonome
    Conferenza delle Regioni

    Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
    Conferenza Unificata



    Go To Top