Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 1883 - mercoledì 5 ottobre 2011

Sommario
- Conferenza delle Regioni il 6 ottobre
- Vendita Tirrenia: Cappellacci, "abbiamo denunciato anomalie"
- Polverini: Alenia ricchezza straordinaria territorio
- Puglia: contributo Giunta per tragedia crollo palazzina
- Molise al voto il 16 e 17 ottobre
- Istat: variazioni amministrative

+T -T
Vendita Tirrenia: Cappellacci, "abbiamo denunciato anomalie"

Parte l'indagine UE sugli aiuti di Stato

(regioni.it) “I signori del mare risponderanno dei loro soprusi”, così il Presidente della Sardegna Ugo Cappellacci commentato l'apertura dell'indagine da parte della Commissione Ue sulla vendita della Tirrenia.  “Abbiamo denunciato le anomalie registrate in un'operazione che reca un grave pregiudizio al diritto alla mobilità dei sardi - sottolinea il Presidente - alle regole del mercato e alle esigenze del nostro sistema economico di avere accesso ai mercati extraregionali. Andremo avanti in tutte le sedi per far valere le nostre ragioni. Coloro i quali hanno pensato di chiuderci le porte dell'Europa e del Mediterraneo per lucrare ingiustamente sulla nostra pelle pagheranno il prezzo della loro condotta”.
Nella mattinata del 5 ottobre il Ministro Matteoli aveva avvertito che “tutto il governo e' impegnato” per evitare che l'antitrust europeo apra una istruttoria sulla cessione di Tirrenia a Cin. “Noi aspettiamo il via libera dell'Antitrust per fare le assegnazioni”, ha detto Matteoli a margine dell'assemblea di Confitrma. “Ora (5 ottobre, ndr) ero al telefono per questo, Berlusconi è intervenuto ieri (4 ottobre)” presso la Commissione Europea, “perche' questo non avvenga”, ha aggiunto Matteoli riferendosi all'ipotesi di istruttoria. “Sono stato in Europa a parlare con Almunia e mi ha garantito che tutto procedeva” e non ci sarebbero stati problemi, ha precisato il ministro.
Il 5 ottobre stesso, a fine mattinata, arriva però la notizia che la Commissione europea ha avviato un'indagine approfondita in materia di aiuti di Stato in relazione ad alcune misure di sostegno pubblico che l'Italia ha adottato a favore delle società dell'ex Gruppo Tirrenia che gestiscono il servizio di traghetti tra l'Italia continentale e diverse isole.
Le società finite nel mirino di  Bruxelles a causa dei contratti per i trasporti tra l'Italia continentale e la Sicilia, la Sardegna e altre isole italiane sono Tirrenia di Navigazione, Caremar, Saremar, Siremar e Toremar.    Le riserve della Commissione - si legge in una nota di Bruxelles - riguardano la possibilita' che la compensazione per obblighi di servizio pubblico corrisposta dall'Italia a dette società a fronte dei servizi erogati su alcune rotte marittime comporti un indebito vantaggio economico rispetto ai loro concorrenti. La Commissione esaminerà inoltre se vi sia un ulteriore sostegno concesso alle società del gruppo Tirrenia nel contesto della loro privatizzazione che possa falsare la concorrenza sul mercato. “E' naturale - ha osservato il commissario alla concorrenza Joaquin Almunia, su proposta del quale e' stata aperta l'indagine Ue - che gli Stati membri debbano compensare le imprese per i maggiori costi che sostengono nel fornire un servizio di interesse economico generale. Tuttavia - ha aggiunto - la Commissione ha anche l'obbligo di verificare che tali servizi siano chiaramente definiti e che non vi sia compensazione eccessiva. La Commissione approva le iniziative intraprese dalle autorità italiane per aprire il mercato del cabotaggio marittimo - ha concluso Almunia - ma deve anche garantire che la privatizzazione di due delle società, Tirrenia di Navigazione e Siremar, non abbia comportato sovvenzioni indebite”. Nella sua nota, Bruxelles ricorda di aver ricevuto alcune denunce riguardanti la proroga dei contratti di servizio pubblico oltre la scadenza, avvenuta nel dicembre 2008, delle convenzioni che disciplinavano la fornitura del servizio ed alcuni aspetti del processo di privatizzazione. A questo proposito, attraverso l'indagine avviata, la Commissione valuterà se la proroga dei contratti di servizio pubblico oltre la fine del 2008 sia conforme alle norme UE in materia di servizi di interesse economico generale (Sieg). L'avvio di un'indagine approfondita - si legge ancora nel comunicato della Commissione - permette ai terzi interessati di comunicare le proprie osservazioni sulle misure in esame, senza che ciò possa tuttavia pregiudicare l'esito dell'indagine. La Commissione Ue ''teme che il metodo scelto dall'Italia per privatizzare Tirrenia di Navigazione e Siremar possa conferire un vantaggio alle imprese privatizzate o ai loro acquirenti''. E' quanto osserva l'esecutivo comunitario in relazione alla riorganizzazione dell'ex gruppo Tirrenia e all'indagine avviata oggi per verificare la presenza o meno di aiuti di Stato contrari alle norme Ue sulle concorrenza. “Quando una societa' viene privatizzata attraverso la cessione di attivi, la Commissione - si legge ancora nella nota di Bruxelles - ritiene, in linea di principio, che la vendita non comporti aiuti di Stato se i cespiti sono stati venduti al miglior offerente in esito ad una procedura aperta, trasparente, non discriminatoria e incondizionata. Le informazioni di cui dispone in questo momento - si osserva nel comunicato – non consentono alla Commissione di escludere che, se i criteri di selezione fossero stati più trasparenti e la procedura non soggetta a condizioni, altri offerenti sarebbero stati interessati a partecipare alla gara e avrebbero potuto presentare offerte migliori per Tirrenia di Navigazione e Siremar”.



( red / 05.10.11 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top