Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 1906 - lunedì 24 ottobre 2011

Sommario
- Il 27 ottobre Conferenza delle Regioni
- Conferenza Stato-Regioni il 27 ottobre
- Ordine del Giorno della Conferenza Unificata del 27 ottobre
- Sviluppo: interventi di Toscana, Campania e Friuli Venezia Giulia
- Le proposte per l'Agricoltura da inserire nel Dl sviluppo
- P.A.: mappa patrimonio immobiliare

+T -T
Sviluppo: interventi di Toscana, Campania e Friuli Venezia Giulia

Vendola: non usare salvadanai del Sud per rastrellare risorse utili ad altre incombenze

(regioni.it) A proposito di sviluppo sono stati firmati dei contratti fra Regione Toscana e aziende per 14 progetti strategici finanziati con 61 milioni di euro del bando per la ricerca e lo sviluppo delle grandi aziende toscane.
Saranno così attivati oltre 120 milioni di euro di investimenti nei settori Innovation communication technology, meccanica avanzata, robotica, meccanotronica. Inoltre si prevede la creazione di 109 nuovi posti di lavoro, e la Regione stima che per ogni nuovo posto nel settore della ricerca se ne attivino altri sette in settori direttamente o indirettamente connessi.
''E' un risultato importante'', ha affermato il presidente Enrico Rossi, secondo cui ''questo progetto sta nel quadro dell'impegno che noi abbiamo assunto di mantenere e sviluppare l'industria nella nostra regione. Abbiamo rimodulato i fondi comunitari, cercando di stabilire nei settori piu' avanzati reti di imprese che si organizzassero per migliorare la qualita' dei loro prodotti''. 
Si chiama invece ''Contratto Campania'' l'accordo sottoscritto tra Regione, Confindustria, Cgil, Cisl e Uil il cui obiettivo e' creare ''le migliori condizioni possibili per la crescita e lo sviluppo del territorio''. Lo ha annunciato il presidente della Campania, Stefano Caldoro. ''Abbiamo sottoscritto stamattina un documento con Confindustria, Cgil, Cisl e Uil - ha spiegato Caldoro - che prevede tra le sfide di stilare degli accordi territoriali. L'accordo e' un modo per andare a definire quali sono i percorsi, poi possiamo andare a stabilire specifici accordi territoriali''.
La competitività del tessuto economico ed imprenditoriale del Friuli Venezia Giulia è l'obiettivo della convenzione stipulata tra la Regione ed i Confidi per la gestione di un Fondo di garanzia destinato alle PMI.
Il Fondo ha a disposizione risorse per 22 milioni di euro, di cui oltre 5 milioni del Fondo Sociale europeo, 5 di quota regionale e 11,5 di quota statale, una cifra che, conferma l'assessore alle Attività produttive Federica Seganti, "attiverà un plafond di finanziamenti pari a circa 110 milioni di euro".
"Attraverso questo strumento le piccole e medie imprese potranno contare su garanzie fino all'80 per cento dei finanziamenti richiesti al sistema bancario - ha spiegato Seganti - per coprire piani di sviluppo intesi come innovazione di prodotto ma anche organizzativa, start up, crescita".
Infine il presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, solleva la questione della possibile riduzione dei fondi per lo sviluppo del Sud, in un quadro di “strutturale dimagrimento delle risorse ordinarie trasferite”, e che queste servano per “far altro''. ''Se ci fosse questa intenzione dovrebbero ricredersi perchè il Sud – ha detto Vendola - e' stato molto paziente e molto generoso e dalle nostre risorse sono stati sottratti di continuo fondi utili per far altro in altre parti del Paese. Ma la pazienza e la generosita' non sono illimitate. Gli accordi raggiunti tra le Regioni e il ministro per gli Affari Regionali - ha aggiunto Vendola - hanno dato buoni risultati e non possono essere messi in discussione da chi, come il ministro Tremonti, pensa di usare i salvadanai del Sud per rastrellare risorse utili ad altre incombenze. Stiamo condividendo col Ministro Fitto un metodo di lavoro ispirato al principio della leale collaborazione che e' servito a sbloccare partite strategiche per il futuro del Mezzogiorno (fondi Fas, riprogrammazione e riqualficazione complessiva della psesa aggiuntiva). Vorrremmo continuare su questa strada''.



( red / 24.10.11 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top