Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 2007 - lunedì 2 aprile 2012

Sommario
- Istat: peggiorano dati disoccupazione
- Le misure del Governo Monti e la sanità
- Iorio: con taglio di 8 miliardi difficile il nuovo Patto Salute
- Giornata mondiale dell'autismo
- Ministero Funzione pubblica: dati sulle consulenze nella P. A.
- "Cresci Italia" e "Salva Italia": i testi coordinati

+T -T
Istat: peggiorano dati disoccupazione

(regioni.it) Secondo gli ultimi dati statistici dell'Istat la disoccupazione a febbraio nel nostro Paese è al 9,3% e per i giovani l'incidenza è al 31,9%. Le donne sono le più colpite, soprattutto al Sud.
In particolare a  febbraio il tasso di disoccupazione è al 9,3%, in rialzo di 1,2 punti su base annua. Si tratta della punta massima da gennaio 2004. 
Quindi si aggrava la situazione per i giovani: nello stesso mese la disoccupazione e' al 31,9%, +4,1 punti in un anno. E si alza notevolmente al 49,2% la soglia di disoccupazione per le giovani donne del Mezzogiorno.
Tra il 2010 e il 2011 l'occupazione italiana diminuisce di 75.000 unità, a motivo del calo della sola componente maschile. L'occupazione straniera aumenta di 170.000 unità, ma il tasso di occupazione scende dal 63,1% al 62,3% (dal 76,2% al 75,4% per gli uomini e dal 50,9% al 50,5 % per le donne).
Il tasso di occupazione complessivo si attesta al 56,9%, appena un decimo di punto al di sopra di quello del 2010. A livello territoriale, alla riduzione dell'indicatore nel Centro si accompagna il modesto incremento nel Nord e nel Mezzogiorno.
Nella media del 2011, il tasso di disoccupazione è pari all'8,4%, invariato rispetto a un anno prima. L'indicatore, rimasto stabile nel Centro, registra una lieve flessione nel Nord (dal 5,9% al 5,8%) e una contenuta crescita nel Mezzogiorno (dal 13,4% al 13,6%).
Il tasso di disoccupazione aumenta per la componente straniera, passando dall'11,6% del 2010 all'12,1% del 2011. L'indicatore diminuisce per gli uomini dal 10,4% al 10,2%; sale per le donne dal 13,3% al 14,5%.
Il tasso di disoccupazione giovanile cresce di 1,3 punti percentuali, portandosi, nella media del 2011, al 29,1%, con un massimo del 44,6% per le giovani donne residenti nel Mezzogiorno.
Infine stando agli ultimi dati Eurostat, l'istituto statistico europeo, la disoccupazione piu' alta e' in Spagna (23,6%), segue la Grecia con il 21%, l'Irlanda al 14,7% e il Portogallo al 15%. L'Italia e' sotto la media Ue-27 (10,2%), al 9,3%.

 



( red / 02.04.12 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top