Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 2021 - martedì 24 aprile 2012

Sommario
- Il valore del 25 aprile
- Pallavolo: Spacca, brilla la stella della Lube Macerata
- Documento di economia e finanza (DEF) 2012
- Cota: tavolo con progetti per superare crisi
- Istat: retribuzioni ferme
- Programma statistico nazionale 2011-2013: parere positivo su aggiornamento

Documento congiunto Conferenza delle Regioni, Anci e Upi

+T -T
Programma statistico nazionale 2011-2013: parere positivo su aggiornamento

(regioni.it) Le Regioni e Province Autonome, l’ANCI e l’UPI hanno espresso un parere favorevole all’Aggiornamento 2013 al Programma Statistico Nazionale Triennio 2011-2013 e ai lavori previsti nel medesimo.  Il “via libera” è contenuto in un documento congiunto che è stato consegnato al Governo in occasione della Conferenza Unificata del 19 aprile e che è stato pubblicato nella sezione “Conferenze” del sito www.regioni.it ed il link è: 
http://www.regioni.it/download.php?id=250171&field=allegato&module=news
Si riporta di seguito il testo integrale.
Parere sull’aggiornamento 2013 al Programma Statistico Nazionale triennio 2011-2013
punto 5) o.d.g. conferenza unificata
Le Regioni e Province Autonome, ANCI e UPI, esaminato l’Aggiornamento 2013 al Programma Statistico Nazionale (PSN) Triennio 2011-2013, formulano le seguenti osservazioni.
L’Aggiornamento 2013 prosegue il processo di razionalizzazione avviato con il passaggio dalla programmazione triennale a scorrimento alla programmazione triennale con aggiornamento annuale. Si evidenzia, in particolare, l’ulteriore riduzione dei lavori contenuti nel PSN, che deriva dall’eliminazione di duplicazioni e ridondanze nella produzione statistica ufficiale. Le Regioni e Province Autonome, ANCI e UPI evidenziano inoltre la necessità che il patrimonio informativo del PSN sia sempre più disponibile sui siti dell’Istat/Sistan e degli altri enti del Sistema, nell’ottica della Statistica 2.0 e dell’Open data.
In merito ai processi di formazione del programma, si esprime apprezzamento per l’istituzione della Commissione degli utenti dell’informazione statistica (CUIS), con l’auspicio che i relativi lavori possano consentire una ancora più tempestiva e circostanziata individuazione delle priorità della domanda di informazioni presente nel paese e delle sue evoluzioni. Al contempo, si sottolineano i progressi compiuti nell’attività dei Circoli di qualità e i relativi riflessi sul proficuo processo di riorganizzazione del PSN. In merito, si rappresenta tuttavia l’esigenza di strutturare e stabilizzare maggiormente i lavori dei Circoli, i quali, da strumento temporaneo di raccordo in vista dei principali adempimenti, dovrebbero trasformarsi in sedi permanenti del confronto interistituzionale finalizzato al miglioramento della produzione statistica ufficiale, soprattutto relativamente alla realizzazione dei sistemi informativi statistici, nonché alla verifica della coerenza dei lavori programmati con i dettami della normativa nazionale.
A questo proposito, nel sottolineare i positivi risultati raggiunti nell’adeguamento dei lavori del PSN alle disposizioni sulla tutela della privacy, si esprime la necessità di profondere un impegno analogo in merito alla normativa sul Sistema statistico nazionale. Si evidenzia, in particolare, la necessità che l’inserimento dei lavori nel PSN sia subordinato a una verifica sostanziale della natura delle attività previste e del rispetto delle disposizioni relative al ruolo degli uffici di statistica e all’organizzazione dei flussi informativi. In merito ai contenuti del programma, si segnala l’opportunità di un ulteriore approfondimento delle problematiche connesse alla produzione di informazioni statistiche a livello sub regionale, provinciale e sub provinciale, indispensabili per l’impostazione e la valutazione delle politiche a livello locale. A tal fine, in previsione dell’avvio delle attività di programmazione per il nuovo triennio 2014-2016 e con particolare attenzione all’evoluzione della normativa sulla protezione dei dati delle persone giuridiche, si auspica l’avvio di una riflessione per raccordare i Programmi statistici regionali e locali con quello nazionale, in modo da giungere in prospettiva a una nuova architettura, di carattere integrato e multilivello, del sistema di pianificazione della produzione statistica ufficiale.
Nell’ottica di un rafforzamento dell’indipendenza e della qualità della statistica pubblica, e con l’occasione dell’avvio del nuovo ciclo di programmazione, le Regioni e Province Autonome, ANCI e UPI ribadiscono infine l’esigenza che il Governo avvii un confronto con le autonomie territoriali in Conferenza unificata sulle risorse umane e finanziarie da investire per soddisfare le esigenze conoscitive condivise, anche nella prospettiva di riforma del Sistema statistico nazionale. A fronte di quanto sopra esposto, le Regioni e Province Autonome, ANCI e UPI esprimono parere favorevole all’Aggiornamento 2013 al Programma Statistico Nazionale Triennio 2011-2013 e ai lavori previsti nel medesimo.
Roma, 19 aprile 2012



( red / 24.04.12 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top