Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 2023 - venerdì 27 aprile 2012

Sommario
- Protezione civile: Regioni, Anci e Upi, riforma necessaria, ma sia condivisa
- Istat: primi dati Censimento 2011
- Risorse idriche: parere sul trasferimento funzioni dall'Agenzia al Ministero
- Istat: commercio, segnali positivi
- Dipendenza da gioco d'azzardo: relazione delle Regioni
- Rambaudi: welfare a rischio

+T -T
Istat: primi dati Censimento 2011

I residenti in Italia sono 59.464.644

(regioni.it) Dai primi dati sul censimento elaborati dall’Istat si rileva che sono 59,5 milioni i residenti nel nostro Paese. Per l’esattezza i residenti in Italia sono 59.464.644.
Si tratta ancora dei risultati provvisori del 15/o censimento nazionale. Rispetto al 2001 c’è un incremento di 2.468.900 residenti (+4,3%). Aumenta di quasi 2milioni e settecentomila il numero delle famiglie, ma sono più piccole: i componenti scendono da 2,6 a 2,4.
Più che triplicate in dieci anni le famiglie residenti in Italia che dichiarano di abitare in baracche, roulotte, tende o abitazioni simili: 71.101 contro le 23.336 del 2001.
Nei 150 anni tra il primo Censimento italiano (1861) e il più recente (2011), la popolazione residente in Italia è quasi triplicata, passando da poco più di 22 milioni a circa 59,5 milioni di persone.
I primi risultati del 15° Censimento segnalano un incremento di popolazione nel periodo intercensuario del 4,3%. La popolazione è cresciuta soprattutto al Centronord dove oltre il 70% dei comuni ha registrato un incremento demografico; all’opposto il numero dei residenti è sceso in oltre il 60% dei comuni localizzati nel Sud e nelle Isole.
Il 46% dei cittadini censiti vive al Nord, il 19% al Centro e il 35% al Sud e nelle Isole. Il 70% degli 8.092 comuni italiani ha una popolazione inferiore a 5 mila abitanti; in questi comuni dimora abitualmente il 17% della popolazione, mentre il 23% vive nei 45 comuni con più di 100 mila abitanti.
La popolazione straniera abitualmente dimorante in Italia è quasi triplicata, passando da 1.334.889 persone censite nel 2001 (dato definitivo) a 3.769.518 nel 2011 (dato provvisorio). Un incremento proporzionale si rileva anche nell’incidenza degli stranieri sul totale della popolazione, che sale dal 2,34% al 6,34%.

                       

Primi risultati del 15° Censimento della popolazione e delle abitazioni

       Il Censimento in pillole

       Il Censimento della popolazione straniera

       Il Censimento degli edifici e l'archivio dei numeri civici

       I numeri della macchina censuaria

       Il confronto fra Censimento e Anagrafe

       L'innovazione tecnologica: un vantaggio per i cittadini e per gli enti locali

       Verso i risultati definitivi: i controlli e le elaborazioni ancora necessari

       Insieme per il Censimento

       L'altro Censimento: immagini e (pre)visioni dalle giovani generazioni



( red / 27.04.12 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top