Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 2119 - lunedì 8 ottobre 2012

Sommario
- Balduzzi: tagli sanità, ''Qualcuno forse ci starà lavorando, io no"
- PMI: stretta collaborazione Veneto-Basilicata
- Catricalà: disegno di legge di rango costituzionale per rivedere Titolo V
- Costi politica: Formigoni e Rossi
- Monti: voglia di rinascere è enormemente grande in Emilia-Romagna
- Riduzione costi: Cota e Durnwalder

''Buone pratiche'' per il sostegno e lo sviluppo delle piccole e medie imprese

+T -T
PMI: stretta collaborazione Veneto-Basilicata

De Filippo e Ciambetti presentano Programma

(regioni.it) Il Veneto e la Basilicata collaboreranno per rafforzare insieme i rapporti con la piccola e media impresa. Il programma e' stato presentato dal presidente della Basilicata Vito De Filippo, e l'assessore regionale al bilancio del Veneto, Roberto Ciambetti.
Innanzitutto si condivideranno ''buone pratiche'' per il sostegno e lo sviluppo delle piccole e medie imprese, e delle aree industriali: il progetto, che rientra nelle politiche europee di coesione, durera' 18 mesi con un finanziamento di 300 mila euro per la Basilicata e 350 mila euro per il Veneto.
L’intendimento è quello di “tramutare le buone pratiche in un motore per la competizione sui mercati esteri e un ritorno concreto per le nostre aziende che si impegnano in produzioni di qualita''', ha spiegato il presidente della Regione Basilicata Vito De Filippo.
Il progetto prevede poi iniziative per lo sviluppo sostenibile delle risorse energetiche e dell'innovazione tecnologica. L'attivita' di collaborazione proseguira' con la creazione di una rete tra gli enti di ricerca e una trentina di piccole imprese per l'utilizzo dei servizi e una serie di seminari per la condivisione dei risultati del progetto.
''Le aree di sviluppo industriale rappresentano un patrimonio fondamentale'', ha aggiunto De Filippo, e ''questo accordo rappresenta un primo passo innovativo che mette gia' in pratica i principi adottati dall'Ue per il periodo di programmazione 2014-2020''.
Per l'assessore agli enti locali del Veneto, Roberto Ciambetti, l'obiettivo e' un ''confronto sui temi dell'economia reale'' e uno spazio per ''pensare a un nuovo modello di sviluppo, sopratutto nel comparto energetico''.
''La Regione Basilicata - ha sottolineato ancora  De Filippo - ha fatto della creazione delle aree industriali uno dei  maggiori strumenti di pianificazione urbana per la ricostruzione e lo  sviluppo dopo il terremoto del 1980. Con le analisi e con i progetti  pilota che avvieremo in cooperazione con il Veneto intendiamo  sostenere e sviluppare quei processi di innovazione, specie nei campi  della sostenibilita' ambientale e dell'energia, che sia pure tra tante difficolta' sono gia' in atto nelle aree di sviluppo industriale dellaBasilicata e del Mezzogiorno''.
''Sostenibilita' ed efficienza energetica - ha detto De  Filippo - sono fattori decisivi per l'avvio di iniziative  imprenditoriali sane con la speranza che queste siano capaci di produrre reale occupazione e di invertire una tendenza negativa dove gruppi nazionali, destinatari di ingenti sussidi finanziari, molte volte si sono resi protagonisti di iniziative inconsistenti''.
Per Ciambetti: "andiamo in Basilicata con un progetto europeo per insegnare e imparare, per  lavorare da pari a pari, per giocare assieme una partita eccezionale e io ringrazio i nostri partner lucani: perche' queste sono le partite
che dobbiamo giocare a testa alta, perche' questa e' la vera  solidarieta' che dobbiamo mettere in campo tra Regioni, tra Nord e Sud: e' la partita del lavoro. E su questo temo, qualcosa da dire come Veneto l'abbiamo, perche' se e' pur vero che l'attuale crisi ha  portato il nostro tasso di disoccupazione reale al 7 per cento, e'  altrettanto vero che il dato medio europeo s'aggira attorno all'11,4%: meglio di noi fanno Austria, Germania, Olanda."

 
   
 


( red / 08.10.12 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top